giovedì 6 giugno 2013

La segretezza della Games Workshop


Con l'aiuto di una votazione su Facebook, ho deciso di fare quest'articolo. Esso riguarda la segretezza della Games Workshop, una politica applicata ormai da diversi anni.


Games Workshop cerca sempre di mantenere i propri progetti segreti e non farli conoscere a nessuno. Come leggevo in un articolo su Apocalypse40k, Games Workshop sostiene che le persone, sapendo già prima delle nuove uscite, potrebbe perdere presto interesse in esse diminuendo le vendite.
Secondo me tutto ciò è un po' insensato perché si può vedere come, in molti altri ambienti di vendita, l'annuncio dei propri progetti la maggior parte delle volte causi interesse nelle persone, la voce si diffonda e prima dell'uscita ufficiale ci sia tantissima gente che ha risparmiato i propri soldi per l'occasione. Si possono fare esempi del genere nel campo del cinema, con trailer che a volte arrivano persino un anno prima dell'uscita del film nelle sale e gli interessati crescono esponenzialmente fino a raggiungere milioni di spettatori e incassi già al primo giorno di realizzazione. Se una persona non sapesse niente fino al giorno prima, probabilmente non avrebbe problemi ad andare una volta al cinema, ma sicuramente non sarebbe informato subito dell'uscita in questione e gli incassi diminuirebbero...e probabilmente di molto.
Se invece vogliamo proprio parlare delle altre branche di GW, possiamo prendere in considerazione Black Library e Forge World. I loro progetti non vengono mantenuti chissà quanto segreti, ma vengono presentati in anteprima suscitando l'interesse del consumatore, inducendo molti a tenere dei soldi da parte in attesa dell'uscita ufficiale.
GW, invece, cerca di nascondere tutto, ma se io facessi un esercito, non fossi informato sui rumors e il giorno dopo uscisse in ordine anticipato proprio la nuova edizione del mio esercito, è altamente improbabile che io abbia pronti i soldi da spendere per comprarmi il codex e magari delle nuove miniature. Nel mio caso, è sicuro che io non li abbia.
Se però avessi saputo diverso tempo prima del progetto, avrei potuto pensare:
"cavolo, posso pian piano tenermi dei soldi da parte per essere preparato all'uscita e avere già i nuovi prodotti che mi piacciono appena escono".
Questo metodo andrebbe a vantaggio sia del consumatore, che otterrebbe nuovi prodotti al momento dell'uscita, sia di GW, che farebbe molti più incassi e pure velocemente.
Inoltre, penso che ci potrebbero essere pure abbassamenti dei prezzi, perché GW a volte li alza proprio perché non copre i costi di produzione di alcune precedenti uscite.
Una cosa che però GW cerca di fare, e la fa anche abbastanza male, è proprio la segretezza: d'altronde, perché questo blog esisterebbe se non per diffondere le voci derivanti da tutto il mondo? Diverse volte queste voci sono vere e le uscite si conoscono da mesi e mesi. Diciamo che i blog/siti di news e rumors fungono come una sorta di sostituzione alla politica che secondo me GW potrebbe applicare con vari vantaggi. Nonostante questo, non vuol dire che se GW adottasse tale politica, i blog/siti come il mio sparirebbero.
Il fatto che GW applichi male il suo tentativo di segretezza si può notare benissimo confrontandosi con Forge World. Quest'ultima, come ho detto prima, fa conoscere i propri progetti diverso tempo prima delle uscite, ma finché non lo fanno sapere di propria spontanea volontà, nessuno sa o sente nulla. Così, appena i prodotti sono disponibili vanno a ruba. Lo si poté vedere al Games Day Italia 2012, dove appena vennero aperte le porte tutti si fiondarono ai banchi Forge World per accaparrarsi prodotti per cui fremevano da tempo.
Questa è una politica di vendita che io reputo perfetta, e ovviamente è solo un mio parere, non è per forza assoluta verità.

