La Cronologia degli Eventi di WH40K


Questa pagina nasce per raccogliere tutti gli eventi della cronologia di Warhammer 40.000 che sono stati pubblicati negli anni. Tutti gli eventi in cui sarà possibile saranno corredati di fonte, per sapere in quale libro, o libri, sono presenti. La fonte viene messa tra parentesi, dopo l'evento.
La cronologia non è ancora completa, ma è in costante aggiornamento.

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 06/06/17

Sistema di datazione dell'Imperium

Il sistema di datazione dell'Imperium è diverso da quello usato comunemente nella realtà.
Il millennio viene trascritto indicando il numero del millennio preceduto dalla lettera M in maiuscolo. Prima della M si mette l'anno del millennio considerato (usando sempre tre cifre) seguito da un punto.
Esempio: 2017 = 017.M3 = il diciassettesimo anno del terzo millennio.
Questa è la datazione usata quotidianamente nell'Imperium, ma a livelli amministrativi possono esserci altre sezioni di numeri chiamate Frazione dell'anno e Numero di controllo. A volte queste sezioni vengono separate da un punto come l'anno dalla M. Per rendere comoda e immediata la lettura delle date, in questa cronologia le sezioni vengono sempre divise da un punto.

Frazione dell'anno: per fini amministrativi, l'anno standard è suddiviso in mille segmenti uguali da 001 a 000. Si tratta di una convenzione puramente amministrativa e non fa parte dell'utilizzo quotidiano.
Numero di controllo: la prima cifra nella sequenza è il riferimento di data o numero di controllo. Esso è necessario a causa delle distorsioni temporali che affliggono le navi nel Warp e i mondo lontani o isolati dalla Terra. La sua presenza qualifica l'accuratezza di ciascuna data. I prefissi da 1 a 8 indicano ampie "zone grigie" di una particolare data in base all'origine della datazione. Il prefisso 9 è leggermente diverso e viene usato quando, ad esempio, la fonte di rapporto di un mondo che non fa uso di date imperiali deve fare un riferimento alla storia del pianeta. La data storica avrebbe quindi il prefisso 9.

  • 0/1: Data standard della Terra. Fa riferimento a un evento accaduto nel sistema solare.
  • 2: Diretta. Fonte in contatto psichico diretto con la Terra nel momento in cui è stato dato il riferimento della data.
  • 3: Indiretta. La fonte è in contatto psichico diretto con una fonte di classe 2, ma non con la Terra.
  • 4: Corroborata. La fonte è in contatto psichico diretto con una fonte di classe 3, ma non di classe 0/1 o 2.
  • 5: Sub-corroborata. La fonte è in contatto psichico diretto con una fonte corroborata qualsiasi.
  • 6: Un anno privo di riferimento. Quando il riferimento è stato fatto non c'era contatto psichico con una fonte di classe da 1 a 5. Il riferimento appartiene a una sequenza che inizia o termina con una data da una fonte di classe 1-5. Il periodo di tempo privo di fonte è inferiore a un anno standard.
  • 7: Dieci anni privi di riferimento. Si tratta di una data priva di fonte analoga a una data di classe 6, ma con un periodo privo di fonte di 1-10 anni.
  • 8: Più di dieci anni privi di riferimento. Data priva di fonte come la 7, ma con una sequenza priva di fonte superiore ai dieci anni.
  • 9: Data approssimativa priva di coordinate fisse a una delle due estremità della sequenza, o una data tratta da riferimenti non datati in maniera imperiale.
Esempio finale: 0.456.123.M41
0 → Numero di controllo
456 → Frazione dell'anno
123.M41 → Anno


Storia Antica
  • Un po' dopo la nascita dell'Universo: prima comparsa di "vita" nella Via Lattea. Appaiono dei vampiri stellari parassitari, le prime entità con coscienza propria. Si cibano di stelle, accorciandone l'esistenza di milioni di anni, ignorando i pianeti in via di formazione. (Codex: Necron 3a Edizione, pag. 24)
  • Appaiono gli Antichi. Costruiscono la Rete, oltre a seminare e allevare la vita su molti pianeti.
  • Appaiono i Necrontyr. Evoluti su un pianeta orbitante intorno ad una feroce stella, sono plasmati con una corta aspettativa di vita, un fatto che li ossessiona e li addolora immensamente. (Codex: Necron 3a Edizione, pag. 24)
  • I Necrontyr trovano successivamente gli Antichi e, pieni di invidia, dichiarano loro guerra. I Necrontyr vengono sconfitti ed esiliati ai confini della galassia, sul proprio pianeta natale. (Codex: Necron 3a Edizione, pag. 24)
  • Contorti dall'odio verso ogni forma di vita e in cerca di armi da usare contro gli Antichi, i Necrontyr creano un corpo per i vampiri stellari che si nutrono del loro sole, creando il Noctifero. Creano più corpi per altri vampiri stellari, trasformando molti di essi negli C'tan, chiamati Yngir dagli Eldar. i costantemente affamati C'tan scoprono la loro prelibatezza definitiva: anime. Lo C'tan conosciuto come l'Ingannatore promette l'immortalità ai Necrontyr, ma li inganna, trasformando tutti i Necrontyr in vita nei Necron, banchettando con le loro anime. (Codex: Necron 3a Edizione, pag. 24-28-30)
  • Inizia la Guerra nei Cieli. Gli Antichi vengono costretti a ritirarsi nei loro bastioni. Gli C'tan e i propri servitori,, i Necron, dominano la Galassia. Le "razze giovani" vengono trattate come bestiame dai propri nuovi terrificanti padroni, gli C'tan. La vita inizia a diventare sempre più scarsa nella Galassia. Gli C'tan, manipolati dall'Ingannatore, iniziano a uccidersi e consumarsi a vicenda. I disperati Antichi influenzano molte giovani razze guerriere, come gli Eldar, incrementando la loro abilità di usare le energie del Warp, il tallone d'Achille degli C'tan. (Codex: Necron 3a Edizione, pag. 25-28-31)
  • Fronteggiando gli unici quattro C'tan rimasti (Noctifero, Ingannatore, Dragone del Vuoto ed Estraneo), le razze giovani riescono a prevalere, reclamando la Galassia. Gli C'tan, uniti per la prima volta in milioni di anni, iniziano a lavorare per separare l'universo materiale dal Warp per sempre. (Codex: Necron 3a Edizione, pag. 26)
  • Approssimativamente 60 milioni di anni a.C: il vaso di Pandora del Warp viene aperto. Appaiono numerose entità Warp predatrici, cacciando e consumando psionici. Cercando di difendere le loro ultime roccaforti rimaste, gli Antichi creano i Krork (Orki) e i Jokaero, ma è troppo poco, troppo tardi. Primi tra i residenti del Warp, gli Schiavisti appaiono come una piaga di locuste. (Codex: Necron 3a Edizione, pag. 26)
  • Approssimativamente 60 milioni di anni a.C: dovendo fronteggiare un rapido calo del cibo a causa della piaga degli Schiavisti e la controffensiva delle razze giovani, gli C'tan si rifugiano su quattro pianeti differenti, privi di qualsiasi forma di vita, in modo da evitare gli Schiavisti. Altri pianeti accolgono le loro armate di Necron. Il loro piano è di riapparire quando la galassia sarà di nuovo piena di vita, per poter mietere ancora una volta. Il Noctifero, in viaggio per Pavonis, viene attaccato da un'armata composta da più razze giovani, a cui era stata fatta una soffiata dall'Ingannatore. Il Noctifero cerca di raggiungere la propria tomba, ma perde patrimoni importanti, tra cui la sua nave, la Portatrice di Oscurità. L'Inganatore è l'ultimo C'tan a raggiungere la propria tomba. (Nightbringer, Prologo, Codex: Necron 3a Edizione, pag. 26-31)
  • Molte creazioni minori degli Antichi sopravvivono e si evolvono lentamente, inclusi "comiche bestie-albero" che si evolveranno lentamente nell'Umanità. Forse per compassione, o semplicemente riluttanti nell'estinguere un'altra forma di vita, gli Eldar si rifiutano di eliminare questi mon-keigh. All'insaputa dei più, le future generazioni dell'Umanità producono gli Intoccabili, con una frequenza di meno di uno su un milione, a causa di un'antica manipolazione del DNA fatta dai "Divorati". A tutte le razze sopravvissute e future viene impressa la paura della morte a causa delle carneficine e dei poteri del Nectifero, con la sola eccezione degli Orki. (Codex: Necron 3a Edizione, pag. 9-28; Codex: Assassini 2a Edizione, pag. 20)
  • ca. 60,000 a.C: la Cabala costruisce un porto stellare su Eolith (42 Hydra Tertius). (Legion, Parte 2, Capitolo 2)
  • ca. 29,000 - 25,000 a.C: l'Umanità inventa la ceramica, uno dei primi traguardi della tecnologia umana. Un frammento di uno dei primi vasi in ceramica entrerà in futuro in possesso di Malcador. (Deliverance Lost Capitolo 6)
  • 8,000 a.C: un anello d'oro raffigurante un centauro armato d'arco viene creato in Persia, un anno prima della nascita dell'Imperatore, il quale ne entrerà successivamente in possesso, per poi donarlo ad Horus. (Horus Rising, Parte 3, Capitolo 1)
  • 8,000 a.C: L'Imperatore nasce nell'Anatolia centrale. (Realms of Chaos: The Lost and the Damned pag. 174)
  • 8000 a.C - 400.M2: nascita degli Dei del Caos Khorne, Tzeentch e Nurgle. Gli Eldar imparano molti segreti della Rete dagli Slann. La vecchia cultura Slann decade, ma non prima di avvertire gli Eldar della loro caduta.
  • Data sconosciuta, sicuramente precedente al 612 a.C: Ollanius Pius incontra l'Imperatore. Questa è l'unica volta in cui si incontrano prima dell'Eresia di Horus e i due parlano della loro natura da Perpetui. (Mark of Calth, Unmarked)

M1 - Era della Terra


  • ca. 284-305.M1: L'Imperatore dell'Umanità sconfigge e imprigiona il Dragone di Marte. (Mechanicum, 3.03)


M2


  • 500.M2: I tre Dei del Caos Khorne, Tzeentch e Nurgle ottengono piena coscienza alla fine del Medioevo. (Realms of Chaos: The Lost and The Damned)
  • ca. 500.M2: Il mazzo Visconti-Sforza di Visconti di Modrone, che si troverà successivamente nelle mani di Azhek Ahriman, viene stampata in questo periodo. (A Thousand Sons, Capitolo 17)
  • 805.M2: Ollanius Pius partecipa alla Battaglia di Austerlitz. (Know No Fear Ushkhull//Thu, Capitolo 1)
  • 916.M2: Ollanius Pius partecipa alla Battaglia di Verdun. (Know No Fear Ushkhull//Thu, Capitolo 1)
  • 945.M2: La Cabala recluta Damon Prytanis durante la Battaglia di Iwo Jima. (The Unremembered Empire, Capitolo 7)
  • 945.M2: Ollanius Pius assiste ai bombardamenti di Hiroshima e Nagasaki. (Mark of Calth, Unmarked)
  • 991.M2: Ollanius Pius partecipa alla Battaglia di 73 Easting. (Mark of Calth: Unmarked)


M3


  • Gli avanzamenti tecnologici del terzo e dei millenni seguenti porta alcune conoscenze sul Warp al Genere Umano. (Realms of Chaos: The Lost and The Damned)
  • 100.M3: Marte viene terraformata. (White Dwarf 140 UK)
  • L'Umanità comincia a colonizzare il Sistema Solare usando navi spaziali con velocità minore di quella della luce. Le colonia vengono create su Marte e sulle lune di Giove, Saturno e Nettuno. (Galaxy In Flames pag. 410)
  • L'Umanità usa i Cilindri di Ohnyl per espandersi oltre il proprio sistema, però queste colonie non creeranno contatti con la Terra nei millenni seguenti. (The Flight of the Eisenstein pag. 45)

M4-M6


  • Nessun evento registrato.

M7


  • Viene scritto il Libro dei Nove Crittografi, il cui autore rimane attualmente sconosciuto. Si conosce solo una citazione di questo libro. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag.19)

"La crisi è verità, questo è evidente e non va sdegnato. è chiaro al fabbro come lo è all'architetto; nessuna lama può essere giudicata sana finché non ne incontra un'altra in battaglia, nessuna torre può essere detta forte finché non ha fronteggiato la tempesta. è questo vale anche per gli uomini; nel terror, nelle terribili avversità, nell'oscurità della distruzione e della disperazione, solo allora potrai sapere quanto valgono, solo allora li vedrai per quello che sono veramente."

M8-M14


  • Nessun evento registrato.


M15 - Era della Tecnologia (Era della Fondazione per gli Squat)


  • Inizia l'Era della Tecnologia. L'Umanità comincia a colonizzare i sistemi solari vicini usando convenzionali navi spaziali con velocità minore di quella della luce. Le nuove colonie devono usare le risorse locali ed essere completamente autosufficienti in ogni area vitale per poter sopravvivere. Ci vogliono dieci generazioni per viaggiare dalla nuova colonia più distante fino alla Terra. Questo va avanti fino al M18. (Space Marine di Ian Watson; Galaxy In Flames pag. 410)
  • ca. M15: L'Impero Kinebrach fiorisce. (Horus Rising Parte 3, Capitolo 1)
  • ca. M15-M20: Gli Eldar sono padroni assoluti della galassia. Le razze inferiori che osano opporsi non ne sono all'altezza. Mondi vivono e muoiono ai loro ordini, poiché la supremazia di tale grande impero è innegabile. (Codex: Eldar 6a Edizione, pag. 20)


M16


  • Una flotta esodo, la quale formerà successivamente la civiltà chiamata Quiete Olamica, lascia la Terra in questo periodo. (Prospero Burns, Capitolo 5)


M17


  • Nessun evento registrato.


M18 - Seconda Era della Tecnologia


  • M18-M22: Era della Tecnologia: viene inventata la guida Warp, la quale conduce ad una colonizzazione più rapida della galassia, ottenendo la formazione di diversi imperi e federazioni. Il Genere Umano incontra i primi Xenos e vengono combattute le prime Guerre Aliene. Gli Psionici iniziano ad apparire tra la popolazione umana e viene provata scientificamente la loro esistenza. (Galaxy In Flames pag. 410)
  • Ca. M18: Commorragh si stabilisce come nodo primario della Rete. Siccome si trova interamente all'interno di essa, Commorragh è fuori dalla giurisdizione dei concili Eldar, rendendola un paradiso per quelli che vogliono evitare le loro attenzioni. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • Ca. M18-20: I Culti del Crepuscolo. I seguaci del nuovo concetto di vizio totale crescono in status e potere finché non riescono a staccarsi completamente dal piano fisico. Essi si trasferiscono permanentemente nella Rete, dalla quale possono buttarsi a picco nelle profondità della decadenza senza essere disturbati da puritani e deboli. Con il tempo i loro domini domini diventano piccoli regni, ognuno alimentato dall'energia di un sole rubato. I sistemi solarigll'oscurità dal furto di stelle avvizziscono e muoiono nel gelo siderale, ma agli Eldar non interessa. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • Ca. M18-20: Fra i culti del piacere prospera l'adorazione delle Muse Oscure. Gli architetti e i maestri del nuovo ordine acquistano così tanta influenza da riuscire a reclamare per sé ampie porzioni della dimensione labirinto della Rete. Commorragh, la più grande e anarchica città-porto della Rete, diventa sinonimo di vizio e decadenza. Nascono i primogenitori degli Eldar Oscuri. (Codex: Eldar 6a Edizione)
  • Ca. M18-M30: Il lussureggiante paradiso della civiltà Eldar giunge ad una pericolosa combinazione di curiosità e autocompiacimento. In tutto l'impero si assiste a un profondo degrado della morale. Nel corso dei millenni c'è una graduale discesa negli eccessi dei sensi. (Codex: Eldar 6a Edizione)
  • Con l'ascesa dei culti del piacere, l'adorazione delle divinità Eldar scema decisamente. Quando la ricerca di eccessi sfocia nella malvagità vera e propria, un nuovo dio appare nelle profondità del Warp. (Codex: Eldar 6a Edizione)

M19

  • Ca. M19-24: Il pantheon malato. L'adorazione delle tradizionali divinità eldar inizia a scemare, mentre nuove sette e società salgono al potere. Le  Muse Oscure, molte delle quali sinonimo di vizi sensuali e peccato, diventano le figura prominenti e non ufficiali del nuovo ordine. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • Le Famiglie Navigator, inizialmente controllate dalle organizzazioni industriali e commerciali, diventano forza indipendenti durante questo millennio. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 167) 
  • 186.M19: La Cabala costruisce in portale stellare su Nurth nel corso di diciotto mesi. Quando i colonizzatori umani arrivano, rinominano il portale Mon Lo Harbour. (Legion Parte 1, Capitolo 3)
  • Damon Prytanis uccide Holiard nel Tempio di Vetro di Manunkind per ordine della Cabala. (The Unremembered Empire, Capitolo 7) 


