domenica 16 marzo 2014

Rumors sul Cavaliere Lancer e considerazioni sul Codex


Arrivano da BOLS dei nuovi rumors sui Cavalieri Imperiali, ma questa volta parliamo di un altro modello di Cavaliere, ossia il Lancer.


English

Forgeworld Kit - Knight Lancer
Release date: Q3 2014
Fills a FAST ATTACK slot in an Imperial Knight Detachment

Lancer Kit Description
More posable than the plastic kit.
Very slightly smaller than the Paladin/Errant.
Reverse jointed legs - seen on the EPIC model.
Main central hull is narrower than Paladin/Errant.
Shoulderpads cover more of the arms vertically, similar to a Astartes shoulderpad, as opposed to the more horizontal design of the Paladin/Errant's shoulderpads.
Lancer's head is more prominent in the design.
Thruster jets on the lower back of central hull.
Single central exhaust stack on the upper back of the central hull.
Mounts on a standard flyer oval base.

Weapons
Arm 1) Fist with an integral flamer weapon
Arm 2) Large previously unseen cannon (the Lance apparently)


Italiano

Kit di Forge World - Cavaliere Lancer
Data d'uscita: Q3 2014
Occupa una slot SUPPORTI LEGGERI in un Distaccamento di Cavalieri Imperiali

Descrizione del kit del Lancer
Maggiormente posizionabile rispetto al kit di plastica.
Leggermente più piccolo del Paladin/Errant.
Gambe con giunzioni al contrario - viste nel modello di EPIC.
Lo scafo centrale è più stretto rispetto al Paladin/Errant.
Gli spallacci coprono di più le braccia verticalmente, simili agli spallacci degli Astartes, al contrario del design più orizzontale degli spallacci del Paladin/Errant.
La testa del Lancer è più sporgente.
Reattore ad elica nella parte più bassa dello scafo centrale.
Un singolo scarico nella parte alta dello scafo centrale.
La basetta è quella ovale per Volanti.

Armi
Braccio 1) Maglio con un lanciafiamme integrato.
Braccio 2) Un grosso cannone mai visto prima (apparentemente la Lancia)



Forge World aveva già detto, durante un evento, che avrebbe prodotto dei Cavalieri, inoltre il Q3 è il periodo in cui sono usciti i libri di Horus Heresy negli scorsi due anni. Ora sembrerebbe che escano due libri all'anno, uno durante l'Horus Heresy Weekender e uno per metà/fine Settembre.

E ora voglio parlare un po' del Codex Cavalieri Imperiali, prevalentemente del BG perché delle regole mi interesso poco.
Ho trovato una bella mescolanza del vecchio BG, ormai reperibile a pezzi solo su internet, con materiale del tutto nuovo. Viene ripercorsa la creazione dei Mondi Cavaliere, ma si approfondisce anche il Trono Mechanicum e il Rituale. Prima il Rituale era solo un nome messo lì a caso, senza alcuna spiegazione, mentre ora è molto più interessante e tragico, e lo stesso discorso vale per il Trono.
Sono state approfondite le Casate, anche se aspetto di leggere quella meraviglia chiamata Companion per saperne ancora di più. Prima le Casate erano uno stemma, a volte neanche quello, uno schema di colore e ogni tanto qualche riga di BG. Ora c'è decisamente di più.
Giusto per precisare, nel Codex non si parla solo di Paladin ed Errant, ma vengono nominati anche Crusader, Castellan e Lancer. Quest'ultimo è pure uno dei modelli usati dal capo di una certa Casata, se non ricordo male la Cadmus.
Alla fine il BG è piuttosto interessante, proprio per l'approfondimento di argomenti precedentemente solo accennati.
Mi dispiace che per ora ci siano solo due modelli da usare e che complessivamente non ci siano molte regole, ma sicuramente ci saranno delle novità in futuro, basta aspettare.

6 commenti:

  1. Certo che ci saranno altre novità in futuro, perchè mettere le regole nel codex quando poi te le possono far pagare a rate?

    Era così difficile mettere tutte le regole degli altri Knight?

    Quindi è principalmente un codex per il b.g. (cosa che può anche piacermi) e poi me lo tagli e mi fai uscire un altro libro solo B.G (companion)?

    Ma è una presa per i fondelli su.

    RispondiElimina
  2. Massssssi come siamo esagerati! Tanto se vuoi il bg compri il dex comunque, se vuoi le regole mica spendi 39€ x giocare 1,2 max 3 modelli no?!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che in questo codex, mancano sia le regole (perchè mancano gli altri cavalieri) sia il b.g., (perchè sarà approfondito nel Companion).

      Ma che lavoro è?

      Elimina
  3. Potevano vendere il compaion come edizione limitata del codex knight. visto che le regole dei knight sono già state vendute con il nano bianco, potevano risparmiarsi tutti sti ca..o di libri di BG.

    A me il bg del 40K affascina molto ma mi piace di più poter giocare con i miei "soldatini", forse sono io quello strano, ma pensavo che per il BG ci fossero i romanzi della black library e che la GW producesse miniature e regole per poterle usare

    Guido

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma devi tener presente che il BG è parte integrante del gioco, noi giochiamo ed includiamo modelli anche perché ci piace la loro storia (generica, poi nel particolare del nostro modello ce la inventiamo noi), perché abbiamo letto di cosa sono capaci ed immaginiamo le loro azioni come un film durante il gioco.. Il BG di un solo modello in se non sarebbe essenziale, dopotutto io i miei primi modelli li avevo presi senza sapere nulla di loro, vedevo solo dei soldatini che sembravano dei piccoli Rambo (parlo dei Catachani in metallo) o dei Marines Coloniali di "Aliens" (i Cadiani in metallo) ed immaginavo il loro BG, li affiancavo a dei soldati con una robusta armatura molto rovinata con uno strano elmo chiodato che mi ricordava il Pickelhaube prussiano/tedesco (erano i Marine della Peste sempre in metallo) e che collezionavo come un unico esercito.. Ma come parte dell' insieme, dell' universo del 40.000, dell' immedesimazione durante il gioco e della collezione (non è bellissimo giocare con un esercito con una sua storia ma sempre legato al mondo di Warhammer, con cui hai affrontato mille sfide, mille partite dove quel modello o quell' altro si sono distinti come veri soldati?) il BG è molto importante, tanto quanto le regole.. senza BG sarebbe semplicemente come giocare a scacchi o Monopoli..
      Ovviamente c'è anche la questione marketing.. più appassioni con una storia e più ci sarà la voglia di giocare con i suoi personaggi.. per esempio quando la Hobby & Work pubblicava i romanzi degli Spettri di Gaunt e degli Ultramarines io ero molto più preso dall' Hobby..

      Elimina
    2. Sante parole... A volte a me piace anche dare nomi ai miei modelli modificati, per renderli ancora più unici

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni fin dall'inizio dei tempi