domenica 13 gennaio 2013

Ritorno alle origini: Sanguinus sbarca con qualche colore in più


Era da un un o' di tempo che volevo dipingere Sanguinius, ma era un periodo in cui non andavo da diverso al tempo al GW Torino e perciò non avevo tutti i colori necessari per dipingerlo al meglio, ovvero con varie lumegiature, stratificazioni e velature. Finalmente nei primi di Gennaio sono andato per prendere una decina di colori e la settimana dopo di nuovo una decina. Ora ho praticamente tutti i colori necessari per dare il meglio di me.
Noto sempre che nelle foto le miniature non rendono mai come nella realtà, o almeno io parlo come possessore di una fotocamera digitale per comuni mortali e non fotocamere da professionisti che hanno la stessa capacità di zoom e messa a fuoco del telescopio Hubble.
La mia miniatura ha perennemente un oro splendente, mentre in queste foto questo dettaglio si perde un po', ma non è la fine del mondo.
Penso sia intuibile che la miniatura non sia neanche a metà della completezza, infatti nessuno dei colori che vedete sulla miniatura è ancora definitivo.








Non ho utilizzato solo colori della nuova gamma, alcuni appartengono a quella vecchia.

Per l'oro ho steso come base il Balthasar Gold.
Poi ho dato una leggera lavatura di Nuln Oil, non per annerire il tutto ma giusto per scurire un po' i recessi.
Il tutto è stato schiarito e reso splendente dal Gehenna's Gold.

Per il rosso per ora ho semplicemente applicato il vecchio Blood Red.

Per la pelliccia, che molto probabilmente voi in foto non ne distinguerete la differenza di colore con il bianco delle ali, in realtà è stata leggermente colorata con il vecchio Bleached Bone estremamente diluito. In effetti ho dovuto pensarci un bel po' per pensare a come cavolo fare quella pelliccia senza renderla troppo scura.
è necessario anche considerare che per dipingere io mi sto riferendo sempre a questa immagine:


E con il mio attuale livello di pittura non raggiungerò di sicuro questo risultato:

L'autore di questa grande miniatura è il proprietario di questo blog che seguo:
http://wappellious.blogspot.it/
Comunque, la pittura prosegue e quando nel lontano futuro uscirà il libro di Horus Heresy in cui saranno contenute le regole per giocare i BA, sarò fiero di utilizzare il Sanguinius dipinto da me.

2 commenti:

  1. Con molta pazienza immagino ne sarai fiero, a lavoro finito.
    E' un pezzo molto bello, indiscutibilmente.
    Per le foto hai necessità di un illuminazione più omogenea, tipo cubo ikea e luce forte.
    La foto ad esempio, usando la tecnica del metallo non metallo ha "barato" con l'esasperazione delle luci, però come spunto per lumeggiare l'oro è in effetti un ottimo spunto

    Chissà che miniatura di sanguinius faranno per l'ultimo libro.. fremo all'idea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie degli utili consigli, ti assicuro che li metterò in pratica appena potrò.
      Anch'io ogni tanto immagino su come sarà quella miniatura, me l'aspetto molto imponente e dalle ali immense e maestose :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni fin dall'inizio dei tempi