Quindi, la segretezza è una prerogativa di GW che però diverse volte è anche la loro dannazione e altre branche dell'azienda si muovono decisamente meglio in questo ambiente. Secondo me, se GW applicasse maggiormente i metodi di FW otterrebbe grandi risultati, ma ora voglio aprire una discussione (possibilmente pacifica, senza sfociare in litigi inutili) qua nei commenti, per esprimere le vostre opinioni al riguardo e confrontarle con altri hobbisti.
Vi chiedo solo di firmarvi con un nome (o nickname) nei commenti, almeno sappiamo con chi stiamo parlando e la discussione viene organizzata in modo migliore.

10 commenti:

  1. per quella che è stata la mia esperienza GW ( ho iniziato con un primo box di night goblin nel 1998 se non ricordo male..), posso dire che nel corso degli anni hanno cambiato costantemente politica di sviluppo e vendite, partendo da una piu " bonacciona" in cui si faceva un pò tutto per tutti i gusti, dove la loro rivista mensile aveva elementi davvero interessanti per il gioco e non essenzialmente contorte politiche pubblicitarie e di promozione dei nuovi prodotti.. una politica di contatto con i consumatori dove, sì, non si facevano troppi segreti sulle uscite future, e nessuno si era mai lamentato di ciò! =)
    GW, secondo me, ha sempre offerto dei buoni prodotti, che si sono andati, giustamente,sviluppando nel tempo, anche se forse on sempre nel modo giusto.. lasciando purtroppo, in molti casi, perdere molti elementi che li avevano resi attraenti ai bambini/ragazzi di allora..
    questo, insieme al costante e IMHO a volte ingiustificato, aumento dei prezzi e introduzione del pezzo "sgravo" per i nuovi eserciti, che siano fantasy o 40k, mi sembra abbia portato ad un generale calo di interesse della " vecchia guardia"..
    per quello che vedo nella mia città, gli unici giocatori che giocano ancora " seriamente" al 40k lo fanno solo con i loro piccolo gruppo di amici o, comunque, solo nei casi in cui ci sia una "autogestione" dei tornei/partite.. il fantasy, praticamente, è morto da tempo.. insomma non vedo più i bei gruppi numerosi e affiatati di una volta.
    questo, escludendo qualche gioco di nicchia che è stato completamente abbandonato da GW, come bloodbowl, in cui si sono formati dei solidi gruppi di giocatori riuniti sotto un sistema di gestione dei tornei gestito da altri giocatori ( NAF)e assolutamente esterno a GW..
    insomma io questa politica della segretezza, oltretutto male applicata,affiancata alle nuove politiche di sviluppo delle nuove uscite, non la vedo buona per nulla... per non parlare dei prodotti digitali, che per ora potrei solo definire " imbarazzanti"...
    spero comunque in un futuro piu roseo! =)
    Anto.

    RispondiElimina
  2. Quoto in toto quello che hai detto, Nicolas
    Ma tanto, anche se cercano di tenere tutto segreto non ci riescono XD
    Edo

    RispondiElimina
  3. Bell'articolo,
    In linea di massima sono d'accordo con te Nick. Credo che GW mantenga questo approccio a causa del suo bacino di utenza ormai saturo. Essendo Warhammer 40k un gioco stra acquistato e giocato evidentemente GW guadagna abbastanza da potersi permettere questo lusso. Ciò non toglie che annunciando prima i prodotti potrebbe vendere ancora di più.
    A volte però le azioni punitive di GW sono ancora più cattive o drastiche ad esempio so che il blog di NATFKA (FAEIT 212) ha chiuso qualche settimana fa (ora si appoggia momentaneamente ad un dominio spagnolo) e pare che il responsabile di questa punizione sia (indirettamente) GW.
    Sicuramente più si ostinano a tenere segrete le cose, più rischiano che vengano divulgate.
    In conclusione quindi penso che senza urlare ogni pisciata ai 4 venti, possano comunque allentare un pò la presa e lasciare il mercato un pò più rilassato, dovrebbero poterne cogliere solo benefici
    - SHIN -

