mercoledì 19 ottobre 2016

Godslayer: Gli Halodynes, parte 2

Rieccoci qua a parlare di Halodynes. Lucca si avvicina e quindi in questi giorni dovreste vedere qualche altro articolo su Godslayer.
Se vi siete persi la prima parte dell'articolo in cui vi mostro una visione generale del background degli Halodynes, lo potete ritrovare QUI.

Ma torniamo a parlare di questa particolare civiltà di Calydorn. Come descritto nell'articolo precedente, il popolo degli Halodynes si divide in varie città-stato, ma esistono comunque alcune colonie sparse tra i continenti Ghorn e Volturna. Complessivamente, oltre alle dieci città-stato maggiori e le due città-leghe, esistono altre colonie per un totale di ventotto città-stato. Pur mantenendo tratti comuni, tutti questi insediamenti si sono sviluppati in modi diversi e col tempo si sono formate due coalizioni: la Lega Amphylian e la Lega Pan-Delion. La società si basa sui fattori-opliti, ovvero i due terzi della popolazione che consistono in proprietari terrieri che in caso di necessità devono combattere per lo stato. Il resto dei cittadini liberi consiste in lavoratori di ogni tipo e un solo decimo d tutta la popolazione appartiene ai Symachoi, soldati professionisti che seguono il rigido codice guerriero conosciuto come Thesmos.
L'esercito degli Halodynes non è comunque composto solo da cittadini che combattono in caso di bisogno, poiché ogni città-stato mantiene sempre una forma d'élite di opliti chiamata Banda Sacra, oltre ai cittadini di altre razze che svolgono compiti particolari, come i Silfidi che pattugliano il cielo.



Qui di seguito vi riassumerò alcune delle città-stato più famose.
Simbolo - Stato (Tipo - Capitale)

S - Archonia (Città - Seriphea)

Un tempo lo stato di filosofi Archonia controllava metà delle terre nelle Montagne Okhron, ma purtroppo soffrì molto a causa dei conquistatori Gorgon, impoverendosi fino a diventare una terra di rifugiati appoggiata da Darica e Kassitria e in cui il potere è passato nelle mani dei generali.
La capitale Seriphea è situata su una piccola isola nel cielo a 350 metri di altezza e accessibile tramite un ponte o un ascensore ad argano, cosa che rende la città quasi inespugnabile.
La città-stato di Erasos, controllata per molto tempo da Archonia, sta pensando di dichiarare la propria indipendenza con l'appoggio di Odemaron.

Δ - Darica (Città - Daricos)

Darica è uno stato di soldati dove i ragazzi vengono riconosciuti come cittadini nel momento in cui riescono a lanciare un giavellotto a 60 metri di distanza e la cui capitale non è un luogo unico, ma un conglomerato di cinque città murate cresciute insieme. Questo costituisce un fattore molto importante dal punto di vista difensivo, poiché la caduta di una città non influisce l'integrità delle altre, mantenendo altri quattro bastioni pronti a rispondere all'attacco. Darica è governata da un triumvirato di re con un passato da generali e la cui discendenza può essere tracciata fino al grande eroe Dexios.
Darica è anche riuscita a colonizzare i vicini Damesia e Corphalia e ad annettere Skolos, ma allo tesso tempo l'espansione dell'Impero Mortan ha causato la perdita di altre terre.

Ω - Odemaron (Città - Atreus)

Odemaron è la seconda più grande potenza navale delle Hearthlands e gode della più grande flotta mercantile esistente e di un'alleanza con la razza elementale dei Tritoni. La capitale Atreus sorge su un'isola appena oltre la costa il cui accesso può essere allagato in caso di difesa da un attacco. Attualmente Odemaron è costantemente in guerra a causa degli stessi Gorgon che attaccarono Archonia e da tre secoli è governata dal polemarco in comando.

