domenica 31 agosto 2014

End Times: la fine di Warhammer Fantasy?


End Times sta portando una quantità enorme di cambiamenti nell'universo di Warhammer Fantasy, ma questo cosa comporterà? Gira voce tra i fan che questa sia veramente la fine di Warhammer Fantasy, o magari ci troviamo solo davanti ad una svolta?
End Times è un po' come la 13a Crociata Nera di Warhammer 40.000, ma c'è qualcosa che li distingue. In Warhammer 40.000 esistono già eventi successivi alla 13a Crociata Nera, mentre End Times viene rivelato solo adesso.
L'immagini di inizio articolo è presa dalla sezione Games Workshop Digital Editions di Black Library, il cui testo recita:

NAGASH
THE END TIMES

Il capitolo finale nella storia del mondo di Warhammer è iniziato


Questo vorrà veramente dire che la storia di Warhammer Fantasy avrà una fine? La storia si concluderà con un vincitore o ci sarà qualche colpo di scena che ci lascerà con un finale aperto e indefinito? Domande la cui risposta arriverà solo con il tempo, dato che End Times è una serie di pochi libri ed è sicuramente destinata a finire.
La fine non arriverà dopo moltissimo tempo, ma ciò che suscita molta curiosità è il modo in cui influirà sui Libri degli Eserciti del futuro. Nonostante stiano morendo un bel po' di personaggi, siamo già abituati alla presenza di personaggi deceduti nel background, ma presenti nelle regole. Prima di End Times, l'unico von Carstein rimasto in vita era Mannfred, eppure nelle regole ci sono comunque Vlad, Konrad e Isabella. Questo dovrebbe risolvere la questione "I personaggi morti verranno eliminati dalle regole nei prossimi LdE?", ma sappiamo che, a parte i personaggi, gli eserciti vengono strutturati su quello che possono schierare nel presente e non su ciò che potevano schierare in passato. Non vediamo Antichi negli Uomini Lucertola, perciò si origina una nuova questione, ossia:

"Nel caso la storia di Warhammer Fantasy continuasse, i Libri degli Eserciti verranno strutturati da un punto di vista post-End Times?"

Se un popolo di Warhammer uscisse profondamente cambiato dopo questa guerra, non avrebbe senso far uscire un Libro degli Eserciti che li rappresenti uguali a prima. Facendo un paragone con Warhammer 40.000, non avrebbe senso far uscire i Necron con un Codex che li rappresenti ancora come Necrontyr perché hanno subito un cambiamento radicale e questo deve essere rispecchiato in qualche modo. Questo potrebbe succedere anche a Warhammer Fantasy.


Però tutto questo può essere affrontato solo nel caso in cui la storia di Warhammer Fantasy continuasse. Nel caso finisse, arriveremmo ad una situazione molto scomoda. Sapremmo chi è il vero vincitore e nelle prossime uscite potremmo incontrare una situazione del tipo:

"Guarda, è uscita una magnifica campagna su Tizio, Caio e Sempronio!!!"
"Cosa me ne frega, tanto alla fine vince Sempronio"

Per quanto possa essere bello Warhammer Fantasy, forse giocare non sarebbe più come prima, sapendo che alla fine il tuo esercito è stato annientato. Magari fai parte dei giocatori che usa l'esercito vincitore, ma per ogni vittorioso ci saranno sempre almeno dieci perdenti.
L'avanzamento della storia è sicuramente una cosa positiva, ma le sue conseguenze potrebbero non solo comportare profondi cambiamenti nel background, ma anche nel gioco come lo conosciamo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni fin dall'inizio dei tempi