M20


  • All'inizio del M20, l'Umanità si è estesa e ha colonizzato un gran numero di sistemi stellari. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 167) 


M21


  • Sulla Terra vengono inventati i Titani.
  • La Grande Diaspora: gli umani cercano di ricreare la galassia a propria immagine, includendo l'impianto di specie animali su vari pianeti. (Grey Hunter di William King)


M22 - Terza Era della Tecnologia


  • Lo sviluppo del gene navigator permette a piloti umani chiamati Navigator di effettuare "salti" attraverso il Warp più veloci e lunghi di quanto si pensasse possibile. Le grandi famiglie di Navigator, inizialmente controllate dalle organizzazioni industriali e commerciali, diventano gradualmente dei centri potere indipendenti. L'Umanità continua ad esplorare e colonizzare la galassia, mentre i pianeti umani si uniscono politicamente, dando inizio ad un'era d'oro di conquiste scientifiche. Vengono firmati patti di non-aggressione tra l'Umanità e dozzine di razze aliene. Un perfezionamento dei Sistemi di Produzione Modulare permette un'espansione quasi esplosiva del'Umanità tra le stelle. L'era d'oro del Genere Umano continua fino al M25. (Warhammer 40,000: Rogue Trader; Space Marine by Ian Watson; Galaxy in Flames pag. 410)
  • Per ordine della Cabala, Damon Prytanis uccide Maser Hassan nel Tempio delle Spire, prima che possa dire il suo discorso "Word of the Law". (The Unremembered Empire, Capitolo 7)
  • La prima menzione di psionici umani risale alla fine del M22, che apparvero all'improvviso su quasi tutti i mondi umani in un intervallo di tempo brevissimo. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 167)


M23


  • Viene scoperto Sodallagain, "un remoto sistema apparentemente chiamato così da un Explorator molto annoiato" dalle parole dell'Inquisitore Amberley Vail. Sodallagain ha come sistemi vicini Savia e Metrium. (Death or Glory di Sandy Mitchell: Nota Editoriale dopo il Capitolo 1, pag. 12)
  • Entro la fine del M23 anarchia, eventi che dalla descrizione si direbbero possessioni demoniache e vaste turbolenze Warp regnavano ovunque. Alcune cronache parlano di un tradimento delle macchine e di una grande guerra con armate di automi. Allegoria o verità, le storie concordano su un punto: l'epoca d'oro era giunta ad una conclusione incredibilmente veloce e cruenta. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 167)


M24


  • Nessun evento registrato.


M25 - Era dei Conflitti (Era dell'Isolamento per gli Squat)


  • Ca. M25-30: Il risveglio dell'oscurità. La depravazione della razza eldar raggiunge nuovi e terribili abissi. I culti del piacere e del dolore fioriscono nei recessi nascosti della Rete e persino i mondi principali della società eldar diventano ossessionati da atti di eccesso sempre maggiori. Mentre la linea tra ricerca di sensazioni e pure malvagità si fa labile, una nuova forza si sveglia nel Warp. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • Thule viene messo in orbita attorno ai cantieri navali di Giove. (Battle for the Abyss, Capitolo 1)
  • Inizia l'Era dell'Isolamento per gli Squat. Le Roccaforti Squat formano il sistema di Leghe. (Warhammer 40,000: Compendium)
  • L'Antica Horiax Treatise, un raro frammento di informazioni lasciato dall'Era dei Conflitti, menziona l'utilizzo di sofisticate tecniche di alterazione genetica, attualmente perse dall'Umanità. (Codex: Space Marine 3a Edizione)


M26 - Seconda Era dei Conflitti (Era del Commercio per gli Squat)


  • ca. 014.M26 Necromunda viene fondata sotto forma di colonia mineraria e manifatturiera. ("Confrontation", White Dwarf 130 UK pag. 11-12)
  • Era del Commercio. Gli Squat commerciano con gli Orki e gli Eldar. (Warhammer 40.000 Compendium)


M27


  • ca. M27: Il Canto XI del Re Innominabile Magnar Albia e Arcitiranno degli Ozi e gli Incubi Uniti di Panpacifica recita le seguenti parole: "La guerra è vita In guerra e in vita non c'è niente di tanto prezioso quanto la verità, e quindi l'antica saggezza recita: dove la verità cammina, tutto ciò che tocca dovrebbe essere guidato da una guardia del corpo di bugie." (Forge World Newsletter #450)
  • 827.M27: Le Guerre Kiarii. (The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 173)


M28


  • Apparizione dell'Imperatore sulla Terra, la quale è stata completamente devastata da numerosi signori della guerra feudali. (Warhammer 40.000 Compilation pag. 19)


M29 - Era delle Guerre per gli Squat


  • ca. inizio del M29: Le città-stato di Helios si uniscono sotto il credo di un Dio del Tuono per combattere contro gli invasori Xenos. (A Thousand Sons, Capitolo 14)
  • Era delle Guerre: gli Squat vengono attaccati dagli Orki e non ricevono aiuto dagli Eldar. (Warhammer 40,000: Compendium)
  • Alcuni eldar costruiscono gli arcamondi, seguendo gli avvertimenti degli Slann. Altri se ne sono già andati, diventando gli Esoditi. (Codex: Eldar 3a Edizione)


M30 - Era dell'Imperium (Era della Riscoperta per gli Squat)


  • ca. M30-31: Gli Eldar abbastanza saggi da vedere il pericolo della corruzione fuggono dal curoe marcio dell'impero. I primi ad andarsene vengono chiamati Esoditi: flotte di pionieri alla ricerca di rifugi verdeggianti sui mondi vergine. In seguito, altri costruiscono enormi arcamondi per allontanarsi dalla piaga morale che corrompe la loro civiltà. Abbandonando ogni speranza di recupero, gli arcamondi eldar si lanciano nel mare di stelle. (Codex: Eldar 6a Edizione, pag. 20)
  • ca. 570-750.M30: la Mercante Corsara Lady Arica Orpheus esplora i limiti delle Stelle Mandragoriane nel sud-ovest galattico, catalogando innumerevoli stelle anziane e mondi morti. I rapporti dei suoi viaggi menzionano rovine e monumenti pre-umani. (Imperial Armour Volume Twelve - The Fall of Orpheus pag. 16)
  • ca. 675.M30: Il Massacro di Gaduare. Meno di cinque migliaia di Guerrieri del Tuono massacrano cinquantamila miliziani in meno di un'ora sulle colline di Gaduare in Franc. (Tales of Heresy: The Last Church)
  • ca. 745.M30: L'Imperatore dell'Umanità detiene l'ultima chiesa sulla Terra, la Chiesa della Pietra del Fulmine, distrutta dopo aver parlato con l'ultimo prete. (Tales of Heresy: The Last Church)
  • 748.M30: La Invincible Reason entra in servizio nella Flotta Imperiale. (Descent of Angels, Capitolo 18)
  • ca. 750.M30: La Caduta degli Eldar. L'Occhio del Terrore nel cuore dell'impero Eldar alla nascita di Slaanesh. Colei Che Ha Sete prende miliardi di anime eldar dai loro corpi. Solo gli Esoditi, gli arcamondi lontani dall'impero e i domini della Rete, come Commorragh, sopravvivono. L'eruzione di energia psichica estingue le tempeste Warp che avevano reso impossibili i viaggi interstellari per migliaia di anni. (Codex: Eldar 4a Edizione, pag. 4-5; Codex: Dark Eldar 5a Edizione, pag. 20)
  • Il Progetto Primarca: L'Imperatore dell'Umanità usa la sua conoscenza e l'avanzata tecnologia d'ingegneria genetica per creare i Primarchi e i prototipi del seme genetico. Gli Dei del Caos rubano i primarchi neonati dal laboratorio dell'Imperatore, situato nelle profondità della Terra, e li scaglia nella galassia. (False Gods, Capitolo 14; The First Heretic, Capitolo 17)
  • Un Arcamondo Eldar si schianta su Typhon Primaris. Successivamente, la giungla se ne impossessa e resta perduto per dieci migliaia di anni. (Warhammer 40,000: Dawn of War II - Retribution)
  • ca. 780.M30: i genetisti dell'Imperatore rifiniscono la creazione del seme genetico, il quale permetterà la creazione delle Legioni di Astartes. (The First Heretic, Capitolo 17)
  • Prima Fondazione. L'Imperatore usa i campioni di DNA dei Primarchi per creare venti Legioni di Astartes. Il Teorema di Grabya dimostra come i dati genetici di un Primarca possano essere usati per stabilizzare lo sviluppo genetico degli Astartes. L'Inductus Excelsus di Sorian mostra la vastità di requisiti per un elevato numero di guerrieri. Vengono implementate tecniche di coltura genetica accelerata, riducendo i tempi del processo di creazione degli Astartes a un anno. Il seme genetico accelerato non ha mostrato difetti fondamentali. (Codex: Space Marine 3a Edizione, pag. 47)
  • Prima Pacificazione della Luna. Le Legioni VII, XIII e XVI annichiliscono i leader dei gene-culti Lunari in sei ore. I rimanenti leader implorano l'Imperatore di "richiamare i propri lupi", dopodiché si arrendono. (The Horus Heresy Book One - Betrayal, pag. 80-81)
  • ca. M30: L'Imperatore dell'Umanità ordina la costruzione dell'Astronomican, alimentato dalla sua forza psichica. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 168; The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 14)
  • 798.M30: Viene dichiarato l'inizio della Grande Crociata. (Horus Rising, Capitolo 1; Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 168; Codex: Cavalieri Imperiali 6a Edizione)
  • 800.M30: Rivolta Moloriana, la prima occasione in cui si verifica il bisogno di utilizzo dei Corpi Disciplinari delle Legiones Astartes. Partecipa l'8a Compagnia della VI Legione. Quasi vent'anni dopo viene ritrovato Leman Russ. (The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 92)
  • 803.M30: Gli Astartes della XV Legione iniziano a presentare poteri psionici, seguiti brevemente da un cambiamento del corpo. (Thousand Sons, Capitolo 22)
  • 804.M30: I Nephritil e gli Ayurnas eliminano l'11o Reggimento di Mohindas. (Mark of Calth: Unmarked)
  • ca. 805.M30: L'Imperatore arriva su Marte. (Mars. Mechanicum Capitolo 1.03)
  • L'Imperatore dell'Umanità arriva su Cthonia e recluta Horus per guidare la XVI Legione. Gli eventi precisi sono persi nella nebbia delle ere. (Index Astartes: Black Legion; The Horus Heresy Book One - Betrayal pag. 67)
  • 806.M30: la Cabala del Cuore Urlante degli Eldar Oscuri inizia a razziare Antimon. (Tales of Heresy: Wolf at the Door)
  • 807.M30: La Battaglia di Rust. La X Legione distrugge l'Impero oskesco Krooked-Claw, con tattiche conosciute come "Martello e Tempesta". I Veliti di Urshan coniano il nome "Camminatori della Tempesta" per la Legione. (The Horus Heresy Book Two - Massacre pag. 65-66)
  • L'Imperatore arriva su Fenris e recluta Leman Russ per comandare la VI Legione. I confratelli di Russ insistono per essere introdotti nella Legione, nonostante la loro età avanzata. Su centinaia di candidati, solo in pochi sopravvivono per diventare la Tredicesima Grande Compagnia. (Index Astartes: Space Wolves; Codex: Lupi Siderali 5a Edizione pag. 9; False Gods, Capitolo 9; Tales of Heresy: Wolf at the Door)
  • ca. 810.M30: L'Imperatore arriva su Medusa e recluta Ferrus Manus per comandare la X Legione. Manus ricrea la Legione a sua immagine, rinominandola Mani di Ferro. (The Horus Heresy Book Two - Massacre pag. 66)
  • 823.M30: Su Bezant si verifica il primo caso di mutazione nella XV Legione. Il nome del Legionario caduto non viene ricordato, viene solo identificato nei libri Passaggio e Libro dei Giorni come "Daleth" e con un simbolo appartenente a una lingua morta. Il concilio dei capitani della Legione decide di mantenere segreto l'evento giurando quello che divenne il Giuramento Bezantino. (The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 11)
  • 829.M30: Il Tradimento di Proxima: una cellula insurrezionista attacca la cerimonia di pacificazione su Proxima. La Legio Custodes e gli Astartes della XVI Coorte della III Legione difendono l'Imperatore, dando la propria vita per portarlo al sicuro. Come riconoscimento per il loro sacrificio, l'Imperatore dona alla III Legione il diritto di portare l'Aquila Palatina nella loro araldica e il diritto di invocare l'Exterminatus su Proxima. (The Horus Heresy Book One - Betrayal pag. 103)