    RispondiElimina
  4. non tenete conto di una cosa, GW da quando è diventata societa per azioni, negli ultimi anno, ha sempre aumentato il fatturato. e loro a quello guardano, quindi checche se ne dica, vendono di piu.
    Nemmeno io sono daccordo sull uccidere i negozi vendendo online (se chiudono i negozi dove diamine va la gente a giocare e a scoprire che esiste warhammer...)
    nemmeno io sono daccordo sul nascondere le cose, pensare che hanno fatto chiudere un blog che faceva 20 milioni di utenti, che gli faceva una pubblicita MOSTRUOSA, (non critico i regolamenti, in quanto penso che chi lo fa è gente che non ha capito che GW non vende un gioco da tavolo, vende le miniature, a loro di bilanciare gli eserciti per tornei o simila non p mai fregato nulla, e per divertirsi il regolamento va benissimo cosi, e se c è una regola esagerata si cambia, che ci vuole. chi critica i regolamenti lo fa solo per il competitivo, scopo per il quale non nasce questo gioco (a differenza di altri, dove pero serve davvero saper giocare e non basta fara la lista sgrava, quindi non tutti sono in grado di giocarci, visto che non possono barare o avvantaggiarsi ))
    io sono dell idea, che finche GW aumenta il fatturato di anno in anno, sara sempre difficile proporre loro un cambiamento, perche sara impossibile asserire che stiano sbagliando.
    non sn un bimbino, ma prrsonalmente il pezzettone da mettere sul tavolo mi piace da morire, peccato che non sia cosi giocabile (specie nel fantasy) ma li schiero ugualmente
    saluti

    RispondiElimina
  5. ATTENZIONE, gw ha aumentato i guadagni non perchè vende di più, ma perchè ogni anno aumenta assurdamente i prezzi.

    Occhio che poi si arriverà al bracking point, e gli aumenti non riusciranno più a coprire le mancate vendite.

    FW riesce a mantenere il riserbo più a lungo perchè non deve stampare wd in Cina, ed essendo una ditta più "a gestione familiare" rispetto a GW è più facile che tutto rimanga ammantato di mistero.

    Comunque, visto che gw a certa gente riesce a vendere di tutto e a qualsiasi prezzo, io gli consiglerei di fare uscire i rumors a pagamento XD

    RispondiElimina
  6. Faccio solo notare che il Faeit è stato chiuso temporaneamente perché ora è di nuovo attivo ;)

    RispondiElimina
  7. Io ho iniziato a giocare a 40K e fantasy nel lontano 1989, sinceramente non vedo perchè questa politica di segretezza gw sia un problema. Anni fa, senza internet, con l'acquisto solo tramite posta (all'epoca l'unico importatore era I giochi dei Grandi di Verona), con una produzione di codex limitati nel numero e nella frequenza di uscita (la seconda edizione è durata per almeno una decade) si riusciva a giocare e non ci si facevano troppe pippe mentali su come quando e perchè sarebbe uscito un nuovo codex, ci si limitava a sperare.
    Non credo che la politica di FW sia meglio di quella GW, nicolas hai usato come esempio il games day italia 2012: "Lo si poté vedere al Games Day Italia 2012, dove appena vennero aperte le porte tutti si fiondarono ai banchi Forge World per accaparrarsi prodotti per cui fremevano da tempo"
    è come se aprissero solo per pochi giorni un negozio FW sotto casa tua, che fai non ne approfitti! non mi sembra una dimostrazione di efficacia di politiche aziendali! sono solo due facce della stessa medaglia.
    Io giocosoprattutto Dark Angels ed Eldar e DEVO (il maiuscolo è usato a mo di imprecazione) comprare almeno 2 robottoni; sinceramente se mi dicevano un mese fa delle possibili uscite cosa sarebbe cambiato? Ne avrei comprati lo stesso numero. Se avessimo saputo dell'uscita del codex eldar con 4 mesi di anticipo, avremmo passato questi 4 mesi a cercare di scoprire cosa ci sarebbe stato nel codex (ecco al lavoro gli inestimabili blog di news and rumors) e avrei comprato sempre i miei due robottoni.
    Inoltre l'acquisto deve essere ragionato, prima si legge il codex, poi si provano le truppe, e solo alla fine si comprano i pezzi indispensabili per giocare.
    Se uno deve comprare il robottone eldar il giorno che esce altrimenti muore di emicrania e diarrea (come ho fatto io) deve ammettere che è un pochetto bimbominchia, e quando entri a far parte del mega insieme BIMBOMINCHIA, non devi ropere le palle e devi aprire il borsellino.
    Penso solo che sia una questione di lana caprina.
    Poi ad ogni uscita di un nuovo regolamento tutti si lamentano, dicono che in gw sono dei ladri, etc........
    In realtà la GW è una azienda e fa tutto ciò per vendere, tra 1-2 anni avremo una nuova edizione ed un nuovo giro di codex, e tutto ripartirà come sempre, lamentele comprese.

