lunedì 22 giugno 2015

Background: le origini del Sanguinor


Oggi ho ascoltato un breve audiolibro chiamato "The Herald of Sanguinius" per due motivi: perché i BA sono il mio Capitolo preferito, quindi voglio leggere tutto il materiale esistente su di loro e perché stimo molto Andy Smillie per tutto ciò che ha scritto su BA e Supplizianti. Sapevo che ci sarebbe stata una rivelazione su un famoso personaggio BA, perciò non potevo di certo saltarlo.
L'avete già capito dal titolo, sto parlando del Sanguinor. Questo audiolibro spiega le sue origini e quindi ve ne propongo il riassunto.


The Herald of Sanguinius è narrato da Azkaellon ed è ambientato dopo Unremembered Empire, quindi dopo l'instaurazione dell'Imperium Secundus con Sanguinius come Imperatore.

Azkaellon è per le strade di Macragge e incontra un legionario delle Mani di Ferro. Egli chiede di poter vedere l'Imperatore Sanguinius, ma la lista è lunga e Azkaellon non può permetterglielo. Mentre parlano arriva Lion El'Jonson, il Primarca degli Angeli Oscuri, accompagnato da alcune guardie del corpo in armatura Terminator. Mentre la folla cammina per le strade come se nulla fosse, anche Lion chiede di poter vedere Sanguinius, ma riceve la stessa risposta negativa, anche perché Azkaellon non può permettere che più persone contemporaneamente lo vedano. Lion non è contento e risponde con un tuonante
"Non mi sfidare!"
mettendo la propria mano sull'elsa della spada. Improvvisamente la folla si ferma e cala il silenzio, ma Azkaellon non cede del tutto e lascia sia Lion che la Mano di Ferro per dirigersi all'interno della Fortezza di Hera, divenuta il palazzo del nuovo Imperatore. Azkaellon entra nella sala del trono e trova Sanguinius seduto su di esso. Gli spiega che molti vogliono vederlo, anche suo fratello Lion, ma che lui teme un possibile assassinio. Non nasconde la sua diffidenza anche nei confronti del Primarca degli Angeli Oscuri, ma Sanguinius dice che la lealtà di Lion è sicura. Alla fine riesce almeno a convincerlo a nominare un araldo che parli a suo nome. Sanguinius si alza in volo e scompare nelle parti alte della Fortezza, mentre Azkaellon esce per iniziare il rito che porterà alla nomina di un araldo.

Azkaellon riunisce dieci Guardie Sanguinarie e fa loro pescare un foglietto, di cui due sono marchiati con il sangue. Rimangono nella stanza solo coloro che hanno pescato quelle marchiati, perciò rimangono Alatron e Haratial. Successivamente Azkaellon mette in un calice altri due fogli con i rispettivi nomi delle due Guardie Sanguinarie, infine ne estrae uno.
Alatron
L'identità del nuovo araldo deve rimanere segreta, perciò Haratial si fa decapitare da Azkaellon. Quest'ultimo si allontana e prende una maschera ancora incandescente, forgiata in modo da assomigliare a Sanguinius. Ritorna da Alatron, solleva la maschera e la posa sul suo viso. Alatron emette urla di dolore appena la maschera si lega per sempre al suo volto, trasformandolo nell'araldo di Sanguinius.

Ora le udienze sono possibili e Lion entra nella sala, ma si stupisce perché non trova suo fratello seduto sul trono, ma un altro individuo. Azkaellon spiega la situazione, introducendo l'araldo che parlerà a nome di Sanguinius.
Se vuole, mio signore, può rivolgersi a lui come... il Sanguinor.

1 commento:

  1. Non capisco la logica di questa nomina oltreché della sua modalita( moolto 40k); sapresti spiegare, visto che sei molto più calato nel mondo?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni fin dall'inizio dei tempi