  • ca. 830.M30: Le riserve di seme genetico della III Legione non riesce ad arrivare alle cripte sulla Luna e un agente patogeno artificiale oblitera diverse cripte di seme genetico sulla Terra, segnando il fato della III Legione. (Index Astartes: Emperor's Children; The Horus Heresy Book One - Betrayal pag. 104)
  • L'Imperatore arriva su Chemos e recluta Fulgrim per comandare la III Legione. Dopo che Fulgrim incontra le due centinaia di Astartes sopravvissuti, l'Imperatore accetta il nome da lui dato, i Figli dell'Imperatore. (Index Astartes: Emperor's Children; The Horus Heresy Book One - Betrayal pag. 104; The Horus Heresy Book Three - Extermination, pag. 80)
  • 835.M30: L'Imperatore arriva su Inwit e recluta Rogal Dorn per comandare i Magli Imperiali. Dorn è il settimo figlio perduto ad essere ritrovato. (Index Astartes: Imperial Fists; The Lightning Tower; The Horus Heresy Book Three - Extermination, pag. 60; Praetorian of Dorn)
  • Luther trova un bambino selvaggio nelle foreste di Caliban e lo chiama Lion El'Jonson, che significa Il Leone, Figlio della Foresta. (Descent of Angels, Prologo)
  •  Lion El'Jonson conduce i cavalieri di Caliban in una campagna di dieci anni volta a sterminare le Grandi Bestie che si annidano nelle foreste. I Cavalieri del Lupo si rifiutano di unirsi alla crociata e vengono distrutti. (Descent of Angels, Prologo, Parte 2)
  • ca. 840.M30: L'Imperatore arriva su Macragge e recluta Roboute Guilliman per comandare la XIII Legione. Guilliman è l'ottavo figlio perduto ad essere ritrovato. (The Unremembered Empire)
  • 840.M30: la chiglia della nave Orgoglio dell'Imperatore viene posata nei cantieri navali di Giove. (Fulgrim, Capitolo 2)
  • ca. 845.M30: i sei anni di guerra civile/crociata di Lorgar finiscono con l'unificazione di Colchis sotto il suo comando. (The First Heretic, Capitolo 10)
  • L'Imperatore arriva su Prospero e recluta Magnus il Rosso per guidare la XV Legione.
  • L'Imperatore arriva su Baal e recluta Sanguinius per guidare la IX Legione. Sanguinius integra la sua tribù nella Legione, la quale diventa presto conosciuta come Angeli Sanguinari. (Codex: Angeli Sanguinari 5a Edizione)
  • L'Imperatore arriva su Caliban e recluta Lion El'Jonson per guidare la I Legione. Zahariel El'Zurias sventa un tentativo di assassinio diretto all'Imperatore. Lion rinomina la I Legione come Angeli Oscuri basandosi sui miti di Caliban. (Descent of Angels, Libro Tre)
  • ca. 848.M30: L'Imperatore arriva su Olympia e recluta Perturabo per guidare la IV Legione. Trova che le sue forze siano inadatte e le decima, ordinando a nove ogni dieci Legionari di uccidere i rimanenti a mani nude. Guida gli altri nella campagna atta a soggiogare l'Ammasso Meratara; alla fine della campagna, la IV Legione diventa i Guerrieri di Ferro. (The Horus Heresy Book Three - Extermination)
  • ca. 850.M30: il Mondo Cavaliere Chrysys viene riscoperto. (Codex: Cavalieri Imperiali 6a Edizione)
  • L'Imperatore arriva su Barbarus e recluta Mortarion per comandare i Predoni del Crepuscolo. Nel suo discorso ai suoi nuovi Astartes, Mortarion li nomina la sua Guardia della Morte. (Index Astartes: Death Guard; The Horus Heresy Book One - Betrayal pag. 122)
  • 857.M30: L'Imperatore arriva su Colchis e recluta Lorgar per guidare gli Araldi Imperiali. Lorgar li rinomina Predicatori. (Aurelian, Prologo; The Horus Heresy Book Five - Tempest, pag. 16)
  • Vulkan guida i difensori di Nocturne contro i razziatori Eldar. (Index Astartes: Salamanders)
  • ca. 860.M30: L'Imperatore arriva su Chogoris e recluta Jaghatai Khan per comandare le Furie Bianche. (Index Astartes: White Scars; Brotherhood of the Storm, Parte 1)
  • L'Imperatore, Lorgar, Ferrus Manus, Rogal Dorn, Fulgrim, rappresentanti delle loro Legioni e gli Ultramarine arrivano a Nostramo. L'Imperatore recluta Konrad Curze per comandare i Signori della Notte. (Index Astartes: Night Lords; Shadows of Treachery: Prince of Crows, Capitolo 6)
  • 903.M30: i Predicatori portano Quarantasette Dieci (Khur) nell'Imperium. Successivamente, trasformano la capitale planetaria Monarchia in una città tempio dedicata all'adorazione dell'Imperatore. (The First Heretic, Capitolo 1)
  • 907.M30: Angron Thal'kr scompare alla vigilia della Battaglia del Crinale di Desh'elika, teletrasportato sulla nave dell'Imperatore. Le forze di Nuceria pensano che sia fuggito dal campo e i compagni gladiatori di Angron vengono successivamente macellati. Angron uccide ogni ufficiali dei Mastini da Guerra che incontra nelle profondità della nave Determinazione Irremovibile, finché Khârn non lo convince che loro sono lì per servirlo. Angron dichiara che i Mastini da Guerra saranno chiamati da quel momento in poi Divoratori di Mondi. La nave viene in seguito rinominata Conqueror. (Index Astartes: World Eaters; Betrayer, Capitolo 18; Tales of Heresy: After Desh'ea)
  • 921.M30: I Lupi della Luna sterminano gli xenos Keylekid. (Horus Rising, Parte 1, Capitolo 9)
  • ca. 927.M30: Purga di Cryptosi. (The Horus Heresy Book Three - Extermination pag. 94)
  • ca. 927.M30: L'Armatura Potenziata MkII della Legiones Astartes viene considerata obsoleta.  (The Horus Heresy Book Three - Extermination pag. 94)
  • 933.M30: Il 33o Grande Battaglione dei Guerrieri di Ferro subisce il 78% delle perdite durante il Terzo Sterminio di Temporaferrox. Perturabo considera accettabili le perdite, in quanto è stata ottenuta la completa eliminazione degli xenos. (The Horus Heresy Book Three - Extermination pag. 251)
  • 945.M30: La 63a Spedizione porta Sessantre-Otto (Davin) nell'Imperium. Kor Phaeron dei Predicatori rimane indietro per illuminare la popolazione di Davin. Eugen Temba diventa il Governatore Imperiale. La sua nave Glory of Terra si schianta sulla luna di Davin poco dopo. (Horus Rising, Parte 2, Capitolo 3; False Gods, Parte 1, Capitoli 1, 3, 7)
  • 945.M30: La 4a Spedizione scopre Sarosh. Harlad Furst viene nominato Governatore Imperiale, ma l'impenetrabile burocrazie del pianeta previene ogni azione di entrata nell'Imperium per oltre un anno. Il Saroshi cerca di distruggere la nave Invincible Reason con una bomba atomica, ma viene sconfitto. (Descent of Angels, Parte 4)
  • 948.M30: Luther e 400 confratelli degli Angeli Oscuri vengono fatti ritornare su Caliban per poter addestrare nuove reclute. (Fallen Angels, Prologo)
  • L'Imperatore dell'Umanità giunge su Lycaeus, la luna di Kiavahr, quando i lavoratori schiavi stanno prendendo il controllo. Egli recluta il leader degli insorti, Corvus Corax, per comandare la Guardia del Corvo. (Index Astartes: Raven Guard; Deliverance Lost, Capitolo 9)
  • 962.M30: il 282o Grande Battaglione dei Guerrieri di Ferro subisce il 32% delle perdite durante la Pacificazione del Patto di Saryine, riducendo le forze ribelli al 30%. Perturabo censura il comando del 282o per "mancanza di zelo". (The Horus Heresy Book Three - Extermination pag. 251)
  • 964.M30: Distruzione di Monarchia. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag.19)
  • 965.M30: TUTTI I DATI SONO CENSURATI. Sono coinvolti i Lupi Siderali. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag.19)
  • 966.M30: Cadia entra a far parte della Carta Imperialis. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag.19)
  • 966.M30: Raeven Devine e Albard Devine si sottopongono al rituale per collegarsi con il proprio Cavaliere. I due sopravvivono ad un attacco degli adoratori del Culto dei Serpenti, ma, quando viene effettuato il rituale, altri adoratori attuano i propri piani. Alla fine del rituale, Raeven si collega al proprio Cavaliere con successo, mentre Albard viene rifiutato. Egli sopravvive, ma i danni subiti sono elevatissimi. (The Devine Adoratrice, pag. 10)
  • 967.M30: Lorgar inizia il suo Pellegrinaggio nell'Occhio del Terrore, uscendone come un profeta degli Dei del Caos. (The First Heretic Parte 2; Aurelian Parte 2)
  • 969.M30: TUTTI I DATI SONO CENSURATI. Sono coinvolti i Lupi Siderali. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 972.M30: Sterminio di Farinatus. Sono coinvolti Signori della Notte e Guardia del Corvo. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 976.M30 Dwell entra a far parte dell'Imperium. (Age of Darkness: Little Horus)
  • 981.M30: I Lupi della Luna sterminano i guardiani dell'intelligenza artificiale di Dahinta. (Horus Rising Parte 1, Capitolo 9)
  • 981.M30: Alpharius assume il comando della XX Legione. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19; )
  • 981.M30: Il 3o, 14o e 72o Grande Battaglione dei Guerrieri di Ferro subiscono il 42% delle perdite durante l'Incendio della Corrente di Pharun. Il 30 subisce l'80% delle perdite, ma Perturabo le considera perdite accettabile per la completa depopolazione dei pianeti bersaglio. (The Horus Heresy Book Three - Extermination pag. 251)
  • 984.M30: Distruzione di Nostramo. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19; The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 10)
  • 986.M30: Alla Legione Alfa viene ordinato di eliminare gli Ak'Haireth dal Segmentum Solar. (The Horus Heresy Book Three - Extermination pag. 102)
  • 989.M30: gli apotecari della Legione Alfa creano un virus per eliminare gli Ak'Haireth e infettare la popolazione umana dei pianeti che hanno predato. Successivamente, gli Ak'Haireth muoiono di fame fino ad estinguersi. (The Horus Heresy Book Three - Extermination pag. 102-103)
  • 989.M30: La Guardia del Corvo stermina i Kharve, i quali occupano Indra-sûl. (The Horus Heresy Book Three - Extermination pag. 152)
  • ca. 992.M30: I Lupi della Luna trovano una mappa completa e dettagliata dell'antica Terra all'interno di un bunker sepolto a dieci chilometri di profondità in un Mondo Morto. (Horus Rising, Parte 1, Capitolo 9; False Gods, Capitolo 13)
  • 984.M30: Distruzione di Nostramo ad opera dei Signori della Notte. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 994.M30: Il sistema Isstvan entra a far parte dell'Imperium grazie alla Guardia del Corvo (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 997.M30: I Tiranni di Kernunnos si rifiutano di unirsi all'Imperium. Il Lord Lupo Bulveye della Tredicesima Grande Compagnia dei Lupi Siderali giura che un giorno li vedrà deposti. (Tales of Heresy: Wolf at the Door)
  • 998.M30: l'Esercito Imperiale affronta gli Orki di Charhack per il controllo del sistema Pargor Hith. (The Horus Heresy Book One - Betrayal pag. 40)
  • 999.M30: I Lupi della Luna e gli Angeli Sanguinari sterminano i Nephilim su Melchior. I Lupi della Luna proseguono verso il settore Ullanor, mentre gli Angeli Sanguinari per il Vuoto di Perseo. (Fear to Tread, Prologo) 
  • 999.M30: Crociata di Ullanor. L'Imperatore guida i Lupi della Luna, gli Ultramarine e milioni di soldati dell'Esercito Imperiale contro l'impero del Kapoguerra Orko Urlakk Urg nel settore Ullanor. (A Thousand Sons, Capitolo 1) 
  • 999.M30: La Stirpe dei Mille porta Ventotto-Sedici (Aghoru) nell'Imperium in tre mesi. (A Thousand Sons, Parte 1) 
  • 999.M30: La Legione Alfa risponde alla richiesta di aiuto della 670a Spedizione nella campagna di Nurth. Il pianeta viene perso quando gli abitanti di Nurth attivano il Cubo Nero. Metà delle forze Imperiali e sei Titani vengono lasciati indietro durante un'evacuazione d'emergenza. (Legion, Parte 1, Parte 2, Capitolo 1) 
  • 999.M30: Insurrezione di Xantriss, fermata dalla 12a Grande Compagnia dei Lupi Siderali. (The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 93)
  • 999.M30: data presunta in cui il Goveratore Imperiale Vardus Praal di Isstvan III abbandona il voto fatto all'Imperium. (The Horus Heresy Book One - Betrayal pg. 40)
  • 999.M30: La Pacificazione di Ark Reach Secundus. (The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 10)