    Il problema dei tornei e l'abbandono dei giochi minori (Blood bowl et similia) ritengo sia più una problemaica italiana, dove recuperare spazi (per giocare ne serve tanto) e aiuti per associazioni ludiche è un casino
    La scena torneistica milanese ne è un esempio; mancando un'organizzzatore storico di eventi si ritorna a giocare tra i pochi amici di sempre.
    Inoltre abbiamo un hobby che coinvolge un ampia fascia di età con diverse esigenze e problematiche sia di disponibilità economiche sia di tempo per il gioco; solo ora che lavoro posso permettermi di buttare nel cesso 180 euri per i due robottoni eldar, al liceo avrei risparmiato per mesi (risparmiando sui CD) solo per comprarne 1.
    I giocatori di warhammer passano da vecchi merdosi di 30-40 anni (come me) a ragazzini di 10-12 anni troppo complesso sia il mercato che l'organizzazione.


    Guido

    RispondiElimina
  8. "Lo si poté vedere al Games Day Italia 2012, dove appena vennero aperte le porte tutti si fiondarono ai banchi Forge World per accaparrarsi prodotti per cui fremevano da tempo."
    Io ero lì Nicholas , ero lì quando la massa si accalcò all' uscita dell' area vendite cercando di entrare mentre io procedevo verso l' entrata. Poi malauguratamente un' omino GW fece notare che l' entrata era dall' altra parte e il terreno sotto i miei piedi iniziò a tremare. Urla.Le iniziai a udire sempre più vicine e prima che potessi accorgermene ero lì a lottare per la mia vita rischiando di essere calpestato da una massa di Hobbisti che correvano.
    Ok , ho romanzato un pò il tutto però é stato veramente così.
    Tornando al discorso originario , fino a qualche anno fa le nuove uscite erano visibili almeno due mesi prima della data di rilascio. Con il tempo si é giunti a questa segretezza. Io dal canto mio ho sempre sentito/letto che il motivo era dovuto alle licenze per Lo Hobbit (Dicevano con la Warner/New Line Cinema) in quanto si doveva evitare che uscissero foto prima dell' imminente uscita del film , spoilerando personaggi o cos' altro. Questo é quello che ho sempre saputo.

    RispondiElimina
  9. Uhm si è vero Faeit ha appena riaperto, ma da pochissimo, ho assistito a settimane di assenza tramite LA TABERNA DE LAURANA
    - SHIN -

    RispondiElimina
  10. se volessero davvero la segretezza, le cose sarebbero segrete.

    invece si fanno un mucchio di pubblicità facendo "casualmente" trapelare qua e la dei rumors (più o meno veri), e via che la massa si scanna, postando, commentando, supponendo, postulando...
    se mettessero in chiaro le uscite in anteprima, è vero, la gente attenderebbe con ansia e metterebbe via i soldi, ma niente più.
    così facendo, invece, la gw si limita a buttarci la pulce nell'orecchio, e sistematicamente i forum ne parlano in continuazione fino al giorno dell'uscita.
    risultato? la gente lo sa lo stesso in anteprima, mette comunque via i soldi, ma questa sensazione di "aver carpito in anteprima dei segreti segretissimi" non fa altro che fomentare la nostra smania di pupazzetti e di gioco.

    pur a malincuore, è da ammetterlo: sono dei fottuti geni.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni fin dall'inizio dei tempi