mercoledì 20 settembre 2017

Momento Review: Codex - Death Guard


Dopo tanti anni, alla fine è arrivato il primo Codex specifico per una Legione Traditrice. La Guardia della Morte ha ricevuto il giusto approfondimento dei tempi successivi all'apertura della Grande Fenditura, donando a qualunque giocatore di marine fedeli a Nurgle il degno successore del materiale presente all'interno dell'Index: Chaos.

BACKGROUND E ILLUSTRAZIONI
Le origini della Guardia della Morte vengono spiegate adeguatamente e si possono notare alcune piccole aggiunte dovute allo sviluppo del materiale riguardante l'Eresia, come il nome completo Calas Typhon (prima veniva citato solo Typhon), le Logge Davinite o le origini delle loro prime reclute terrestri. Il libro dà al giocatore una buona infarinatura di quello che è il background di questa Legione, ma aggiunge anche nuove interessanti informazioni per coloro che la conoscevano già. Con il suo ritorno vero e proprio, Mortarion ha ripreso le redini della Legione e, sebbene continuino sempre ad esserci bande da guerra indipendente, ci viene mostrata l'organizzazione delle sette Compagnie della Peste e delle Flotte della Peste, precedentemente note solo per la flotta comandata da Typhus. A differenza di quanto successo in War Zone Fenris: Wrath of Magnus, questa uscita non ha portato a una riconciliazione tra Typhus e Mortarion, i quali continuano a starsi reciprocamente sulle balle, ma collaborano quando ce n'è bisogno.
Come successo nei precedenti Codex di 8a edizione, l'araldica vira verso uno stile più simile a quello presente sulle pubblicazioni Forge World, ossia utile, ma anche particolarmente bella da vedere. Ci sono tante bande diverse, due delle quali non seguono neanche Mortarion, ma sopratutto possiamo rivedere gli Apostoli del Contagio, apparsi per la prima volta negli Imperial Armour dedicati all'Assedio di Vraks. Necrosius non viene nominato, ma scopriamo come siano stati integrati nella 4a Compagnia della Peste.
La mappa galattica e la cronologia ci mostrano una marea di eventi successivi all'apertura della Grande Fenditura, tra descrizioni di vari conflitti che possono fornire lo spunto per diverse partite a veri e propri eventi che genereranno sicuramente discussioni su Internet (descritti sotto nella Sezione Spoiler).
Le descrizioni delle unità fanno sempre il loro semplice dovere, ma in questo caso avevano un compito in più. Il Codex Death Guard introduce numerose nuove tipologie di personaggio generico, come il Plague Surgeon o il Biologus Putrifier, perciò era necessario caratterizzarli a dovere, dando loro ruoli sufficientemente distinti che non li rendessero interessanti solo a livello modellistico. Personalmente, trovo che gli autori abbiano raggiunto questo obiettivo, riuscendo anche a interconnettere bene alcuni di questi ruoli, come la creazione di sostanze tossiche da parte dei Blightspawn e la loro raffinazione da parte dei Biologus. Anche il Plagueburst Crawler ha ricevuto il suo motivo di esistere e in generale tutto è al proprio posto senza problemi nel background.
Gli artwork continuano il netto recupero della qualità artistica che colpisce fin dal regolamento di questa edizione, inoltre, su più di trenta illustrazioni, più della metà sono totalmente nuove.

REGOLE
Arriviamo quindi alle regole. Ci troviamo subito davanti alla ripetizione degli 1 per Ferire riassunta nella regola Armi della Peste e al rituale per evocare qualsiasi unità con le keyword NURGLE DAEMON fino ad un massimo di 18 Punti Potere, per poi passare alle schede tecniche di tutte le unità. A parte l'aggiunta di equipaggiamenti specifici come le granate del contagio, molte schede tecniche sono rimaste invariate rispetto all'Index Chaos, ma ovviamente hanno accesso a tutte le nuove abilità della Death Guard. Ci sono stati dei cambiamenti nei costi in punti, tra cui una riduzione nel Lord of Contagion. Sebbene ora costi di meno, però, per 25 p.ti vale decisamente la pena prendere Typhus. Gli psionici come il Malignant Plaguecaster diventano certamente più forti grazie ai tre nuovi poteri della Disciplina del Contagio e una combinazione di Typphus e Malignant Plaguecaster con Vitalità Putrescente può permettervi di avere orde di Poxwalkers a Fo e R 5. Se poi combiniamo il tutto con lo Stratagemma I Morti Camminano di Nuovo, otteniamo anche la possibilità di recuperare velocemente le perdite subite dai Poxwalker.
Ma questo è solo un esempio, ci sono veramente tante possibilità di sinergizzare le abilità delle proprie unità, specialmente grazie ai ruoli di tutti i nuovi personaggi disponibili e agli Stratagemmi.