M31
  • 000.M31: Le Legioni Stirpe dei Mille, Lupi Siderali e Predicatori portano nell'Imperium il settore Ark Reach. Il Generale Maggiore Hestor Navarre viene nominato Governatore Imperiale. (A Thousand Sons, Capitoli 11-14)
  • 000.M31: Trionfo di Ullanor. L'Imperatore e il suo esercito eliminano il Kapoguerra Orko Urlakk Urg e pongono fine al più grande Impero Orkesco della galassia. Alla celebrazione della vittoria, l'Imperatore nomina Horus come Signore della Guerra, offre la possibilità ad Horus di rinominare i Lupi della Luna con il nome Figli di Horus e si ritira sulla Terra.  (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19; 

    Index Astartes: Black Legion; 

    Horus Rising, Parte 2, Capitolo 7; 
    A Thousand Sons, Capitoli 15-16)
  • 000.M31: I Figli dell'Imperatore eliminano i Laer. Fulgrim entra nel santuario situato nelle profondità del pianeta natale dei Laer e ottiene la Spada dei Laer, la quale si rivelerà un'arma demoniaca di Slaanesh. (Fulgrim Parte 1)
  • 000.M31: La 40a Spedizione e i Lupi Siderali distruggono la Quiete Olamica. (Prospero Burns Capitoli 5-7)
  • 000.M31: Le Furie Bianche inseguono gli Orki in fuga verso il sistema Chondax.
    (Brotherhood of the Storm; The Horus Heresy Book Two - Massacre pag. 19)
  • 000.M31: La Caduta di Saran Luxor. (The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 10)
  • 001-005.M31: La Campagna di Chondax. (The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 10)
  • 001.M31: Concilio di Nikaea. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • John Grammaticus guida la Legione Alfa su 42 Hydra Tertius per incontrarsi con la Cabala. Dopo l'incontro, le navi da battaglia Alpha e Beta della Legione Alfa distruggono la flotta della 670a Spedizione. (Legion, Parte 2)
  • 002-003.M31: Spedizione alla Cintura di Kayvas. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19; The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 10)
  • 003.M31: Vengono persi i contatti con il sistema Isstvan. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 003.M31: L'Incidente di Vespae. (The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 10)
  • 003.M31 I Lupi Lunari vengono rinominati Figli di Horus. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 004.M31: Horus cade durante la missione su Davin. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 004.M31: Distruzione di Olympia. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 004-005.M31: I Lupi Siderali vengono scatenati su Prospero. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19; The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 10)
  • 005.M31: Gli Angeli Sanguinari scompaiono durante il loro viaggio verso Signus. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19; The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 10)
  • 005.M31: Gli Angeli Oscuri vengono inviati nella Frangia Esterna. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 005.M31: Gli Ultramarine iniziano a riunirsi su Calth. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag.19)
  • 005.M31: Inizia la guerra civile su Marte. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 005.M31: Tradimento su Isstvan III - La Guerra dell'Eresia di Horus inizia. (The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 10)
  • 006.M31: TUTTI I DATI SONO CENSURATI. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 006.M31: La Scissione di Zhao-Arkad. (Seminari Forge World)
  • 006.M31: La Persecuzione di Sarum. (Seminari Forge World)
  • 566.006.M31: Inizio del Massacro del Punto di Atterraggio. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • 567.006.M31: Le Legioni Mani di Ferro, Salamandre e Guardia del Corvo vengono accerchiate dalle Legioni traditrici nella Depressione di Urgall. (The Horus Heresy Book Two - Massacre, pag. 19)
  • ca. 643.006.M31: Battaglia di Phall. (Shadows of Treachery: The Crimson Fist)
  • 671.006.M31: Prima Bataglia di Paramar: la Legione Alfa e i Guerrieri di Ferro invadono il sistema Paramar. (The Horus Heresy Book Three - Extermination pag. 18-30)
  • 006.M31: Fulgrim disubbidisce all'ordine di Horus di raggiungere Marte. I suoi subordinati capiscono che il loro Primarca sia stato posseduto e cercano di far fuoriuscire il demone. (The Primarchs: The Reflection Crack'd)
  • 006.M31: Un'incursione demoniaca sul pianeta Pythos uccide i sopravvissuti della 111a Compagnia delle Mani di Ferro. (The Damnation of Pythos)
  • 006.M31: I Guerrieri di Ferro leali all'Imperatore difendono la fortezza Schadenhold dai loro frattelli traditori in un assedio che dura un anno e un giorno terrestri. (Age of Darkness: The Iron Within)
  • 006.M31: Durante una campagna contro gli Orki nel sistema Throll-Henderson, Jaghatai Khan riceve notizie da Rogal Dorn riguardo a Isstvan V e gli ordine di ritornare sulla Terra. Il Khan riceve un messaggio da Leman Russ informandolo della presenza di una flotta della Legione Alfa all'interno del sistema Chondax. La Legione Alfa attacca entrambe le Legioni e le Furie Bianche si ritirano, consigliando ai Lupi Siderali di fare la stessa cosa. (Deliverance Lost Capitolo 5)
  • 835.006.M31:Corvus Corax prende possesso di una navetta per abbandonare Isstvan V dopo novantotto giorni di guerriglia. Alcuni membri della Legione Alfa si infiltrano all'interno della Guardia del Corvo, mentre altri impediscono ad una nave dei Divoratori di Mondi di sparare contro quelle della Guardia del Corvo. (Raven's Flight; Deliverance Lost Capitoli 1-2; Age of Darkness: Face of Treachery)
  • 007.M31: Battaglia dell'Ammasso Cyclops. (Seminari Forge World)
  • 200.007.M31: Corvus Corax arriva nel sistema solare con l'intenzione di incontrare l'Imperatore. Quest'ultimo parla attraverso Malcador e dice a Corax il luogo in cui potrà trovare la tecnologia necessaria a ricostruire la Guardia del Corvo. (Deliverance Lost Capitolo 5)
  • 4.392.007.M31: Metà della flotta della Guardia della Morte impiega tre ore ad eliminare le difese di Dominica Minor. Più o meno nello stesso tempo, una singola nave dei Figli di Horus convince la popolazione di Moab a convertirsi per potersi guadagnare la misericordia del Signore della Guerra. (The Horus Heresy Book Four - Conquest, pag. 30-35)
  • 007.M31: Paese 44 sul mondo agricolo Virger-Mos ade nel panico quando riceve la presunta notizia della sconfitta dell'Imperatore. (Age of Darkness: Liar's Due)
  • 007.M31: Una forza d'attacco di Astartes lealisti distrugge la nave dei Predicatori Furious Abyss prima che possa attaccare Macragge. I Predicatori fanno schiantare la nave Campanile contro la flotta degli Ultramarine riunita su Calth, dando inizio alla Battaglia di Calth. Durante la battaglia, Nathaniel Garro recluta Tylos Rubio per ordine di Malcador. Una flotta combinata di Predicatori e Divoratori di Mondi, tra cui la Blessed Lady e la Trisagion, dà inizio alla Crociata Ombra e attacca Armatura, uno dei più importanti pianeti degli Ultramarine. Altri elementi dei Predicatori attaccano anche altri mondi della regione di Ultramar. Si forma la tempesta Warp chiamata Ruinstorm, la quale separa la galassia a metà e avvolge interi mondi nell'oscurità. (Battle for the Abyss; Know No Fear; Garro: Oath of Moment; Betrayer Parte 1; The Unremembered Empire Capitolo 1)
  • 007.M31: Lorgar e Angron conducono le proprie Legioni su Nuceria. Angron ordina lo sterminio della popolazione, ma Guilliman e gli Ultramarine arrivano per impedire il suo piano e per vendicarsi per l'attacco dei Predicatori su Calth. La nave Fidelitas Lex dei Predicatori viene abbattuta. La Crociata Ombra di Lorgar porta Angron a trasformarsi in un Principe Demone. (Betrayer Parte 2)
  • 007.M31: Roboute Guilliman conduce le flotte lealiste su Ultramar. La 468a Flotta di Spedizione viene inviata a distruggere un motore warp su Perditus Ultima. (The Primarchs: The Lion Parte VII)
  • 007.M31: Nathaniel Garro e Tylos Rubio reclutano Macer Varren per ordine di Malcador dopo aver neutralizzato un elemento traditore delle Furie Bianche ai confini del sistema solare. (Garro: Sword of Truth)
  • 007.M31: Nathaniel Garro, Tylos Rubio e Macer Varren ritornano su Isstvan III per reclutare Cerberus, il quale, dopo aver recuperato la sanità mentale, si scopre essere Garviel Loken. (Garro: Legion of One)
  • 007.M31: Operatus Five-Hydra: la squadra Sigma della Legione Alfa ridireziona Tenebrae 5-90, un asteroide contenente una stazione di ricerca con personale Mechanicum e Legione Alfa e un dispositivo xenos capace di manipolare il Warp. L'asteroide si schianta contro la stella 66 Zeta-Octis, venendo disintegrato. (The Primarchs: The Serpent Beneath)
  • Rogal Dorn interroga il rimembrante Solomon Voss, recuperato da una nave traditrice ai confini del sistema solare. (Age of Darkness: The Last Remembrancer)
  • Con la crescita degli attacchi psionici sferrati contro i Cinquecento Mondi, Roboute Guilliman decide di reistituire il Librarius, ignorando l'Editto di Nikaea per la durata dell'emergenza. (The Unremembered Empire Capitolo 1)
  • 7.854.007.M31: La stazione di trasmissione Veridian Mandeville riceve un messaggio dal Capitano degli Ultramarine Alcheios in cui richiede la conferma dei parametri della missione per la Campagna di Ghaslakh. (Mark of Calth: The Underworld War Epilogo)
  • Fulgrim e Perturabo entrano nell'Occhio del Terrore in cerca di un'arma Eldar. Fulgrim diventa un Principe Demone. (Angels Exterminatus)
  • 008.M31: Seconda Battaglia di Paramar. (The Horus Heresy Book Three - Extermination pag. 30)
  • 008.M31: Battaglia di Molech. (Seminari Forge World)
  • 008.M31: Campagna di Vannaheim. (Seminari Forge World)
  • 008.M31: La Morte di Tredecima. (Seminari Forge World)
  • 008.M31: Assedio di Mezoa. (Seminari Forge World)
  • 008.M31: Conquista di Manachea. (Seminari Forge World)
  • 008.M31: Lion El'Jonson e Konrad Curze combattono su Tsagualsa durante la Crociata di Thramas. (Age of Darkness: Savage Weapons)
  • 008.M31: Lion El'Jonson ordina ai 4°, 6°, 9°, 16°, 17° e 30° Ordine degli Angeli Oscuri e all'Invincible Reason di raggiungere Perditus per impedire la distruzione dell'installazione del Mechanicus da parte della Guardia della Morte. In viaggio, la Invincible Reason cerca di tendere una trappola alla nave Avenging Shadow dei Signori della Notte, ma viene lasciata a metà strada nel Warp. Gli Angeli Oscuri e il personale della nave affrontano un'incursione demoniaca prima che la nave venga liberata. (The Primarchs: The Lion Parti I-V)
  • 008.M31: Angeli Oscuri, Mani di Ferro e Guardia della Morte combattono su Perditus Ultima per il possesso di un motore Warp. (The Primarchs: The Lion Parti VI-IX)
  • 009.M31: Difesa di Agathon. (Seminari Forge World)
  • 009.M31: L'Incursione di Xana. (Seminari Forge World)
  • 009.M31: Barabas Dantioch comincia la sua ricerca e sperimentazione sulla tecnologia xenos reperita nel Monte Pharos su Sotha. (The Unremembered Empire Capitolo 2)
  • 009.M31: Konrad Curze e l'Atramentar abbordano l'Invincible Reason mentre la maggior parte della flotta dei Signori della Notte fugge nel Warp. I membri dell'Atramentar, incluso Jago Sevatarion, vengono uccisi o catturati, mentre Curze riesce a non farsi catturare aggirandosi tra le viscere della nave. (Shadows of Treachery: Prince of Crows Capitoli VIII-IX)
  • 010.M31: Barabas Dantioch attiva il dispositivo nel Monte Pharos su Sotha, creando un faro Warp simile all'Astronomican direzionato verso Macragge. Migliaia di rifugiati e Astartes convergono su Macragge. Vulkan si teletrasporta nell'orbita del pianeta e si schianta sulla superficie. Lion El'Jonson raggiunge Macragge e Konrad Curze fugge dall'Invincible Reason, per poi diffondere morte e distruzione sul pianeta prima che Damon Prytanis rilasci su di lui il demone catturato Ushpethkar. Roboute Guilliman dichiara Sanguinius il reggente dell'Imperium Secundus. Vulkan impazzisce a causa delle torture di Curze, muore e resuscita numerose volte, ma alla fine John Grammaticus usa la Fulgurite pensado di riportarlo alla sanità mentale, ma lo uccide una volta per tutte. La fulgurite è impossibile da rimuovere dal cadavere. (The Unremembered Empire)
  • 010.M31: Baal riceve un messaggio proveniente dal sistema Signus da parte di Raldoron, comunicando la sopravvivenza della Legione degli Angeli Sanguinari. evitando a stento di nominare il suo scioglimento per ordine di Malcador. (Lost Sons)
  •  010.M31: Sessantasei legionari delle Salamandre affrontano la Ruinstorm e scortano il corpo di Vulkan su Nocturne. Dopo aver sconfitto la Guardia della Morte, le Salamandre portano il cadavere di Vulkan sul Monte Deathfire e Artellus Numeon si sacrifica per resuscitare il proprio primarca. (Deathfire)
  • 010.M31: In rotta verso la Terra, la Piaga Distruttrice colpisce la Guardia della Morte. Mortarion giura fedeltà a Nurgle per alleviare la sofferenza della propria Legione. (Horus Heresy: Collected Visions pag. 347-349)
  • 010.M31: Battaglia di Tallarn. (Seminari Forge World)
  • 011.M31: Il Cataclisma del Ferro. (Seminari Forge World)
  • 011.M31: La Purificazione della Stella di Gilden. (Seminari Forge World)
  • 011.M31: Il Passaggio dell'Angelo della Morte. (Seminari Forge World)
  • 012.M31: La frattura di Anvilus (Seminari Forge World)
  • 012.M31: L'Abbattimento del Lupo. (Seminari Forge World)
  • 013.M31: Il Mare di Fuoco. (Seminari Forge World)
  • 013.M31: La Morte del Titano.  (Seminari Forge World)
  • 013.M31: Il Grande Massacro di Beta-Garmon. (Seminari Forge World)
  • 014.M31: Assedio della Terra. L'armata di Horus assedia il Palazzo dell'Imperatore per cinquantacinque giorni. Quando deflette le flotte in avvicinamento di Angeli Oscuri e Lupi Siderali, Horus abbassa gli scudi dello Spirito Vendicativo per invitare l'Imperatore ad un duello. L'Imperatore, Sanguinius, Rogal Dorn e vari Custodes si teletrasportano sullo Spirito Vendicativo. Sanguinius trova per primo Horus, rifiuta l'invito di Horus ad allearsi con lui e lo affronta pur conoscendo il proprio destino. L'Imperatore raggiunge Horus, ma non prima che abbia già ucciso Sanguinius. Ciononostante, Sanguinius riesce a creare un'apertura nell'armatura di Horus, importante per la vittoria dell'Imperatore. Durante il duello finale, appare Ollanius Pius, il quale si sacrifica per distrarre momentaneamente Horus e permettere all'Imperatore di ucciderlo. Dopo la morte del Signore della Guerra, Rogal Dorn raggiunge l'Imperatore e lo trasporta sul Trono d'Oro. Malcador, rimasto fino a quel momento sul Trono al posto dell'Imperatore, viene rimosso e muore tramutandosi in polvere. (White Dwarf 161 (UK); White Dwarf 267 (US) articolo Assalto alla Sacra Terra; Visions of Heresy)
  • 014.M31: La Purificazione. I Lealisti riconquistano gradualmente l'Imperium. Le forze del Caos si ritirano nell'Occhio del Terrore. (Warhammer 40.000, Regolamento di 5a Edizione, pag. 124; Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 168)
  • 014.M31: Luther tradisce Lion El'Jonson durante il suo ritorno su Caliban. Nella seguente battaglia, Caliban viene distrutto. Luther viene catturato e viene tenuto in campo di stasi all'interno della Roccia, il più grande frammento rimasto di Caliban e nuova base degli Angeli Oscuri. Anche Lion viene tenuto nella Roccia, sebbene sia in coma. (Index Astartes: Dark Angels; Codex: Angeli Oscuri 4a Edizione; Codex: Angeli Oscuri 6a Edizione)
  • 014.M31: Gli Ultramarine affrontano la Legione Alfa su Eskrador. Roboute Guilliman guida una forza d'attacco composta da tremila Ultramarine in un raid contro il bunker di comando di Alpharius. Guilliman uccide Alpharius con un colpo e ne fa bruciare il cadavere. La Legione Alfa e i nativi di Eskrador continuano a tormentare gli Ultramarine finché non si raggruppano nell'orbita e bombardano la superficie. (Index Astartes: Alpha Legion) 
  • 014.M31: Roboute Guilliman scrive il Codex Astartes, creando le basi per la dottrina organizzativa dei Capitoli di Space Marine. (Index Astartes: Codex Astartes)
  • Ca. 014.M31: La Gabbia di Ferro. Rogal Dorn perde 400 Magli Imperiali in un assedio fallito alla Fortezza Eterna dei Guerrieri di Ferro su Sebastus IV. Mentre Dorn si ritira con l'aiuto di Guilliman e i suoi Ultramarine, Perturabo sacrifica il seme genetico dei caduti e diventa un Principe Demone. (Index Astartes: Imperial Fists; Index Astartes: Iron Warriors)
  •  019.M31: Terza Battaglia di Paramar. (The Horus Heresy Book Three - Extermination, pag. 30)
  • 021.M31: Seconda Fondazione. Le nove Legioni di Space Marine rimaste lealiste vengono divise in  nuovi Capitoli durante la Purificazione. L'Apocrypha di Skaros sostiene che gli Ultramarine siano stati divisi in ventitré Capitoli. Non vengono registrati Capitoli discendenti dalle Salamandre. I Cavalieri Grigi vengono creati segretamente e designati Capitolo 666. (Regolamento di Warhammer 40.000, 6a Edizione, pag. 168; Deathwatch: Rites of Battle pag. 53; Index Astartes: Grey Knights and Deathwatch)
  • Ca. 022.M31: Corvus Corax lascia la sua reclusione auto-imposta e prende una nave diretta verso l'Occhio del Terrore. Le sue ultime parole sono semplicemente "Mai più.". (Index Astartes: Raven Guard)
  • Il comandante Dynat "Crowbane" Mal della Legione Alfa si ritira sulle Stelle Mandragoriane e raccoglie miglia di traditori, diabolisti e rinnegati attorno a sé. Respinge tutti gli attacchi Imperiali e distrugge l'avamposto Imperiale su Amarah, rimuovendo totalmente la presenza Imperiale dalla regione, conosciuta ora come Marce Oscure. (Imperial Armour Volume Twelve - The Fall of Orpheus, pag. 16)
  • Ca. 032.M31: Gli Ultramarine distruggono Colchis. (Know No Fear Epilogo)
  • Ca. 081.M31: Jaghatai Khan e la Prima Confraternita delle Furie Bianche scompaiono inseguendo degli Eldar Oscuri su Corusil V, vicino al Maelstrom. La storia del Capitolo sostiene che il Khan abbia seguito l'Arconte Eldar Oscuro attraverso un portale della Rete. (Index Astartes: White Scars)
  • Ca. 109.M31: La Guardia del Corvo raggiunge una forza di combattimento significativa per la prima volta dagli eventi di Isstvan V. (Index Astartes: Raven Guard)
  • 120.M31: I Sommi Signori della Terra permettono agli Angeli Oscuri di stabilire numerosi mondi di reclutamento. (Codex: Angeli Oscuri 6a Edizione, pag. 22)
  • 121.M31: Fulgrim ferisce mortalmente Roboute Guilliman su Thessala. Gli Apotecari degli Ultramarine lo mettono in un campo di stasi e lo riportano su Macragge. (Index Astartes: Ultramarines)
  • 209.M31: Leman Russ lascia la Zanna nel giorno della Festa dell'Ascesa dell'Imperatore, prendendo i suoi guerrieri favoriti eccetto Bjorn. Non dice a nessun'altro Lupo Siderale dove sia diretto, ma dice che tornerà nel Tempo del Lupo. (Codex: Lupi Siderali 5a Edizione pag. 21; Parting of the Ways)
  • 216.M31: Il Lord Lupi dei Lupi Siderali eleggono Bjorn Grande Lupo. Bjorn guida la prima Grande Caccia del Capitolo alla ricerca del proprio Primarca, ma ritornano solo con in mano il fallimento. (Codex: Lupi Siderali 5a Edizione pag. 21; Parting of the Ways)
  • 509.M31: Il Grande Lupo Bjorn dalla Mano Invida cade sconfiggendo un mostruoso demone su Morellion. Il suo corpo viene recuperato e messo all'interno del sarcophagus di un Dreadnought. (Codex: Lupi Siderali 5a Edizione pag. 49; Parting of the Ways)
  • 580.M31: Gli Angeli Oscuri e due dei loro Capitolo Successori combattono le Guerre Dimenticate contro gli agenti dei Poteri Perniciosi. (Codex: Angeli Oscuri 6a Edizione, pag. 22)
  • Falkus Kibre, Lheorvine "Firefist" Ukris, Telemachon Lyras e Iskandar Khayon localizzano lo Spirito Vendicativo, lo raggiungono e trovano Ezekyle Abaddon. Dopo essersi alleati, attaccano la Città del Canto dei Figli dell'Imperatore. Durante l'attacco, Abaddon uccide il clone di Horus creato da Fabius Bile. (The Talon of Horus)
  • 781.M31: 1a Crociata Nera su Uralan, si verifica la Prima Battaglia di Cadia. Abaddon prende possesso della spada demoniaca Drach'nyen. Rogal Dorn guida tre Compagnie di Magli Imperiali, ma viene ucciso a bordo della Sword of Sacrilege. Il suo corpo privo di una mano viene recuperato prima della fuga da parte della nave. (Index Astartes: Imperial Fists; Codex: Space Marine del Caos 3a Edizione 2° Codex; Codex: Space Marine del Caos 6a Edizione pag. 22)
  • 807.M31: Campagna del Confine Ulmetricano. (Clan Raukaan - A Codex: Space Marines Supplement 6a Edizione)
  • M31-M32: Il predominio di Commorragh. A seguito della Caduta gli impenitenti Eldar nascosti nella Rete consolidano il proprio potere. Il millennio successivo vede le città portuali e i regni della dimensione labirinto crescere continuamente in potere e influenza e Commorragh diventa un regno brulicante a se stante. La Città Oscura prospera sotto il governo oppressivo delle nobli casate che dimorano al suo centro. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)