π - Psynexos (Città - Agathos)

Psynexos è famosa per le sue fonderie di bronzo e cade di marmo, grazie alla grande ricchezza offerta dalle Montagne Cornucopiane, inoltre ospita quasi la metà delle tribù di Ogre dei Colli presenti nelle terre degli Halodynes. Psynexos domina su numerose altre città-stato e mantiene rapporti stretti con le tribù di Amazzoni situate nel bordo occidentale di Hedilan, ma allo stesso tempo si scontra spesso con la rivale Darica. Ciononostante, le recenti perdite di territori sono state causate principalmente dai Banebrood.
La capitale Agathos è situata attorno al Fiume Lycus. Attraverso la creazione di centinaia di canali, il Fiume Lycus ha permesso lo sviluppo di vasti frutteti e dell'edera viola che ricopre la superficie di molti edifici.

Σ - Cephalon (Città - Cephalos)

Vent'anni fa Cephalon venne attaccata dai Banebrood dell'Impero Tauran. L'invasione distrusse Cephalon e i cittadini sopravvissuti fuggirono verso Psynexos, Ganymon e Araxos. Numerosi gruppi di opliti della Banda Sacra rimangono comunque attivi proseguendo con continue azioni di guerriglia. La morte dell'ultimo principe di Cephalon non li ha ancora fermati e la sorella Seraphina ha preso le redini del comando per continuare a combattere. La tragedia di Cephalon costituisce anche un faro per giovani eroi che si addentrano nelle rovine per cercare di farsi un nome.

Θ - Città-Lega Amphylian

Dopo il collasso dell'Impero Threxian, le cinque città presenti sul bordo occidentale si trovarono a dover affrontare le continue invasioni dei Banebrood e la dispotica Santa Sede di Lenera. Questo portò alla formazione della lega, un'alleanza in cui ogni città governa per tre anni alla volta. Gli ogre sopravvissuti dell'ex-Impero Threxian sono molto presenti nella Lega Amphylian e formano i Phalangites armati con il tradizionale tridente da guerra di Threxia.

Λ - Città-Lega Pan-Delion

A differenza di quella Amphylian, la Pan-Delion è una Lega più fragile. La Penisola Pan-Delion venne costantemente macchiata di sangue per molti anni tra l'ascesa e la caduta di molte città. Solo le invasioni di Banebrood convinsero le città a seguire l'esempio di Amphylian creando così una nuova Lega. Tuttavia, la Lega Pan-Delion on è mai stata veramente unita, infatti, le città che la compongono non si fidano l'una dell'altra. E' lo stato di semi-assedio e la necessità ad unirle in uno scambio di idee e stili che li aiuta ad affrontare le invasioni.

GS Fact: Sopra le terre di Calydorn fluttuano decine di migliaia di isole nel cielo, molte delle quali sono abitate e contengono vegetazione. La loro altitudine può passare dalle poche centinaia di metri fino a leggermente oltre i 4500 chilometri. Le più piccole sono larghe poco meno di 100 metri, mentre la più grande si estende per circa 8000 chilometri.
I Culti Tempio

Come già spiegato nel primo articolo, la religione è una componente molto importante nella cultura degli Halodynes. Preghiere vengono costantemente rivolte agli dei per moltissime faccende, ma non sempre vengono ascoltate e ciò dipende da molti fattori come l'importanza della questione, il legame di fede tra adoratore e dio, quanto sia degno l'individuo che prega o addirittura l'attenzione che gli dei pongono. Spesso gli dei trovano qualche favorito con cui iniziano a giocare sorvegliandolo e donandogli qualche aiuto. A volte, però, gli dei si annoiano e decidono di abbandonare il loro potente adoratore per passare ad altro.
Con una tale diffusione della fede, i sacerdoti divennero presto gli intermediari tra il popolo e gli dei. Inizialmente i culti tempio non erano altro che persone che diffondevano la fede, ma l'ottenimento di qualche potere divino permise loro di compiere qualche piccolo miracolo finché l'Era Benedetta non potò ad una grande fioritura dei templi, la fondazione delle confraternite di Guerrieri del Tempio e l'unione universale della fede sotto il comando dei Grandi Ecclesiarchi.

