martedì 29 novembre 2016

Godslayer: I Banebrood


Eccomi qua a parlare di nuovo di Godslayer, questa volta con un articolo di BG dedicato alla fazione dei Banebrood. Essi sono un insieme di bestie e uomini feroci inconsciamente legati ad una forza ferale chiamata Urghast, il quale crede che tutte le civiltà siano solo bestie che cercano di negare la propria vera natura. Per questo motivo ogni popolazione umana deve essere distrutta in modo da risvegliare la bestia assopita dall'ordine sociale.


Secondo il mito, un tempo i Banebrood erano Mortali. Nel 6000 BSC, durante l'Era dell'Oro, su tre continenti di Calydorn si manifestò una malattia chiamata Baneplague, la quale devastò il popolo umano e ogre causando morte e orribili mutazioni in molti sopravvissuti, i quali iniziarono a riprodursi con gli animali dando vita a quelli che vennero chiamati Banebrood. Gli umani divennero fomori, arpie o centauri, mentre gli ogre divennero altri grotteschi orrori tra cui i minotauri. La vera natura della Baneplague è attualmente ignota, ma gli studiosi della Cabala Gnostica l'hanno chiamata Urghast e hanno supposto che possa trattarsi dei resti dell'anima cosmica di un ciclo temporale precedente. I Panteisti, invece, sostengono che siano le anime deformate e devastate degli individui macellati dall'uragano dell'anti-vita durante il precedente collasso del Cosmo. I primitivi miti dei Banebrood stessi raccontano una storia diversa. Dicono che l'Urghast sia la forza primeva che creò il cosmo, aiutato da Dhannya, la sua compagna. Secondo questo mito, una porzione della Bestia Primitiva risiede in ogni mortale e l'Urghast sta solo aiutando ad abbracciare la propria vera natura di creature in preda alla furia o di predatori dalla silenziosa astuzia. Dhannya, nella sua debolezza e gelosia, avrebbe ingannato e intrappolato l'Urghast all'inizio del tempo, sebbene poi sia riuscito a liberarsi durante la Guerra Everkill, spargendo la presunta benedizione della Baneplague.
GS Fact: La Principessa Calypha, l'ultima della linea reale di Minaxos, dà vita ad un figlio mutato. Fugge nella natura selvaggia insieme al suo bambino. In questo modo la linea di Mitra sopravvive nella forma corrotta dei minotauri.
Gli Animisti e gli Aetherions hanno un'ulteriore opinione, poiché sostengono che la Baneplague sia una reazione della natura contro i Mortali, visti come un virus che dev'essere estirpato. Qualunque sia il mito sostenuto, tutti arrivano comunque alla catastrofe avvenuta durante la Guerra Everkill, la quale però non colpì solo i Mortali. Gli dei Asrae vennero privati di buona parte delle preghiere a loro rivolte e solo in quel momento scoprirono come la Baneplague non fosse una malattia dal contagio fisico, ma una malattia dell'anima. Alcuni dei Asrae cercarono di proteggere i propri fedeli, ma loro stessi vennero colpiti dalla malattia mutando in esseri orribili e diventando le nuove divinità dei Banebrood, i cosiddetti Dei della Violenza.
GS Fact: 2671 SC - Un discendente minotauro della dinastia Mitra di Minaxos sale al potere, vincendo su tutti i signori della guerra del precedente Impero di Minaxos. Viene incoronato Imperatore Toro, stabilendo l'Impero Tauran.

Cultura

I Banebrood hanno gli stessi bisogni primari degli uomini, ma ce n'è uno in più che supera di gran lunga gli altri ed è il desiderio di violenza. Si organizzano in tribù guidate da un feroce leader che li guida in atti di massacro e distruzione ripieni di disprezzo verso qualsiasi popolo che non sia il loro, comprese le Razze Elementali o gli Aetherions. Gli unici per cui hanno sviluppato un leggero rispetto sono i Troglodytes, poiché pensano che abbiano forza e furia simili.
I Banebrood, però, non sono un popolo con dei piani in mente. Non combattono per il dominio, sono tribù disperse che generalmente minacciano solo determinate comunità, ma che a volte si riuniscono in armate più grandi sotto il comando di un astuto signore della guerra, il quale li conduce in guerre più grandi, talmente grandi che intere civiltà sono state spazzate via.

Seppur esistano innumerevoli forme di Banebrood, essi possono essere riuniti in quattro grosse categorie:

  • Reavers, ossia barbari e cannibali con vari gradi di mutazione permanente.
  • Beastspawn, categoria che include vari orrori osceni tra cui minotauri e fomori.
  • Centauri, quadrupedi nomadi che includono cervo-centauri, bufalo-centauri e rino-centauri
  • Licantropi, mortali le cui mutazioni instabili li fanno passare da umani a bestie nel giro di poche ore.
Ciononostante, esistono tante altre bizzarre creature che fuoriescono da qualsiasi classificazione.
Generalmente queste sottocategorie si uniscono formando comunità miste che vivono di razzie. Sono anche geneticamente malleabili e si adattano agli ambienti più ostili, rendendoli temibili nemici in qualsiasi parte di Calydorn, anche nelle terre ghiacciate popolate dagli umani e i nani dei Noordgard, dove ogni Banebrood ha una pelliccia più spessa. Nelle terre temperate del continente Ghorn, invece, i Banebrood infestano le foreste. Negli aridi deserti e nelle steppe dominano principalmente i Beastspawn, ma si possono comunque incontrare innumerevoli branchi di cammello-centauri. E' nella savana che si generano le forme più potenti e violente di Banebrood, tra cui i rinotauri, i leopardi mannari e i mammut-centauri.