M32
  • Ca. M32: L'inizio del retaggio. Uno schiavo noto come Vect giura che governerà la Città Oscura, anche se dovesse metterci tutta l'eternità per riuscirci. Vect fonda il Culto del Cuore Nero, la prima organizzazione a chiamarsi apertamente "Eladrith Ynneas" o "Eldar Oscuri". Vengono stilati i Tredici Fondamenti della Vendetta. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 221.M32: Il Fato Oscuro di Vheinos: Quando il coro astropatico del mondo civilizzato Vheinos cade nel silenzio, il mondo forgia Lucius invia i propri Skitarii per investigare. La ribellione risultante vede l'eresia espandersi come un incendio, proprio come avevano calcolato i Tecno-Preti. Nel giro di pochi giorni, gli Skitarii si ritrovano in inferiorità numerica per ottanta ad uno - un rateo abbastanza alto da permettere l'avvio dei protocolli di guerra radioattiva. Un mese dopo gli Skitarii lasciano il pianeta come una distesa senza vita, il suo dotto astropatico preso e trasferito permanentemente su una delle lune di Lucius. (Codex: Skitarii 7a Edizione)
  • 544.M32: La bestia si risveglia. La più grande invasione orkesca mai affrontata dall'Imperium rischia di mettere in ginocchio l'Umanità. Le forze combinate dell'Adeptus Astartes fermano a caro prezzo la marea verde. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 546.M32: La Decapitazione. Le politiche interne dell'Imperium prendono una piega disastrosa quando i Sommi Signori della Terra vengono uccisi per ordine di Drakan Vangorich, Gran Maestro dell'Officio Assassinorum. Ciò segna l'inizio di un periodo di anarchia che dura cento anni. Al prezzo di gravi perdite, una forza punitiva di Space Marine porta la giustizia dell'Imperatore a Vangorich. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 169)
  • 552.M32: Il figlio della bestia. Mentre gli Orki infuriano attraverso l'Imperium in quantità senza precedenti e portano devastazione su migliaia di pianeti, un vasto relitto spaziale chiamato dagli Orki che lo infestano "Verme di Ferro" effettua scorrerie attraverso il Settore Uhulis. Passando inesorabilmente di pianeta in pianeta, niente può fermare la marea verde e il Gruppo di Battaglia Azezel, i mondi fortezza Armstrong e Velgagrad e il mondo forgia di Temaxia vengono distrutti uno dopo l'altro, lasciando che i mondi interni dell'Ammasso Ul-Seraph e i suoi miliardi di anime si prostrino davanti al massacro orkesco. Il loro destino viene avvertito quando una tempesta warp irrompe e colpisce il Verme di Ferro e le sue flotte sgangherate fuori rotta verso le profondità dell'Empireo. Navi da inseguimento cercano di raggiungere la nave, ma la tempesta è selvaggia e molti muoiono. L'ultima comunicazione ricevuta riporta la caduta del Verme di Ferro nel cuore delle Marce Oscure. Non ritorna. 
  • 646.M32: Riunificazione. Agnathio, Maestro Capitolare degli Ultramarine, raduna i capi di oltre cinquanta Capitoli di Space Marine e arriva sulla Terra. Tale dimostrazione di potenza e fede pone fine alle liti per accaparrarsi il rango di Sommo Signore della Terra che hanno consumato le diverse fazioni sin dalla Decapitazione. Tali questioni sono rapidamente sistemate dopo una riunione a porte chiuse con i più potenti guerrieri del Genere Umano. Nessuna sa cosa accade o viene detto, ma quando gli Space Marine ripartono per tornare ai loro compiti, ci sono di nuovo dodici Sommi Signori della Terra. Se c'è ancora del dissenso, nessuno osa esprimerlo ad alta voce. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 169, Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 888.M32: Le Guerre Astropatiche. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 169)
  • 910.M32: La Tempesta di Fuoco. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 169)
  • Ca. M32: L'Ascesa dell'Adeptus Ministorum. L'Imperatore, da sempre oggetto di venerazione, vede soltanto incrementare i suoi fedeli dopo essere stato connesso al Trono d'Oro. Nei secoli successivi sorgono molti culti imperiali, la maggior parte dei quali si riunisce in un'organizzazione più vasta conosciuta come Ecclesiarchia. Questa guadagna sempre più forza finché, nel XXXII millennio, le viene garantito lo status di religione ufficiale dell'Imperium e il titolo di Adeptus Ministorum. Solo qualche secolo più tardi l'Ecclesiarca Veneris II diviene uno dei Sommi Signori della Terra e, dopo 300 anni, un seggio viene permanentemente riservato all'Ecclesiarca in carica. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 169)
  • Ca. M32: La Convocazione di Cegorach. In seguito alla Caduta, gli adoratori del Dio Ridente sopravvissuti svaniscono nella rete senza spiegazioni. (Codex: Harlequins, pag. 48)


M33
  • Ca. M33: La Guerra del Sole e della Luna. I Culti Solari che controllano i soli rubati della Città Oscura crescono in potere ed influenza e alla fine dichiarano guerra alle casate nobili che vorrebbero vedere sprofondare Commorragh nella notte permanente. Una lotta aerea infuria per secoli, ma infine le casate nobili vincono. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • M33: viene scritta l'Apocrifa di Davio. In un corposo documento sacro si prova ad elencare tutti i Capitoli di Seconda Fondazione. E' un lavoro meritevole, ma resta incompleto (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 183, Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • M33: La Guerra del Confessore. L'Adeptus Ministorum esercita la sua nuova forza facendone uno sfoggio violento. Durante la guerra santa molti mondi santuario chiave sono aggiunti ai suoi possedimenti. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 169)
  • 313.M33: Assedio al Cancello dell'Eternità. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 169)
  • 344.M33: La Liberazione di Stella Nera. La tempesta Warp Korinthus si placa, rivelando il vasto Sistema Stella Nera nelle mani del Caos. Più di metà degli Angeli Sanguinari si schiera per liberare i cittadini imperiali dei mondi occupati. La guerra che segue dura due anni e vede i Figli di Sanguinius affrontare una letale coalizione tra Signori della Notte, Guardia della Morte e Predicatori. Alla fine gli Angeli Sanguinari battono i nemici tra i fuochi nucleari della battaglia di Neverwish, respingendoli nel Warp con gravi perdite. Il prezzo è alto, ma i guerrieri di Baal salvano un sistema vasto e popoloso nel nome dell'Imperatore. (Codex: Blood Angels 7a Edizione)
  • 615.M33: L'Incrociatore Lama dell'Infinito. L'Incrociatore pre-Eresia Lama dell'Infinito emerge dal Warp e la sua firma di rientro indica che ha lasciato lo spazio reale da più di ventimila anni, cioè prima dell'invenzione del propulsore warp nell'Era della Tecnologia. Ciò è indice di gravi disordini nel flusso temporale. Le trasmissioni ricevute fanno pensare che il Lama dell'Infinito stia cercando di comunicare qualche sorta di avvertimento, ma prima che si riesca a decifrarlo esso scompare di nuovo nel Warp. Subito dopo appare una flotta di invasione di Legioni di Space Marine del Caos, nemici brutali che causano enormi distruzioni. Il Lama dell'Infinito riemerge altre volte negli anni seguenti, sempre come araldo di incursioni dal Warp. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 169)
  • 641.M33: La Guerra ha Inizio. Dopo secoli di isolamento, i seguaci di Cegorach riappaiono in modo spettacolare. La Masque del Dolore della Mezzanotte erompe dalla Rete su Llayen Nuadh per abbattersi su un'orda di Demoni di Slaanesh. Il suo intervento salva la schiera di Ulthwé circondata e le loro forze si uniscono per respingere i nemici nel Warp. Questa è solo la prima di numerose apparizioni ad affetto che annuncia che le masques tornano in campo. (Codex: Harlequins, pag. 48)
  • 666.M33: Il Primo Solitario. La Danza Senza Fine rappresenta per la prima volta la Caduta. Il pubblico è inorridito anche dall'inquietante figura del primo Solitario della galassia che calca spavaldamente le scene. (Codex: Harlequins, pag. 48)
  • 802.M33: Una Nuova Razza di Supervisori. La Casata Taranis inizia le pratiche di invio dei Nobili che hanno fallito il collegamento con il proprio Cavaliere Imperiale all'Adeptus Mechanicus Sebbene non siano adatti a prendere il proprio posto negli eserciti di Cavalieri di Taranis, ognuno di questi guerrieri cyborg - conosciuti come Psychosis-Neuracranium - deriva da stirpe Imperiale di grado primaris, la quale risulta un eccellente materiale grezzo per la creazione di supervisori Skitarii. (Codex Skitarii 7a Edizione)
  • 831.M33: L'Anno degli Spettri. Nel Segmentum Solar i morti onrati risorgono per sconfiggerei terrori del Warp. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 169)


M34

  • Ca. M34: Il Pallido Logorio. Una grave minaccia sorge oltre le Stelle Ghoul nei primi anni del M34. Ancora oggi la sua vera natura non viene divulgata. Si dice che i danni abbiano causato lo sterminio di una ventina di Capitoli di Space Marine e di innumerevoli anime. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 169)
  • 085.M34: Terraformazione di Atasca IV (Codex Skitarii 7a Edizione)
  • 401.M34: L'Ululato. Gli Space Marine Templari Neri pongono fine all'Eresia Catelexis uccidendo il Cacodominus, un cyborg alieno la cui formidabile influenza psichica consentiva di controllare la popolazione di 1.300 sistemi planetari. Purtroppo, l'urlo di morte del Cacodominus riecheggia e si amplifica attraverso il Warp, bruciando le menti di un miliardo di astropati e distorcendo il segnale dell'Astronomican. Milioni di navi vengono perdute nella seguente sollevazione e interi sottosettori cadono di nuovo nelle barbarie senza i dettami dell'Adeptus Terra a guidarli. è un prezzo esorbitante per la vittoria. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 169, Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 666.M34: Le Stelle Warp. In seguito a una violenta tempesta proveniente dall'Occhio del Terrore appaiono le prime Stelle Warp. I tentacoli del loro potere trascinano ogni nave o pianeta nelle vicinanze verso un destino orribile, per quanto spettacolare. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)
  • 764.M34: La distruzione di Lugganath. I Figli dell'Imperatore devastano l'Arcamondo Lugganath nel nome di Slaanesh, uccidendo migliaia di eldar prima di essere respinti. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 934.M34: Gli Ammonimenti di Ulthwé. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)


M35
  • M35: Viene scritto Annali delle Legioni(The Horus Heresy Book Seven - Inferno, pag. 196)
  • M35: viene scritto il Grimorio Hereticus(Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 183)
  • Ca. M35: Il colpo di stato di Commorragh Alta. Asdrubael Vect lancia una serie di attacchi punitivi nello spazio imperiale, fomentando un massiccio contrattacco da parte di tre Capitoli dell'Adeptus Astartes attraverso il Golfo di Desaderian. Vect manipola l'invasione in modo da danneggiare le basi dei nobili Arconti e, nel dopoguerra, prende il loro posto come sovrano di Commorragh. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • Ca. M35-36: L'ascesa delle Cabale. L'aristocrazia di Commorragh è in disgrazia. In breve viene rimpiazzata dal sistema delle Cabale, il cui pioniere è Vect con la sua Cabala del Cuore Nero. Privilegi e status sono soppiantati da ambizione e abilità omicide. Molte antiche casate si reinventano come Cabale, anche se non perdoneranno mai Vect per aver usurpato il loro potere. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • Ca. M35: Lo Scisma di Moirae. è un conflitto che lacera l'Adeptus Mechanicus durante i giorni oscuri dell'Interregno di Nova Terra, dividendo il Culto della Macchina in un modo che non si vedeva dall'Eresia di Horus. Il mondo forgia di Moirae viene ridotto in cenere, ma non prima che lo scisma si diffonda nel Culto di Marte, nelle Legioni di Titani e in alcuni Capitoli di Space Marine con saldi legami con l'Adeptus Mechanicus. Passano più di duemila anni di lotte sanguinarie prima che la funesta dottrina sia considerata sradicata. Il Capitolo delle Mani di Ferro resta severamente danneggiato. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170, Codex Skitarii 7a Edizione, Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 156.M35: Il pianeta fantasma. Un distante mondo alveare imperiale mantiene ostinatamente il silenzio radio dopo la decisione non approvata di assoldare mercenari eldar. Cinque anni più tardi una grande delegazione imperiale viene mandata ad investigare il perché le decime non venissero più pagate. Dopo l'atterraggio non si trovano segni di vita umana da nessuna parte. Tutto il pianeta, ogni alveare, blocco e guglia è completamente deserto. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 303.M35: La Grande Caccia: La Casata Raven, avendo sentito una volta di troppo i denti dei predoni Eldar provenienti dal mondo paradiso Geminex, chiede formalmente l'aiuto degli Skitarii. Dodici coorti vengono inviate su Geminex, dove le tattiche di ricerca a griglia indirizzano gli Esoditi e i loro alleati dai propri luoghi sacri fino al mirino dei Cavalieri Imperiali della Casata Raven. Gli Eldar di Biel-Tan reagiscono, colpendo duramente dai portali della rete. Una volta raccolte tutte le informazioni sui beni di guerra posseduti da Biel-Tan, gli Skitarii si ritirano in massa, lasciando i rimanenti Cavalieri della Casata Raven al loro ultimo atto disperato. (Codex: Skitarii 7a Edizione)
  • 400.M35: Lo Scudo di Sanguinius. Sollevamenti tettonici sull'isolato mondo Ironcel V scatenano una massiccia Waaagh! degli Orki. Miliardi di pelleverde nomadi si avventurano nello spazio, guidati da una bestia urlante nota come Kapoguerra Zpakkaztelle. La Waaagh! sopraffà il mondo vergine Ledrith, fa a pezzi la flotta rinnegata di Lord Borvashik e si abbatte sul sistema Rifugio Rosso. Infine, viene fermata da una forza combinata di Angeli Sanguinari, Astra Militarum e Cavalieri della Casata Griffith. Le difese, concepite ed eseguite perfettamente, sono coordinate dal Maestro Capitolare Leonid Castivarus. La guerra infuria per molti mesi e numerosi mondi imperiali vengono perduti, ma alla fine la Waaagh! esaurisce l'impeto quando si infrange sul cosiddetto Scudo di Sanguinius, che la distrugge completamente. (Codex: Blood Angels 7a Edizione)
  • 453.M35: L'Inquisitore Dalma richiede un estratto del Galaxia Daemonica Perpetua di Jerome contenente informazioni riguardanti l'Occhio del Terrore. (Codex: Space Marine del Caos 3a Edizione - 1998)
  • 745.M35: la battaglia della Fenditura di Thaxar. I pirati e rinnegati adoratori del Caos che hanno il covo nella Fenditura di Thaxar diventano così potenti da essere un problema per i Mutilati, le cui flotte Cabalite cercano di depredare il crepaccio a proprio piacimento. La Marina Imperiale, dopo aver misteriosamente ricevuto le coordinate esatte della base dei rinnegati del Caos che stava cercando, lentamente si smuove e allerta l'Adeptus Astartes. Le Guerre di Thaxar diventano un sanguinoso stallo che dura sei anni, prima che l'area venga dichiarata perduta e soggetta ad un sistematico ed aggressivo Exterminatus. Gli Eldar Oscuri osservano e imparano dallo spettacolo. Dopo aver eliminato tutte le navi imperiali rimaste nel sistema, conquistano la Fenditura di Thaxar con le proprie flotte. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 789.M35: Il vascello Explorator dell'Adeptus Mechanicus Visione di Land scopre per la prima volta i primitivi Tau. (Codex: Impero Tau 6a Edizione, pag. 28)
  • 818.M35: Supernova della Stella Ghoul. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 975.M35: Il Cataclisma delle Anime. L'Ecclesiarchia inizia a riunire l'Imperium diviso sotto forma di stato religioso che trascenda le differenze politiche. Quando l'Ur-consiglio di Nova Terra abiura gli insegnamenti dell'Ecclesiarchia, miliardi di individui muoiono in guerre religiose. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)
  • 980.M35: L'Ascesa degli Hrud. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)
  • 984.M35: Dopo il Conflitto. Asdrubael Vect conquista il potere a Commorragh. Al tempo pochi sono a conoscenza degli scambi con la Masque del Sentiero Nascosto, o del terribile patto che stringe con essa quando ascende al potere. (Codex: Harlequins, pag. 49)
  • 991.M35: La Fondazione Maledetta. La famigerata Fondazione di Space Marine conosce gravi problemi. L'Inquisizione incarica i Cavalieri Grigi di eliminare la minaccia. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170, Codex: Space Marine 6a Edizione)