In conclusione, penso che la Guardia della Morte abbia ricevuto un buon Codex che riesce anche a lasciare alcune porte aperte verso futuri sviluppi narrativi e nuove unità. 

SEZIONE SPOILER
Questa sezione contiene i maggiori sviluppi di background ed eventi contenuti nel Codex. Tutti gli eventi citati nei primi dieci punti sono successivi alla formazione della Grande Fenditura.

  • Sulla cima del Pinnacolo Senza Fine, situato sul pianeta Danasar, Typhus ha affrontato e umiliato Huron Cuorenero, lasciandolo vivo solo per dargli una lezione sulla potenza e sulla generosità di Nurgle.
  • La 5a e la 6a Compagnia della Peste hanno attaccato con le proprie navi l'Arcamondo Saim-Hann. Prima di essere respinti, la Guardia della Morte riesca ad entrare nell'Arcamondo e a diffondere le proprie malattie nel territorio del clan Sylthach. Nella disperazione, il Concilio dei Veggenti di Saim-Hann ordina di staccare quella parte di Arcamondo, ma tale livello di disperazione permette ai demoni di Nurgle di entrare nelle pietre dello spirito dei sopravvissuti del clan Sylthach, possedendoli e trasformandoli in aberrazioni dai tratti insettoidi. Nel Sotto-Settore Paragos e oltre si diffondono presto storie di corsari eldar mutati dal Caos.
  • L'Inquisitrice Greyfax ha guidato una forza di Space Marine Primaris delle Furie Bianche nella battaglia sul mondo santuario Dortwyr.
  • Durante la Guerra nella Fenditura, Mortarion decapita i sette campioni di Lybria, trasformando i loro teschi in virulente teste della morte. Successivamente le usa per bandire Ka'Bandha.
  • Alcuni Cavalieri della Casata Krast sono stati colpiti dalla Peste Ferrosa. Tali Cavalieri sono stati corrotti, diventando una banda da guerra di Cavalieri Rinnegati chiamata Rusthounds. Ora cacciano i loro precedenti alleati.
  • La Eisenstein, la nave con cui Nathaniel Garro fuggì dal sistema Isstvan e raggiunse la Terra, viene inspiegabilmente avvistata oltre la terza luna di Atterraggio d Lorn. Splende e poi scompare senza lasciare traccia. Pochi giorni dopo, Mortarion arriva con la Guardia della Morte su Atterraggio di Lorn. I saggi dell'Inquisizione registrano così la sesta apparizione che ha funto da araldo di un attacco della Guardia della Morte e temono cosa succederà durante la settima.
  • Typhus guida svariate bande da guerra della Guardia della Morte in un attacco diretto a Medusa, Mondo Capitolare delle Mani di Ferro. I traditori vengono respinti e alcune zone corrotte del pianeta vengono messe in quarantena.
  • La 7a Compagnia della Peste attacca la fortezza-monastero dei Minotauri. Le riserve di seme genetico del Capitolo vengono corrotte da Mortarion e non c'è rimedio. Per sopravvivere, i Minotauri danno il via ad una crociata cercando di raggiungere la Terra e accedere a riserve di seme genetico puro prima che sia troppo tardi.
  • In seguito a una battaglia con la banda da guerra Mano Pallida tra le rovine del pianeta Hollowfall, dei Guerrieri Necron della Dinastia Novokh sono stati infettati dalla Peste Ferrosa. Tornando nelle cripte del loro mondo tomba, viene dato il via a una catastrofica epidemia.
  • Sul pianeta Dysactis, la Guardia della Morte cerca il Tempio dell'Ascensione. In mezzo alle tempeste piroclastiche che devastano la superficie del pianeta, incontrano un'enorme schiera di Guerrieri di Ferro supportata dai Titani della Legio Abhorrax. Mortarion e Perturabo duellano per sette ore. Entrambe le parti subiscono moltissime perdite, ma con il tempo la battaglia volge in favore della Guardia della Morte e i Guerrieri di Ferro sono costretti a ritirarsi. Mortarion e la Guardia della Morte raggiungono il Tempio dell'Ascensione e gli antichi segreti che contiene.
  • Mortarion ha creati sette Mantelli della Corruzione, ossia strategie e armamenti particolari per tipi diversi di leader della Guardia della Morte: Contagio, Esantema, Virulenza, Parassitismo, Appassimento, Flusso e uno sconosciuto. Si dice che per ora nessuno sia stato degno di portare il titolo dell'ultimo Mantello e che averlo trasformerebbe l'individuo in un essere di pura entropia malefica. Ad ogni Mantello corrisponde il relativo titolo "Signore del...". Di conseguenza, i Signori del Contagio introdotti con Dark Imperium sono i portatori del Mantello del Contagio.
  • Il modello del Malignant Plagucaster sputa fumo per un motivo ben preciso. Questi stregoni diventano i condotti viventi dei gas tossici del Giardino di Nurgle.