In guerra i Banebrood ricorrono principalmente alla forza bruta, le armi da tiro sono scarsamente utilizzate nelle loro armate e le macchine da guerra ancor meno. Gli sciamani tendono ad usare la magia della mutazione per migliorare la velocità, aumentare la massa muscolare o addirittura creare esoscheletri protettivi. Tra le grosse bestie che rinforzano i branchi ci sono i ciclopi, i licantropi e gli ursapini, mentre alcune eccezioni alla regola del più forte sono costituite da pestatauri, streghe, sciamani e banepriests. I pestatauri sono particolari perché diffondono malattie tra i nemici, mentre sciamani e banepriests provano disprezzo reciproco, poiché i primi servono solo l'Urghast, mentre i secondi venerano gli Dei della Violenza.

Religione


Come detto prima, ci sono tante teorie sule origini dell'Urghast. Indipendentemente da quale sia, sembra essere una forza non senziente che riempe tutti i Banebrood e non è l'unica entità venerata dalle tante tribù di questo popolo.

Dei della Violenza
Gli Asrae caduti, infettati dalla Baneplague e venerati dai banepriests. Molti sono stati uccisi, ma ne rimangono nove:
  • Algorotha - Urghast-tempeste e fortuna
  • Ashammor - Carne, cannibalismo, banchettamento e accoppiamento
  • Uleja - Guerra
  • Gula - Mutazione e cambiamento
  • Maggon - Malattia e nefandezza
  • Xoromon - Distruzione materiale, oscenità e provocazione
  • Urd - Morte e caccia
  • Fellretha - Tortura, furtività e astuzia
  • Askazza - Forza, battaglie e assassinio di mostri
Macellatori di Dei
Un tempo i Macellatori di Dei erano Banebrood mortali, poi hanno ottenuto lo status divino consumando i Vortici Celestiali, unendosi così ai ranghi degli Dei della Violenza.
  • Gorian Banemane - rappresentato come un bisotauro a due teste, rappresenta la rabbia controllata, la distruzione strategica e la virilità.
  • Kellgora Axenfist - mezza demone e mezza minotauro, Axenfist era una reietta anche tra i Banebrood e per questo viene venerata dalle caste più basse. Rappresenta la lussuria bestiale incontrollata, l'anarchia, la devastazione e la frenesia.
Semidei Banebrood
Alcuni Banebrood non sono diventati completamente divinità, ma hanno comunque ottenuto uno status parzialmente divino consumando le anime di demoni o semidei. Alcuni sono esseri da una singola forma fisica che regnano su una o più terre venendo venerati solo da determinati popoli, mentre altri sono figli degli Dei della Violenza.
  • Molgothor - Il centauro a otto gambe
  • Ordigroth Hellhand - Predatore dio-re
  • Korkal - Il Licantropo dalle forme infinite
  • Ramhorn - Il rinotauro alato
  • Velqa - La strega regina
  • Stingwing - Il drago-centauro
  • Asherkoth Demoneater - Predatore dio-re
  • Snowhide - Il bisotauro albino
  • Azrak - l'oxatauro a quattro braccia
  • Gurg Hammerhand - il ciclope del gelo
GS Fact: Xandria è una delle terre infestate dai Banebrood. Racconti provenienti dall'Estremo Oriente parlano di regni dove tigri Banebrood intraprendono guerre senza fine con i demoni per il controllo sul puzzle distrutto di dimensioni in soprapposizione creato dgli antichi stregoni Wu-Wei.
La Megera
La sua vera identità e natura è un mistero; i Treoglodytes credono che sia la figlia bastarda di Tenebraon, i Mortans dicono sia l'avatar di Dhannya, i Reavers dicono sia la madre dell'Urghast e i demoni la venerano come la figlia di Azanath Vuul. La Megera è un paradosso che parla tramite indovinelli di saggezza. La venerazione dela Megera è eresia in quasi ogni razza e cultura in cui appare. Alcuni hanno iniziato a sospettare che si tratti in realtà dell'avatar di Valokh, l'Arci-Dio dell'Entropia.

Culti Primordiali
Le culture più primitive e remote dei Banebrood venerano potenti manticore, chimere e ciclopi. Tra i più famosi ci sono:
  • Uuurg - il ciclope tricefalo
  • Blackmane - lo sciamano-re manticora di Fhomoria
  • Ashadreth - la regina chimera
  • Yaggon - la cosa sempremutante dai fossi
  • Ungulus Town-Eater - il mammut-centauro


-------------------------------------------------------------------------------------------------------

Godslayer: Rise of Legends è un gioco di schermaglie ambientato in un mitico mondo di sangue e bronzo. I vantaggi offerti dall'Astropate possono sempre essere scoperti QUI.
Tutti gli articoli su questo gioco sono raccolti nella sezione Godslayer: Rise of Legends, reperibile sulla barra in alto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni fin dall'inizio dei tempi