M36 - Era dell'Apostasia
  • 104.M36: La Guerra del Recupero. Documenti frammentari citano le meraviglie tecnologiche sui pianeti della Catena Mortarum. Sperando di recuperare degli SPM, l'Adeptus Mechanicus in una spedizione, la quale dà il via a una guerra sempre più violenta che dura oltre un secolo. Aiutata dalle armi recuperate, libera le colonie umane dall'occupazione xeno e riporta su Marte alcune copia di SPM di prima generazione. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)
  • 141.M36: Gli Ultramarine partecipano alla Caduta di Chundrabad. Fratello Agnathio viene benedetto con l'armatura Dreadnought. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • Ca. 200.M36: Il Regno del Sangue. Goge Vandire, Ecclesiarca e Sommo Signore dell'Adeptus Administratum, abbandona la Luce dell'Imperatore e inizia una guerra civile che dura settant'anni. Solo quando i cittadini leali si raccolgono sotto lo stendardo del predicatore Sebastian Thor i conflitti hanno fine. Anche se il sangue di Vandire è stato lavato via da tempo, il suo ricordo macchia ancora il Palazzo Imperiale. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)
  • 282.M36: Assalto Corazzato. Le punte di lancia corazzate del Capitolo Aurora arrestano l'invasione degli Orki su Grylos. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 310.M36: La Piaga dell'Apostasia. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)
  • 334.M36: Il raccolto spettrale. Dodici Spettrocavalieri di Alaitoc trafugano le pietrevia dalle rovine di Belial IV. L'irrequieta schiera demoniaca del mondo stregato attacca in forze, ma gli eldar riescono ad aprirsi un varco fino al portale della Rete e a fuggire incolumi. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 335.M36: Lo Scisma Xenarita. Stygies VIII viene attaccato da dozzine di Kill Team della Guarnigione della Morte quando la notizia degli affari Xenariti con le tecnologie aliene raggiunge l'Ordo Xenos. L'Adeptus Mechanicus viene costretto ad impiegare misure radicali per riuscire a sopravvivere alle epurazioni successive. (Codex: Skitarii 7a Edizione)
  • 677.M36: Asdrubael Vect convince con l'inganno l'Arconte rivale Kelithresh ad aprire uno scrigno che ha ricevuto come decima. Mantenuta in modo precario nel campo di contenimento dello scrigno c'è l'essenza instabile di un buco nero. Il reame di Kelithresh viene risucchiato da un vortice ululante. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 754.M36: Disastro della Rete degli Intrighi. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)
  • 791.M36: Fine del Mont'au. Si avvistano strane luci e giungono gli Eterei. (Codex: Impero Tau 6a Edizione, pag. 28)
  • 926.M36: La piaga del vetro. Il celebrato commorrita Jalaxlar rivela la sua ultima opera: una serie di statue di cristallo nero dall'incredibile fattura raffiguranti Eld Oscuri a grandezza naturale. Jalaxlar riceve molti onori dal proprio patrono, perché in ogni scultura è riuscito a catturare alla perfezione le espressioni di terrore e sorpresa. Quando una casata rivale attacca la galleria di Jalaxlar quella stessa sera, i suoi laboratori vengono distrutti e il segreto rivelato. Lo scultore aveva isolato un'elica virale che trasforma rapidamente il materiale vivente in vetro cristallino. Il virus, ora libero nell'aria, si diffonde con allarmante velocità e vetrifica miglaia di commorriti prima che gli Homunculi noti come la Maledizione ne assumano il controllo e rilascino un vaccino. Il virus viene poi trasformato in arma. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 989.M36: La Fame del Trono d'Oro. Mentre l'Occhio del Terrore e altre fenditure warp si espandono sensibilmente, i Tecnopreti che si occupano del Trono d'Oro richiedono di aumentare il numero di psionici necessari a saziare il crescente appetito dell'Imperatore. Incrementano la quantità e la frequenza dei viaggi delle Navi Nere. Secondo alcuni documenti, il numero di psionici quotidianamente sacrificati per mantenere il Trono d'Oro a livelli ottimali quadruplica. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)

M37
  • 010.M37: L'Ira del Sole del Caos. La gigante rossa al centro del sistema Maxil Beta esplode producendo una nube di fiamme warp in continua espansione. Gli abitanti dei mondi nel raggio di centinaa di anni luce mutano al di là di ogni possibilità di riconoscimento o vengono posseduti dagli abitanti del Warp. I Sommi Signori ordinano la mobilitazione di tutte le forze disponibili. Ai Cavalieri Grigi si uniscono decine di altri Capitoli, innumerevoli reggimenti della Guardia Imperiale e i nascenti Ordini Militanti delle Sorelle Guerriere. La battaglia che ne consegue aiuta a guarire le ferite aperte dal tradimento di Vandire. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)
  • 020.M37: La Grande Mattanza. Pietosi, i Sommi Signori della Terra ordinano uno sterminio sistematico per impedire il ripetersi di una simile corruzione della fede. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)
  • 170.M37: I Golia in Fiamme. Gli Skitarii di Graia si uniscono alle Vespe di Fuoco nella caccia ad un trio di Titani del Caos. Le macchine traditrici vengono portate in battaglia all'ombra del gigantesco Castello Retross, ma la schiera caotica che ne fuoriesce inizia a far pendere l'ago della bilancia. La vittoria viene conquistata solo quando l'armamento ad arco degli Skitarii sovraccarica gli spiriti guerrieri delle macchine traditrici. Quando il castello viene raso al suolo, i muri cadenti vengono illuminati dai loro cadaveri fiammeggianti. (Codex Skitarii 7a Edizione)
  • 266.M37: Un'Adunanza di Eroi. Una forza combinata di Angeli Sanguinari, Angeli Carmini e Vampiri si batte contro le forze traditrici sul mondo archeotech Vuoto dell'Inferno. Nonostante le schiere di cultisti vengano rapidamente eliminate, l'attacco arriva troppo tardi per impedire il completamento del rituale eretico. Il velo viene infranto e un'ondata di Demoni erompe nella macrocittà del pianeta. Gli Angeli Sanguinari e i loro fratelli reagiscono al nuovo sviluppo con il coraggio e la risolutezza che li contraddistinguono. Il corpo principale della forza d'attacco viene schierato in una serie di azioni di contenimento e trattiene la marea di Demoni il tempo necessario affinché la Compagnia della Morte possa essere fatta sbarcare nel luogo del rituale. I un'orgia di violenza i confratelli dall'armatura nera massacrano qualsiasi avversario, chiudendo la fenditura al costo della vita. (Codex: Blood Angels 7a Edizione) 
  • 321.M37: La Crociata Abissale. Trenta Capitoli di Space Marine vengono trovati manchevoli nella fede dal giudizio di San Basillius. Ai colpevoli viene lasciata la scelta tra la morte immediata e l'imbarcarsi in una Crociata nell'Occhio del Terrore. Tutti scelgono la seconda opzione. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170, Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 345.M37: La lenta morte di Graegus. La Cabala della Lingua Avvelenata entra in conflitto con una flotta di Orki Filibuztieri stazionata vicino a Graegus. Lady Aurelia Malys è inviperita per il fatto che dei semplici pirati barbari non seguano il suo volere. Catturando di persona un muscoloso Orko Kapo, Malys istruisce le sue avvelenatrici Lamie a preparare una sorpresa per i pelleverde su Graegus. La sua Cabala effettua uno sbarco planetario qualche settimana dopo, combattendo per arrivare fino al centro della capitale orkesca e impalando il prigioniero mezzo morto su un Kolozzo semicostruito prima di svanire nella notte. Il cadavere comincia a spargere nell'aria miliardi di spore, ognuna delle quali contiene tossine atrofizzanti. Mentre i vascelli corrotti infettano il ciclo riproduttivo dei pelleverde, la popolazione di Graegus diventa sempre più debole. Quando Malys ritorna deve solo massacrare i sopravvissuti. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • Dal 502.M37 al 956.M38: La Grande Espansione. Un'era di grande evoluzione scientifica e culturale, durante la quale i Tau avanzano nello spazio, colonizzando pianeti fin dove le loro navicelle normoalimentate riescono ad arrivare. (Codex Impero Tau 6a Edizione, pag. 28)
  • 533.M37: I Tau colonizzano la loro luna più grande, Lu'val; si tratta del loro primo possedimento extraplanetario. (Codex Impero Tau 6a Edizione, pag. 28)
  • 550.M37: L'Occlusiade. La Frangia nordoccidentale viene devastata dagli apostoli del Re Cieco. Tecnopreti ribelli che vedono l'umanità come un affronto al dio macchina. Gli Apostoli scoprono manufatti perduti nell'Oscura Era della Tecnologia che consentono la creazione di supernove dal cuore dei soli ardenti. Le costellazioni vengono mutate per sempre quando essi purificano i settori esterni del Segmentum Obscurus. La guerra infuria per un decennio, finché il Navigator Joyre Macran scopre il vascello-palazzo del Re Cieco nascosto in una piega dello spazio warp. Egli guida la nave da guerra classe Imperatore Dominus Astra al luogo del palazzo e il Re Cieco viene ucciso. Senza la sua prescienza, gli Apostoli vengono rapidamente sopraffatti. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 170)
  • 579.M37: Guerra nella Rete. Una congrega di Space Marine del Caos Stregoni della Stirpe dei Mille pratica un grande rituale all'interno della Rete nella speranza di ottenere l'accesso a Commorragh. All'apice del rito centinaia di Eldar Oscuri si riversano nei loro ranghi fuoriuscendo da un portale invisibile guidati da volteggianti troupe di Arlecchini. Gli Stregoni di Tzeentch contrattaccano e il delicato tessuto della Rete viene danneggiato nel processo. I muri si torcono ed esplodono ed il rinculo intrappola i combattenti in una tasca temporale senza via d'uscita. Si dice che siano ancora lì a combattere, bloccati in un eterno ciclo di guerra e rinascita. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 754.M37: I Sogni della Disobbedienza (La Crociata Perduta). I servi si ribellano ai loro squallidi compiti su migliaia di mondi, con i loro capi invasati che propongono un modo di vita migliore: una galassia di tolleranza. Il movimento è tanto popolare tra i giovani da guadagnarsi il nome di Crociata dei Bambini. Miliardi di fervidi pellegrini vengono indotti a cercare di raggiungere la Terra; alcuni vengono rapiti dai pirati, ma la maggior parte scompare nel Warp. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 171)
  • 756.M37: Gli Eterei dichiarano che le colonie attorno al pianeta Tau'n diverranno la loro setta, o reame, governata centralmente da Tau'n,il mondo setta o pianeta Primus. è il primo di molti sistemi stellari ad essere colonizzati. (Codex Impero Tau 6a Edizione, pag. 28)
  • 796.M37: La Torre di Carne. Viene creata la roccaforte degli Homunculi nota come Torre di Carne, una fortezza vivente realizzata con i corpi di colore chehanno sfidato la Congrega delle Tredici Cicatrici. Lo Space Marine rinnegato Fabius Bile viene addestrato nelle arti nere nelle sale coperte di sangue della torre. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 798.M37: Tessifato sconfitto. I Consoli Bianchi prevalgono sulle legioni demoniache di Kairos Tessifato. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 893.M37: I Poctroon diventano la prima razza senziente ad unirsi all'Impero Tau, nonostante nel giro di poche generazioni le malattie li distruggano. I Tau, la cui fisiologia è fortunatamente immune alla peste, ereditano il mondo natio dei Poctroon e lo trasformano nel pianeta Primus di ciò che diventerà la Setta Bork'an. I Nicassar sono la prima razza ad unirsi all'Impero Tau e sopravvivere abbastanza a lungo da affermarlo. (Codex Impero Tau 6a Edizione, pag. 28)
  • 956.M37: I Massacri di Caduta del Cielo. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 171, Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 984.M37: La lama di Vect. Il sottoreame di Shaa-dom cresce in influenza e potere finché l'Arconte El'uriaq, autoproclamatosi Imperatore di Shaa-dom, dichiara di avere più diritto al trono rispetto ad Asdrubael Vect. Vect annuncia pubblicamente che tutti gli abitanti di Shaa-dom proveranno il filo della sua spada, con grande divertimento delle ben note forze d'élite di El'uriaq. Tre giorni dopo una frattura warp si apre improvvisamente sopra il regno satellite e una nave da battaglia imperiale in fiamme precipita nel cuore nascosto della città prima che i motori warp esplodano. Il palazzo-fortezza di El'uriaq viene distrutto e dalla frattura nel Warp fuoriesce ogni sorta di entità demoniaca che invade la città. Nel giro di una settimana il regno infestato di Shaa-dom è ridotto in tizzoni fumanti. Si dice che Vect si sia concesso un raro sorriso nel momento della sua caduta. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)

M38
  • 034.M38: Il Risveglio della Mareadisangue. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 171)
  • 112.M38: Il Giudizio di Basillius. Dopo aver purificato più di quattrocento mondi nell'Occhio del Terrore, i sopravvissuti alla Crociata Abissale ritornano nello spazio imperiale. Senza fermarsi a reclamare gli onori dovuti per una Crociata così protratta e di tanto successo, il Maestro Capitolare Konvak Lann delle Spade Vorpal dichiara che San Basillius è un falso idolo e che la sua adorazione equivale al tradimento. Tutti i sepolcri, santuari e devoti del falso santo vengono eliminati in meno di un anno. Dopo l'esecuzione del santo le sue ossa, oltre a innumerevoli reliquie, libri della dottrina e migliaia di fedeli vengono raccolti su un'enorme nave da carico in rovina e lanciati in una vicina stella. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 171, Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 182.M38: L'ultimo atto di Lord Korscht. Il tre volte decorato Sommo Inquisitore Korscht dell'Ordo Xeno prevede l'incursione degli Eldar Oscuri sul mondo industriale Demoisne. Quando la Cabala dell'Immortalità Negata appare nello spazio reale sovrastante il pianeta, viene accolta non solo dalla potenza di fuoco di seicento cannoni quad e cannoni laser Icaro, ma anche dalla furia di una compagnia della Deathwatch. Gli Eldar Oscuri si ritirano a mani vuote pochi minuti dopo il loro arrivo. Korscht manca al rapporto post battaglia ed il suo complesso sotterraneo fortificato viene controllato. I resti dell'Inquisitore sono sparpagliati accuratamente su ogni pagina di ogni tomo occulto della sua biblioteca. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 227.M38: Waaagh! Tizpakko. L'Orko Gran Kapoguerra Tizpakko, famoso per uccidere chiunque osi insinuare che egli sia una specie di Tipo Ztrano, dichiara una Waaagh! proprio contro la frattura spaziale color vermiglio che si è aperta sopra il mondo di Zpakkalo. Lui e i suoi Ragazzi emergono nel porto commorrita di Sanguenero, con gran sorpresa della Cabala autoctona. La tempesta di violenza che ne risulta porta migliaia di Orki nelle contorte strade di Commorragh. La guerra scoppia velocemente quando la Città Oscura volge le proprie attenzioni all'invasione pelleverde, isolando sistematicamente ogni contingente di Orki per distruggerlo un pezzo alla volta. Tuttavia ciascuna Cabala è così intenta a cercare di sfruttare a proprio vantaggio la situazione inaspettata che gli Orki provocano molti più danni di quanto si pensasse possibile. Svariati distretti di Commorragh crollano o bruciano sotto le ondate di pelleverde ululanti. Alla fine gli Orki vengono circondati e oltre 10.000 sono catturati nel distretto delle Furie. L'orgia di violenza che ne scaturisce riempie le arene di quel quartiere per una quindicina di giorni. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 335.M38: l'Ombra del Silica Animus (Codex Skitarii 7a Edizione)
  • 437.M38: Eldar Esploratori di Ybraesil aiutano i coloni imperiali a sconfiggere un attacco di Eldar Oscuri predoni. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 514.M38: Guerra nella Rete. Gli Eldar di Ulthwé e la Cabala del Coltello di Giada di Commorragh si battono per predominio fra i bracci distrutti della Rete. Solo quando il conto dei morti diviene insostenibile si dichiara un'instabile tregua. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • Dal 606.M38 al 792.M38: La prima campagna prolungata contro gli Orki. I Tau subiscono numerose sconfitte, ma alla fine riescono ad eliminare i pelleverde grazie in parte ai prototipi di fucile a impulsi della Casta della Terra. Viene fondata la Setta Dal'yth. (Codex Impero Tau 6a Edizione, pag. 28)
  • 666.M38: Il Tetro Raccolto. Una flotta di relitti deformi esce dal Warp nelle prossimità della Terra. Alcune delle navi contorte e fuse possono essere identificate come i vascelli che trasportavano i pellegrini della Crociata Perduta. L'Inquisizione lavora alacremente per nascondere l'esistenza della flotta e il suo carico di abomini. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 171)
  • 717.M38: Rinuncia alla bellezza. Una nuova moda imperversa a Commorragh e presto ogni membro delle casate nobili paga per farsi sfigurare orribilmente. Gli Homunculi diventano improvvisamente alla moda e lo considerano un buon periodo, ma la cosa si rivela essere di breve durata. Il Tempo della Ricostruzione porta ad affari ancora migliori e pesanti sospetti cominciano ad affiorare. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 799.M38: Pandaimon tradito. Il regno satellite transdimensionale di Pandaimon dichiara l'indipendenza da Commorragh, facendo scattare immediatamente una grande guerra tra l'Arconte Qu, Signore delle Spine di Ferro, e la Cabala del Cuore Nero. Qu è preparato all'attacco di Vect, ma non al tradimento della propria, la quale si rivela essere una delle molte cortigiane di Vect. La guerra civile infuria per settimane, ma alla fine il regno di Pandaimon viene consegnato nelle mani del Tiranno di Commorragh. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 831.M38: forze eldar aiutano le forze imperiali su Zystain Alfa per sconfiggere la Waaagh! Grimshak. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 844.M38: Al fine di combattere gli Orki, viene stretta la fortuita alleanza tra Tau e Kroot. Nel giro di un decennio, la Casta dell'Acqua stabilisce ambasciate su Pech, il mondo capitale del regno dei Kroot.
  • 933.M38: Una lezione raccapricciante. Durante la campagna prolungata di Fossacomune, il 121° Cadiano d'Elite (famoso in tutto il Segmentum Ultimus come "Ammazza Eldar") scompare senza lasciare la minima traccia. Settimane dopo migliaia di corpi umani senza testa e senza braccia, recanti tatuaggi dell'Aquila imperiale, vengono trovati a vagare tra le strade del Distretto delle Cripte di Commorragh, lamentandosi, incespicando e andando a sbattere l'uno contro l'altro prima di essere eliminati da un gruppo di Ossessi cacciatori. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)