  • I Noxious Blightbringers portano grosse campane sulle spalle, i cui rintocchi rafforzano gli alleati, ma danneggiano i nemici. La loro voglia di combattere si erode, i loro muscoli marciscono, le forze li lasciano, fede e convinzione vengono infettate dal dubbio, ossa e organi tremano e si inverdiscono. Gli psionici nemici vengono tormentati dai rintocchi delle loro campane.
  • I Foul Blightspawn hanno un serbatoio (incubatum) sulla schiena e usano uno spruzzatore per spargere una fontana di liquami tossici che corrodono armature, corpi e anime. Spesso questo ruolo viene assunto da Marine della Peste che godono particolarmente nel vedere i propri nemici soffrire in preda alle pestilenze di Nurgle. Essi mutano e nella loro mente si diffondono segreti proibiti sulla creazione di piaghe orribili. Dopo questo evento, tali individui vengono inviati nelle fabbriche della malattia del Pianeta delle Peste. Ingranaggi e pistoni vengono inseriti tra le sue viscere e un incubatum viene suturato permanentemente sulla sua armatura. Solo i migliori ottengono il titolo e tornano dai loro compagni con orrendo sapere alchemico.
  • Le teste di morto, ossia le più potenti granate del contagio, vengono create dai Foul Blightspawn.
  • I Biologus Putrifiers diffondono i doni di Nurgle raffinando e distillando i liquami prodotti dai Foul Blightspawn. I Biologus hanno una mutazione unica, ossia occhi lattiginosi e senza palpebre che crescono come cisti sotto la loro carne. Conosciuti come occulobi, il loro sguardo può penetrare armature, carne e ossa per vedere ogni traccia di infezione all'interno di un corpo vivente. Sono ossessionati dal perfezionamento delle loro piaghe e sfruttano l'occasione della battaglia per portare con sé le loro creazioni e testarle.
  • I Plague Surgeon sono una putrida parodia degli Apotecari. Si assicurano che le malattie all'interno dei Marine della Peste crescano bene. I liquidi all'interno del loro narthecium contengono malattie naturali o del Warp che danno nuove forze ai loro alleati. Hanno anche il ruolo di raccogliere le ghiandole progenoidi dai compagni caduti o dai nemici abbattuti. Parte di questo seme genetico viene usato nella creazione di una nuova Guardia dell Morte.
  • Nauseous Rotbone è il medico personale di Mortarion. E' lui che pensa alle virulenze all'interno degli incensieri del Primarca e al sudiciume dei demoni che li reggono. Preleva icore demoniaco da Mortarion per orribili rituali, ascolta i suoi sproloqui con la pazienza di un dottore ed è tra i pochi individui che può contraddirlo. Inizialmente, Rotbone faceva parte dei Figli del Dolore, una banda da guerra della 7a Compagnia della Peste, poi è stato elevato al suo attuale rango. Ora ha guidato schiere provenienti da ogni Compagnia della Peste ed è il custode delle segrete chirurgiche della Canonica Nera di Mortarion.
  • I Tallymen sono fissati con la numerologia e il sette. Contano ogni cosa, dai proiettili usati alle ferite inflitte, abbinando ogni conta al numero sette e accompagnandole ripetizioni tramite l'amplificatore vox, congiunzioni rituali e aderenze simboliche. In questo modo i Tallymen canalizzano l'energia di Nurgle e la rilasciano come preti con il loro sermone, donando ai compagni i doni del nonno. Molto tempo fa, Mortarion ha consegnato ai Tallymen i codici numerologici per aprire le volte segrete della Guardia della Morte, all'interno delle quali sono contenute le più potenti armi virali a loro disposizione.
  • Dopo il Codex Caos di 2a edizione e il Codex CSM di 4a, torna ad essere nominato Foulspawn. Dopo molto tempo, ora è grosso quanto una montagna e si aggira nella natura del Pianeta della Peste.
  • Mortarion ha creato personalmente il progetto per il Plagueburst Crawler con l'obiettivo di schierare pezzi d'artiglieria mobile superlativa. Sono Macchine Demoniache, non hanno un equipaggio all'interno.

--------------------
Momenti Review è un progetto sostenuto tramite Patreon e Programma Affiliazione Amazon. Ringrazio tutti i patron per il loro contributo.
Visita il sito di Patreon se vuoi sostenere L'Astropate, anche con 1$ al mese. Altrimenti, effettua un qualsiasi acquisto su Amazon passando dal link del Programma di Affiliazione qua sopra; grazie a te riceverò una percentuale (fino al 10%) che potrò spendere nell'acquisto di nuovo materiale per le varie rubriche.

0 commenti:

Posta un commento