sabato 6 gennaio 2018

Adeptus Custodes: rivelati Codex e nuovi modelli


Ieri sera Games Workshop ha mostrato un teaser sulla pagina ufficiale di Warhammer 40.000, parlando di un grande annuncio che sarebbe arrivato oggi. Il teaser riportava le frasi:

They have watched.
They have waited.
They are coming.
Tomorrow.

Col senno di poi, il teaser sembra quasi palese. Oggi si sta tenendo il New Year's Open Day a Warhammer World e Games Workshop ha annunciato l'uscita del Codex: Adeptus Custodes insieme a svariati nuovi modelli. D'altronde i Custodes sono conosciuti come Watchers of the Throne e hanno atteso per tutto questo tempo.

Di per sé non lo trovo un enorme annuncio come sembrava, ma è comunque una news interessante che ci porta i seguenti kit (Foto provenienti da Battle Bunnies).


Un nuovo personaggio che potrebbe essere un QG. Magari un Tribuno?


Nuove Moto a Reazione dei Custodes. Molti si sono chiesti se, in un tempo in cui Cawl e i suoi sostenitori sono riusciti a creare qualcosa di nuovo con la tecnologia a-grav, i Custodes sarebbero tornati ad utilizzare le proprie Moto a Reazione. Non necessariamente nuove, anche solo quelle già utilizzate ai tempi della Grande Crociata.
Oggi ci viene data una risposta e vediamo questo nuovo kit in cui i Custodes possono montare delle lance.




Gli Allarus Custodians sono i nuovi Terminator dell'Adeptus Custodes. Qui li vediamo con asce e vedremo se potranno montare anche le firepike che vediamo nel kit in resina.


In due immagini spuntate su Internet questa notte (fonte a me sconosciuta), vediamo anche questi Terminator con assemblaggi differenti.



Infine vediamo una nuova unità di Custodes con la classica armatura di auramite. Anche qui notiamo la possibilità di montare asce, ma c'è pure un modello con la propria Misericordia in mano. Questa volta si ricorderanno di dare loro delle regole?


Il New Year's Open Day è appena cominciato e vedremo se Games Workshop rilascerà altre informazioni su progetti attualmente in corso o se ne annuncerà altri.

0 commenti:

Posta un commento