M39
  • 001.M39: Il Conflitto di Helica. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 171)
  • 018.M39: Il Sommo Etereo, Aun'Wei della Saggezza Sussurrata, dà il segnale per inaugurare la Seconda Sfera di Espansione da tempo programmata. Il discorso di Aun'Wei diventa famoso e si conclude con "il cenno che lanciò milioni di navi". Con i progressi nella tecnologia di prpulsione ed un impero spaziale ormai solido, la seconda espansione è segnata da molti contatti con alieni e conflitti su scale più grandi.  (Codex Impero Tau 6a Edizione, pag. 28)
  • 053.M39: Il pianeta Vespid viene assorbito dalla Setta D'yanoi. Da tempo era corteggiato dalla Casta dell'Acqua, che non riusciva ad ottenere altro che accordi per il commercio del cristallo. Nel giro di pochi giorni dal coinvolgimento degli Eterei, i leader dei Vespid si convertono apertamente al Bene Superiore. (Codex Impero Tau 6a Edizione, pag. 28)
  • 103.M39: Cataclisma Mausoleano. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 171)
  • 131.M39: Le Crociate della Redenzione. In ognuno dei Segmenti emerge un grande eroe. Questi guerrieri sono come gli antichi Primarchi e i lor sforzi combinati estendono i confini dell'Imperium più lontano di quanto siano mai stati negli ultimi cinquecento anni circa. Poi, all'improvviso, i cinque eroi scompaiono senza lasciare traccia e ciò convince l'Ecclesiarca Inovian III a dichiararli santi ritornati al fianco dell'Imperatore. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 171)
  • 272.M39: La fine di Disperazione. Il pianeta di frontiera Disperazione sparge involontariamente i semi della propria distruzione nel momento in cui invia un messaggio astropatico che descrive un'invasione di progenie demoniache. In realtà il pianeta è stato scelto come teatro di prova per le ultime invenzioni dei Figli delle Ossa, un gruppo di Homunculi specializzati nella creazione di enormi Grotteschi. Dopo aver messo sottosopra le città del pianeta, gli Eldar Oscuri scompaiono con olonastri delle loro creature al lavoro. Alcuni anni dopo le navi imperiali che entrano nell'orbita di Disperazione classificano i nativi come eretici oltre ogni speranza di recupero, in quanto adoratori dei Figli delle Ossa anziché dell'Imperatore. Gli abitanti combattono con ferocie tenacia poiché temono gli Eldar Oscuri molto di più delle truppe imperiali, tuttavia il mondo viene purificato nel giro di una settimana. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 383.M39: Nonostante le riserve della Casta della Terra, che intende studiare la letture inesplicabili dei sensori, il pianeta N'dras viene scelto dal consiglio degli Eterei come mondo Primus di una nuova setta. (Codex Impero Tau 6a Edizione, pag. 28)
  • 417.M39: muore il Duca Severus, uno degli uomini più importanti del Settore Calixis. (Only War, Regolamento base)
  • 433.M39: Il pianeta Krieg si proclama indipendente. Il Colonnello Jurten, comandante del 83o Reggimento di Difesa Planetaria, riunisce tutti i soldati ancora fedeli all'Imperium e risponde alla ribellione, liberando l'orrore del bombardamento atomico su coloro che avevano voltato le spalle all'Imperatore. (Only War, Regolamento base)
  • 436.M39: Una nave spaziale eldar distrugge la Stazione Orbitale di Difesa "Signore dei Cieli" che gravita su Percles III. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 453.M39: Gli Ultramarine partecipano alle Crociate Pyra. Fratello Ultracius viene benedetto con l'armatura Dreadnought. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 487-492.M39: Una Sete Crudele. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 616.M39: I ladri delle nebbie ghiacciate. Sul pianeta ghiacciato Fenris, le reclute Space Marine cominciano a scomparire durante la Caccia Solitaria. In ogni aspirante è stato impiantato il seme genetico di Leman Russ è solo i più forti possiedono la volontà di ferro sufficiente ad impedire che esso devasti i loro corpi e li trasformi per sempre in bestie. I Sacerdoti del Lupo notano che un numero senza precedenti di questi aspiranti mancano all'appello e dopo aver pattugliato le zone selvagge di Asaheim senza ottenere nulla, concentrano la loro attenzione sullo spazio. Scoprono quindi che una flotta di Eldar Oscuri è stazionata sopra le vette ghiacciate del vicino pianeta Midgardia. I Lupi Siderali effettuano un'invasione fulminea, le loro Thunderhawk discendono su lingue infuocate per dare battaglia agli xeno presenti. Gli Astartes combattono con la furia delle tempesta, ma congreghe di Homunculi ivi stazionati scompaiono nella nebbia, mentre la loro risata distante e canzonatoria si affievolisce sempre più. I Lupi Siderali scoprono una serie di stanze bianche che discendono in profondità nella crosta del pianeta; soo tutte disabitate, ad eccezione di bruti incoscienti fatti di muscoli e pelo e somiglianti al Primarca Leman Russ incarcerati in capsule tubolari. Tutt'oggi i Lupi Siderali non parlano degli avvenimenti di quel giorno. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 785.M39: La Guerra dell'Ingranaggio d'Oro. Il Fabricator General di Marte reclama il possesso delle ricchezze della Fortezza dei Senz'Anima, il covo del tempio Culexus. Una disastrosa guerra civile tra Terra e Marte viene scongiurata da un proiettile di un cecchino, ma l'artefatto conosciuto come Ingranaggio d'Oro viene lasciato nelle mani degli Skitarii. (Codex Skitarii 7a Edizione)

M40


  • 008.M40: Eldar Esploratori assassinano il Comandante Arx. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 009.M40: Fiamme della Coscienza. Il Tecno-Prete ribelle Veriliad, dopo aver condotto i propri Skitarii ad una vittoria da far ribollire le viscere durante la Cremazione di Alcadia Secundus, distrugge volontariamente il Sistema di Produzione Modulare per l'armamento phosphex. (Codex Skitarii 7a Edizione)
  • 107.M40: Una nave spaziale eldar di Ybraesil distrugge una flotta di Eldar Oscuri che stava saccheggiando le rotte commerciali del sottosettore Javian. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 117.M40: L'oscurità nella luce. Il noto criptoscienziato Vorsch perfeziona una tecnica che battezza transustanziazione fotonica, trasformandosi in un raggio di luce vivente e percorrendo distanze intergalattiche solo per proclamare la propria genialità. Alla fine viene catturato in una trappola prismatica dalla Cabala del Sole Nero, che usa le tecnologie di Vorsch per portare attacchi di terrore su larga scala contro la pacifica Repubblica Naiade. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 358.M40: La Guerra degli Specchi. La Masque del Sudario Silente affronta la Waaagh! Gutrippa su Mondo di Sheng. In notevole inferiorità, gli Arlecchini usano i portali della Rete sul pianeta per accerchiare i nemici. Solo una manciata di Arlecchini sopravvive al conflitto durato sei mesi, ma riescono a seminare una tale confusione che la Waaagh! si disgrega. (Codex: Harlequins 7a Edizione)
  • 454.M40: Il Salvataggio di Rhildhol. La Banda del Caos di Lord Fulgulus attacca il Mondo Esodita Rhildhol. I tentativi del condottiero di dissacrare il pianeta portano però alla sua rovina. La Masque del Disprezzo Crescente e le Furie del Culto della Lotta attaccano gli adoratori di Nurgle al culmine del rituale e li massacrano. (Codex: Harlequins 7a Edizione)
  • 0.387.457.M40: Sul campo di battaglia di Krimdar II viene rinvenuto l'elmo di un Marine del Caos della Legione Signori della Notte. L'informazione viene giudicata riservata per ordine dell'Inquisitore Josephia. (Codex: Space Marine del Caos 3a Edizione - 1998)
  • 504.M40: Forze degli Eldar annientano colonie appena stabilite sul mondo vergine Ardosia. Nessun colono sopravvive all'attacco. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 835.M40: I cacciator vengono cacciati. Il Duca Sliscus è cacciato dai Diavoli Groeviani, un gruppo di cacciatori di taglie rettilei famigerati per annientare completamente il bersaglio. Sliscus istruisce i suoi agenti sulla nave ammiraglia groeviana Ultima Possibilità su come collocare un strumento di sua invenzione nella pancia metallica del veicolo. Proprio mentre Sliscus sta per varcare un antico portale della Rete, l'Ultima Possibilità emerge da una nube di gas con le armi spianate e lo segue. La nave del Duca sbuca sopra il mondo natio dei groeviani, pronto allo sbarco planetario, mentre la nave ammiraglia all'inseguimento emerge nel nucleo ardente del sole di Groevia, perché le coordinate interstellari sono state modificate dallo strumento nascosto a bordo. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 4.718.924.M41: Morias Skult, Assassino di 2a classe del Tempio Vindicare incaricato dell'assassino del Kapoguerra Urgak l'Inarrestabile come obiettivo primario e della distruzione del Gigante e di varie officine e fabbriche di armi okesche come obiettivo secondario, invia il suo rapporto riferendo una percentuale di successo dell'86,3%. Conferma l'uccisione di Urgak l'Inarrestabile, ma riporta le condizioni ancora operative di molte officine e la distruzione parziale del Gigante. Codex: Assassini 3a Edizione)
  • 989.M40: Emissari degli Eldar di Ulthwé forniscono all'Inquisitrice Lowry informazioni che cento anni più tardi aiuteranno a risolvere il mistero dell'Anomalia Levicus. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 989.M40: Forze eldar di Yme-Loc aiutano le squadre di Explorator imperiali a sconfiggere un attacco di Necron Guerrieri e poi distruggere le rovine dalle quali sono usciti. (Missioni Operative 5a Edizione)