Oracolo degli Halodynes

Le Amazzoni

Alla fine dell'Era d'Oro, quando orde di demoni si abbatterono sulla terra costringendo gli uomini a spargersi, la dea Venata scese tra i Mortali di Voltura per insegnare loro a cacciare, a nascondersi dai nemici e come uccidere i demoni. Diede loro archi, lance e tutti gli attrezzi di un cacciatore. Tra coloro che godettero degli insegnamenti di Venata, le tribù Amazoni spiccarono per la loro ferocia e il loro odio nei confronti dei demoni. La dea, per ricompensare il loro valore, donò loro due cavalcature: l'agile e veloce Zempala e la potente bestia squamata conosciuta come Pangelor.
Le tribù Amazoni migrarono verso Ghorn prima dei Kalkokitans e difesero i bordi occidentali per ordine dell'Imperatore Minoxan. I Kalkokitans strinsero un'alleanza con gli Amazzoni durante i tempi in cui i Banebrood devastarono l'Impero. Al tempo le tribù Amazoni comprendevano sia maschi che femmine e gli uomini erano i guerrieri più sanguinari della razza Ithyan.
Ai tempi dell'Era degli Antichi gli Amazzoni godevano ancora del favore divino, ma presto lo sprecarono cedendo sempre di più alla violenza, all'avarizia e all'arroganza, le quali non fecero che aumentare con le loro continue vittorie. La rabbia degli dei si fece sentire ed essi diedero un ultimatum agli amazzoni, il quale rimase inudito. Dopo dieci anni, il Pantheon Othanon decise quasi all'unanimità di sterminare le tribù, ma Venata si oppose e minaccio di chiudersi in esilio se solo una donna Amazzone fosse stata scalfita, poiché in loro vedeva un suo riflesso. Alla fine si arrivò ad un accordo: venne lanciata una maledizione, le tribù Amazoni non avrebbero più potuto produrre figli maschi.
Gli dei pensarono che questa maledizione avrebbe provocato la loro lenta estinzione, ma così non accadde. Le donne divennero forti e con il tempo sostituirono completamente gli uomini, pur riuscendo a non estinguersi riproducendosi con uomini di altre tribù straniere. Continuando a generare femmine e riproducendosi in questo modo, si passò all'attuale società matriarcale delle Amazzoni.

Amazzoni su Zempala

La cavalcatura e il bestiame sono il fulcro della cultura delle Amazzoni. Viene insegnato loro a cavalcare fin dai quattro anni d'età e presto imparano a sfruttare ogni pianta e ogni parte degli animai uccisi, dalla pelle per le sacche da riempire con l'acqua a varie ghiandole come medicinali.
Gli Zempala sono le cavalcature delle Amazzoni più povere, tipiche di cacciatrici, esploratrici e cavalleria leggera.
Donne più facoltose possono permettersi una potente Hartebeast andando a formare il nucleo guerriero, mentre le Amazzoni più ricche cavalcano il Pangelor. Le nobili su Pangelor formano la cavalleria pesante, anche grazie alla possibilità di indossare le migliori armature.
Non esiste nessun altro sistema di classi al di fuori delle cavalcature.
Le Amazzoni non usano solo tre cavalcature, ma a volte preferiscono destrieri più esotici, come gli Esploratori Memic, grossi uccelli incapaci di volare, e gli Ippogrifi.


-------------------------------------------------------------------------------------------------------

Godslayer: Rise of Legends è un gioco di schermaglie ambientato in un mitico mondo di sangue e bronzo. I vantaggi offerti dall'Astropate possono sempre essere scoperti QUI.
Tutti gli articoli su questo gioco sono raccolti nella sezione Godslayer: Rise of Legends, reperibile sulla barra in alto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni fin dall'inizio dei tempi