M41 - Tempo della Fine
  • ???.M41: Cataclisma di Gheistos. Un'incursione demoniaca, la quale include Ku'gath, N'kari e Skarbrand, attacca il pianeta Gheistos. Il Capitolo delle Spade Vorpal, le Forze di Difesa Planetaria, l'Adepta Sororitas affronta le orde demoniache, le quali finiscono per essere circodate da un asalto di capsule d'atterraggio delle Spade Vorpal. Gli Space Marine lottano attraverso i Demoni e riescono a chiudere una fenditura posizionata allo spazioporto Devlan. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 029.M41: Il Portale Exhubris. Il portale sigillato da rune del grande arcipelago di Exhubris II è celato da piramidi infestate da sanguisughe, ma il Cul Mechanicus di Stygies intraprende una missione per aprirlo. Gli scavi sono a buon punto quando un'ampia schiera di Eldar dell'Arcamondo Ulthwé arriva e assale improvvisamene gli operai del Cult Mechanicus. Stygies richiede aiuto ad una flotta marziana nelle vicinanze e la loro resistenza è talmente tenace che i difensori hanno tutto il tempo di giungere in forze e schiacciare le forze nemiche. Il portale runico viene paerto e i Tecno-Preti di Stygies e Marte fanno breccia nel tremolante labirinto oltre di esso. (Codex: Cult Mechanicus 7a Edizione)
  • 050.M41: Il Clan Raukaan, il Clan Avernii, il Clan Dorrvok, e il Clan Garrsak del Capitolo delle Mani di Ferro assaltano il sito di scavo Eldar du Dawkbreak. Dopo aver eliminato la schiera di Alaitoc a difesa del sito, rivendicano le reliquie presenti e abbandonano il pianeta e i suoi difensori, il 17° Cataciano, alle rappresaglie degli Eldar. (Clan Raukaan - A Codex: Space Marines Supplement, 6a edizione)
  • 139.M41: La Guerra Gotica. Conosciuta da alcuni come la dodicesima Crociata Nera, è una vasta offensiva lanciata da Abaddon il Distruttore. Molte battaglie vengono combattute in decine di sistemi stellari, la maggior pare dei quali situati nel Settore gotico del Segmentum Obscurus. Per oltre vent'ann ci si scontra in grandi conflitti spaziali e centinaia di invasioni planetarie. Decine di Capitoli di Space Marine, quasi un centinaio di reggimenti della Guardia Imperiale, la maggior parte di tre Legioni di Titani e tutte le navi che il segmentum riesce a radunare si schierano al fianco dell'Imperium. Le forze del Caos, composte di Legioni Traditrici, Capitoli rinnegati, schiere demoniache e culti ribelli vengono infine scacciate nel Warp da un fiume infinito di rinforzi imperiali. (Warhammer 40.000, Regolamento di 6a Edizione, pag. 171)
  • 143.M41: La vendetta di Jorun. La Cabala della Libagione Cremisi provoca l'ira degli Ultramarine, i Grifoni Urlanti ed i Figli di Orar. Gli Eldar Oscuri vengono sconfitti, ma il Cappellano dei Grifoni Urlanti, Armand Titus, soccombe al veleno e viene tumulato in un Dreadnought. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 232.M41: Forze degli Eldar aiutano i ribelli negli ultimi stadi della Campagna Vilhadrama, spostando l'equilibrio in loro favore e guidando il famigerato Massacro del Ghiacciaio di Sangue. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 236.M41: Una nave spaziale eldar di Yme-Loc distrugge il pianeta disabitato Drachor 16/alfa. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 248.M41: Il vanesio Arconte Ysclyth di Talon Cyriix si oppone ai tirannici dettami di Vect che proibiscono la conoscenza del Vecchio Impero. Decifrando gli arcaici riti iscritti nelle cripte ottostanti il suo palazzo, egli impara come invocare i Demoni del Warp e legarli al proprio volere. Sebbene impieghi quasi un secolo per portare a termine il piano, Ysclyth attua contro Vect un colpo di stato dalla forza incredibile e inarrestabile. Sotto i grattacieli dela sua Cabala compare un'orda demoniaca che elimina ogni forma di vita. Prima che essa possa arrecare troppi danni, però, Vect attiva un antico sistema di sicurezza escludendo e sigillando completamente Talon Cyriix dal resto di Commorragh. Poco dopo l'Arconte Ysclyth scopre che il suo controllo sugli alleati demoniaci non è efficace come immaginava. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 341.M41: Una nave spaziale eldar di Yme-Loc si unisce alla Flotta da Battaglia Obscurus per distruggere una flotta Mietitrice necron. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 399-469.M41: L'Eresia Machariana. Dopo la morte del Lord Solar Macharius i territori da lui conquistati sprofondano nella guerra. I settant'anni di tumulti seguenti terminano solo grazie agli sforzi di cento Capitoli che riportano l'ordine in diversi settori molto lontani. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 7.838.433.M41: Lo Scriba Adolphus Neld compila un rapporto sulle Legioni Traditrici di Marine del Caos con priorità urgentissima per ordine dell'Inquisitore Horst. (Codex: Space Marine del Caos 3a Edizione - 1998)
  • 7.838.433.M41: Lo Scriba Marthius Nibo compila un resoconto dell'Eresia di Horus con priorità urgentissima per ordine dell'Inquisitore Horst. (Codex: Space Marine del Caos 3a Edizione - 1998)
  • 444.M41: Prima Guerra di Armageddon.
  • 455.M41: L'ultima azione registrata del Capitolo dei Consoli Neri ha luogo durante l'assedio del formicaio Goddeth, durante il quale si crede che il Capitolo sia stato annichilito dagli Space Marine dei Guerrieri di Ferro, che fecero detonare i cumuli nucleonici del formicaio e vaporizzarono gran parte del continente settentrionale. Da quel giorno, però, sono giunti fino alla Terra resoconti non confermati delle controffensive dei Consoli Neri che lanciano improvvisi e letali attacchi nel Segmentum Pacificus. Lo status ufficiale del Capitolo è attualmente sconosciuto. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 543.M41: La mietitura di Chogros. La Cabala del Sigillo Infranto inizia una serie di incursioni nello spazio reale contro il pianeta ferale Chogros. I rozzi Ogryn che vivono lì sono sempre stati avversari molto popolari nelle arene delle Furie, senza contare che forniscono ottimo materiale grezzo per le congreghe degli Homunculi. Dopo uno scontro breve e brutale migliaia di subumani vengono circondati e imbarcati forzatamente sui trasporti degli Eldar Oscuri. La Guardia Imperiale, che usa Chogros come base di reclutamento per le proprie forze di Ogryn, è furibonda e invia reggimenti di cataciani, elysiani e katoni in missioni di ricerca e distruzione. I fanti che non muoiono negli scontri con il Sigillo Infranto vengono catturati e venduti nelle arene delle Furie, dove sono costretti a combattere contro gli Ogryn che erano stati inviati a liberare dalle persecuzioni degli Eldar Oscuri. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 664.M41: Le Rune Proibite. Dopo la disastrosa Battaglia di Elixia, gli Skitarii sopravvissuti vengono inviati ad estrarre le iscrizioni runiche sugli antichi menhir di Fine del Sepolcro. Così facendo, aprono un portale nel Warp a lungo dimenticato. Elixia viene consumata da un'invasione demoniaca, la sua popolazione rimanente sottoposta ad Exterminatus nell'arco di una settimana. (Codex Skitarii 7a Edizione)
  • 672.M41: Gli Orki effettuano una delle loro tante incursioni sul pianeta Skrynne, nel sotto-settore Peryphery del Settore Calixis. (Only War, Regolamento base)
  • 681.M41: Cassius guida un Kill Team della Deathwatch sul pianeta Ghosar Quintus, annientando un Culto dei Genoraptor senza subire perdite. (Deathwatch: Overkill)
  • 698.M41: La Crociata Corinziana. Marneus Calgar guida Ultramarine, Angeli dell'Assoluzione, Prefici, Teschi d'Argento, Falci dell'Imperatore, Marine Erranti e cinquanta reggimenti di Guardia Imperiale contro la Waaagh! Skargor. Gli Orki sono sconfitti e la loro minaccia arginata per trent'anni. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 741.M41: I Figli di Khaine. Un gruppo di Autarchi decide che le razze inferiori della galassia devono imparare a stare al loro posto; sempre più Eldar intraprendono quindi la Via del Guerriero. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 742.M41: La Crociata Damocles. Durante la crociata per scacciare gli invasori tau dai mondi imperiali, i Novamarine si distinguono per l'implacabile persecuzione di tutti gli xeno. Soltanto la richiesta di intervento nella Prima Guerra Tiranide impedisce loro di partecipare all'assalto al mondo setta Dal'yth. Le Furie Bianche assegnate alla Crociata Damocles conducono un assalto da terra contro i Tau sul pianeta Dal'yth, ingaggiando il nemico in una serie di devastanti attacchi lampo. Le Mani di Ferro inviano svariate Compagnie Clan alla Crociata. Ritenendo troppo deboli gli altri Capitoli di Space Marine presenti, il Capitano di Ferro Rumann assume il comando dell'assalto planetario di Sy'l'kell. Sotto la sua spietata ed efficiente direzione, i difensori tau della stazione orbitale vengono sopraffatti rapidamente. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 744.M41: Il ritorno del Re Silente. Il Re Silente fa nuovamente ingresso nei confini della galassia. Essendo venuto a contatto con i Tiranidi nel vuoto intergalattico, riconosce la minaccia che essi pongono all'ascesa della sua razza; se la Grande Divoratrice consuma tutta la vita della galassia, i Necron non avranno più alcun corpo vivente che ospiti le loro coscienze. In virtù di ciò il Re Silente rompe il suo esilio volontario allo scopo di guidare la propria gente contro questa nuova minaccia. Tuttavia, egli non prevede che la maggior parte dei Necron sia nel torpore. Molti mondi tomba sono stati distrutti nel corso degli eoni, altri dormono e quasi tutti quelli risvegliati sono ancora disorientati o danneggiati. Il Re Silente è quindi costretto a rivedere i piani. Assieme ai Pretoriani del Triarcato superstiti inizia un pellegrinaggio per la galassia, destando i mondi tomba ancora sopiti ed accelerando il recupero di quelli già desti. Il suo desiderio è che i puerili tentativi delle nuove razze di distruggere i Tiranidi abbiano l'unico risultato di nutrire le Flotte Alveare, altrimenti neppure i Necron uniti avrebbero alcuna speranza di vittoria. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 744.M41: Una crepa tra gli alleati. Dopo aver unito le forze per sconfiggere la Legione Alfa, responsabile di una ribellione, i Cavalieri del Corvo e il Capitolo Aurora danno inizio ad un'aspra faida, incolpandosi a vicenda per le pesanti perdite. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 745.M41: L'arrivo della Grande Divoratrice. I veggenti degli Eldar si addolorano quando la vera portata delle flotte tiranidi in avvicinamento diviene orribilmente chiara. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 745.M41: La Prima Guerra Tiranide, detta anche Battaglia di Macragge. I Tiranidi penetrano nella galassia e hanno inizio le Guerre Tiranidi. La Flotta Alveare Behemoth discende sul regno di Ultramar, devastando diversi pianeti. La minaccia della Behemoth termina solo grazie al valore e alla determinazione degli Ultramarine, ma a caro prezzo. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 746.M41: Non Tollerare l'Alieno... Tre Compagnie di Angeli Sanguinari aiutano gli Ultramarine nella guerra contro la Flotta Alveare Behemoth. Nel corso di tre sanguinosi anni i confratelli di Baal soccorrono gli Ultramarine più e più volte , per poi tornare sul proprio pianeta con una notevole esperienza su come affrontare gli orrori xeno. (Codex: Blood Angels 7a Edizione)
  • 748.M41: La Campagna della Stella di Sangue. Una massiccia incursione demoniaca nel Settore Scarus viene preannunciata dalla stella Ares, che si tinge di un minaccioso rosso sangue. Relictor, Guerrieri Arcobaleno e Signori del Fuoco arrestano l'invasione, ma subiscono pesanti perdite, tra le quali i tre Maestri Capitolari, tre possenti eroi che vengono commemorati in tutto l'Imperium. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 748.M41: La Caduta della Megarchia. Quando il pianeta Thruskus volta le spalle all'Imperatore, la Guardia del Corvo rintraccia ogni membro del consiglio chiamato Megarchia. Nel giro di un giorno Thruskus torna sotto il controllo imperiale e i corpi dei Megarchi vengono appesi alle guglie dei formicai. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 751.M41: Un'alleanza riforgiata. Il mondo forgia Estaban III è invaso da una miriade di forze del Caos. Le Mani di Ferro rispondono combattendo al fianco delle macchine da guerra della Legio Tempestor. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 755.M41: La Crociata dei Mondi Sabbatici. Le Furie Bianche e i Serpenti di Ferro si uniscono alle armate imperiali in una lunga campagna contro le forze del Caos. (Only War, Regolamento base; Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 760.M41: Il Regno di Stronos. Di fronte alla Waaagh! Pugnozkuro, il Consiglio di Ferro incarica il Patriarca di Ferro Kardan Stronos di guidare il Capitolo in guerra per il trecentesimo anno consecutivo, il che lo rende il leader delle Mani di Ferro che ha servito più a lungo il Capitolo dopo Ferrus Manus. Sotto il suo comando la Waaagh! Pugnozkuro viene brutalmente annichilita, per di più con molte meno perdite del previsto. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 762.M41: Marneus Calgar guida il resto del Capitolo contro il mondo forgia Thrax, corrotto dai Demoni. Al suo comando gli Ultramarine bandiscono migliaia di Demoni e recuperano dati fondamentali dagli empi manufactorum. Completata la missione, Calgar ordina l'Exterminatus. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 775.M41: Il Generale Ghanzorik assume il comando del 61o Janissari Maccabiani e viene spedito nell'infernale zona di Jerico Reach. (Only War, Regolamento base)
  • 776.M41: La Guerra dell'Incuria. (Codex: Necrons 7a Edizione)
  • 777.M41: Furiere Kross, 312° Cadiano, viene giustiziato per condotta disonorevole. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 779.M41: Duca Severus Tredicesimo assume il comando del poco che rimane della propria Casata. (Only War, Regolamento base)
  • 780.M41: La campagna della Deriva Lycanthos. In seguito alla Ribellione del Quarto Quadrante, le Furie Bianche rispondono ad una disperata richiesta di aiuto assieme a molti altri Capitoli per sconfiggere le forze d'invasione del Caos. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 781.M41: Le nubi nere si radunano. Dopo lunghi anni di preparazione, Imotekh il Signore delle Tempeste assume il controllo del mondo corona Mandragora e della Dinastia Sautekh giustiziando qualunque nobile tanto folle da opporsi, consolida la propria posizione autoproclamandosi faraone. Nel giro di un anno dal suo risveglio i dolmen d'ingresso e le navi tomba di Mandragora sono ripristinati e la riconquista della galassia ricomincia. (Codex: Necron 5a Edizione; Codex: Necrons 7a Edizione)
  • 783.M41: Maedrax si desta. Eldrad Ulthran distrugge Maedrax, mondo tomba dei Necron, prima che gli Explorators dell'Imperium lo sveglino del tutto. Così facendo gli Eldar scoprono un'enorme dinastia necron diffusa in tutto il sistema. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 784.M41: Il Risveglio di Icnarus. (Codex: Necrons 7a Edizione)
  • 785.M41: La vendetta di Zterkozekko. L'Orko Grande Kapoguerra Zterkozekko del clan Morzi di Zerpe invade in forze la base planetaria del Kapoguerra Goff Zpakkamento dopo avere scoperto di essere il soggetto della barzelletta migliore (e unica) dell'alleato. Inizia una guerra civile tra i pelleverde che dura per ottant'anni. (Assalto Planetario 5a Edizione)
  • 786.M41: La morte di Gnosis Primus. La Schiera da Guerra dell'Autarca Lamadizefiro cala sul pianeta imperiale Gnosis Primus, sfuggendo continuamente alle goffe armate umane. Alleato con i predoni Eldar Oscuri, l'Autarca si assicura di  portare il mondo sull'orlo della distruzione. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 791.M41: Un'amara rivelazione. L'ascesa di Imotekh dimostra la fondatezza della Profezia della Sventura Ridestata descritta nel Libro della Notte del Lamento. Dopo questa rivelazione i Concili di Veggenti degli arcamondi sono costretti ad ammettere che il pericolo previsto dagli Eldar di Alaitoc è decisamente reale e mettono in moto antichi piani per contrastarlo. (Codex: Necrons 7a Edizione)
  • 793.M41 Spedizione su Solemnace. A seguito dell'insorgere della Flotta Alveare Behemoth, xenobiologi ed Inquisitori dell'Imperium si pongono domande senza risposta. Uno di questi interrogativi porta l'Inquisitrice Helynna Valeria sul mondo fantasma Solemnace, in cerca del motivo per cui quel pianeta è rimasto intonso mentre tutti gli altri sul percorso della Flotta Alveare sono stati distrutti. Nulla poteva prepararla a ciò che avrebbe trovato nel cupo silenzio sotto la superficie butterata e brulla di Solemnace: infinite catacombe colme di tecnologie avanzate, manufatti storici dell'Imperium perduti da tempo e gallerie su gallerie di intricate sculture olografiche a grandezza naturale, disposte in un tacito quadro celebrativo d fatti storici. La spedizione di Valeria è colta da un fugace stupore di fronte alla scoperta, ma l'intero mondo tomba si desta furioso. Stuoli infiniti di Scarabei Canoptek e Necron Guerrieri si riversano da tutti i lati e l'aria si riempie dell'ululato delle armi gauss. Cercando di far riguadagnare un vantaggio ai propri seguaci circondati, Valeria guida una carica contro la figura oscura che orchestra la carneficina. Mirando con cura, libera l'impulso del raggio Graviton che riduce il Necron Lord a un rottame fuso e accartocciato. Un attimo dopo una figura identica emerge dal buio, in perfette condizioni. Stavolta l'Inquisitrice infila lo Stiletto della Mezzanotte nel cuore dell'avversario; quando la carcassa sfrigolante si abbatte sul terreno, un altro Necron Lord identico si fa avanti, calpestando la figura priva di volto che giace ai sui piedi. Con ciò, Valeria ordina di ritirarsi alle navette. Solo un pugno di spedizionieri raggiunge vivo la destinazione, per giunta a mani vuote. Con sommo disappunto dell'Inquisitrice, il Mondo Tomba Solemnace conserva tutti i suoi gloriosi segreti. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 794.M41: I mastini di Khorne. Caelec il Viaggiatore viola un portale runico sigillato, solo per scoprire che conduce al reame di Khorne. Una banda di demoni dalla testa di cane lo uccide e ne segue la pista fino a Yme-Loc, causando un massacro prima di essere infine bandita. Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 797.M41: L'Assedio di Zalathras. Marneus Calgar protegge da solo il portale contro l'orda pelleverde per una notte e un giorno. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • Ca. 798.M41: La Dinastia Satellite Arrynmarok giura alleanza ad Imotekh. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 798.M41: L'assedio di Somonor. Imotekh il Signore delle Tempeste respinge una schiera da guerra di Alaitoc dal Mondo Tomba Somonor. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 799.M41: Un vasto gruppo di incursione degli Eldar Oscuri giunge nel Sistema Bardric per catturare gli Orki che lo popolano. Gli invasori si accorgono presto che i pelleverde sono morti, massacrati da una legione risvegliata appartenente alla Dinastia Charnovokh. I Necron si rivelano una preda sorprendentemente letale per gli Eldar Oscuri, che sono costretti a tornare a Commorragh con ingenti perdite. (Codex: Necrons 7a Edizione)
  • 799.M41: La nascita di una nuova potenza. Gli Ultramarine iniziano a fortificare i confini orientali contro le forze emergenti del neonato Impero Tau. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 799.M41: Duca Severus Tredicesimo diventa Lord del sotto-settore Periphery, nel Settore Calixis. (Only War, Regolamento base)
  • 799.M41: La fine della Waaagh! Maztikatezte. Il Grande Mek Maztikatezte guida la sua Waaagh! sul Mondo Tomba Suranas appena risvegliato. Quando le schermaglie iniziali confermano che i Necron ancora letargici non sono un problema per gli Orki, Lord Nephtk stringe un patto con Maztikatezte. In cambio di alcune decine di cannoni apocalisse funzionanti, il Grande Mek acconsente a lasciare il pianeta e cercare bottino da altre parti (con l'intento segreto di fare comunque ritorno più avanti). Tre mesi dopo la Waaagh! approda sul mondo agricolo Eden Primus e l'Orko non resiste alla tentazione di indagare sul funzionamento delle nuove armi. Dopo aver rotto un nucleo di contenimento, Maztikatezte, la sua Waaagh! e il pianeta vengono spazzati via dal firmamento. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 801.M41: Una vittoria di Pirro. I Cavalieri Verdi, un contingente d'élite di Cavalcadraghi Esoditi, respinge gli Eldar Oscuri invasori dalle floride vallate del proprio mondo natio Ishareq. Purtroppo arrivano troppo tardi per impedire a una Cabala di Haemonculi di avvelenare il Mondo Spirito del pianeta. Uno ad uno, ogni Eldar vivente di Ishareq semplicemente giace e muore. (Assalto Planetario 5a Edizione)
  • 801.M41: Forze degli Eldar di Lugganath attaccano la roccaforte del Capitolo di Space Marine del Caos Cuore d'Acciaio, distruggendo completamente il Capitolo rinnegato. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 801.M41: Il pugno del Dio Macchina. Quando il Craftworld Yme-Loc rifiuta di cedere i propri segreti ad una flotta da guerra dell'Adeptus Mechanicus, scoppia una battaglia nelle armerie di Vaul. Muoiono a milioni prima che i Tecno-Preti arraffino abbastanza tecnologia da ritenersi soddisfatti. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 802.M41: La difesa di Parathen. Il Campione dei Divoratori di Mondi Varlag il Macellaio sfida Kardan Stronos a duello durante la difesa di Parathen. Sebbene Kardan calcoli che il modo più pratico per uccidere l'avversario sia sparargli in testa, risponde alle urla sanguinarie di Varlag con il proprio grido di battaglia prima di mozzare la testa al traditore con un singolo fendente dell'Ascia di Medusa. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 805.M41: Forze degli Eldar di Lugganath aiutano a sconfiggere l'incursione demoniaca su Cathox Primus e aiutano nella soppressione di una rivolta di Cultisti del Caos su Cathox Gamma. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 805.M41: La rovina di Morrigar. Uno scontro fra le bande criminali del formicaio sveglia inavvertitamente la tomba necron nascosta su Morrigar. Poco dopo si interrompe qualsiasi contatto con il pianeta. Quando il 207° Cadiano atterra sei mesi più tardi non trova traccia degli abitanti, umani o altro. Prima che il reggimento lasci Morrigar, giunge il signore della guerra necron nomade Anrakyr il Viaggiatore. Ritenendo gli umani responsabili della distruzione del mondo tomba, lancia un attacco che decima le sue forze ed elimina completamente il 207° Cadiano. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 887.805.M41: Trazyn l'Infinito invia un messaggio su iperpergamena all'Inquisitrice Valeria contenente un labirinto tesserattico che la intrappola al suo interno. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 810.M41: Un onore rifiutato. Le Mani di Ferro sono uno dei nove Capitoli di Space Marine che liberano il sistema Kelldar dalle grinfie della Waaagh! Gorzod. Dopo la vittoria schiacciante, il Governatore di Kelldar Primus indice una festa per onorare il sacrificio e l'eroismo dell'Adeptus Astartes. Tutti i Capitoli vi prendono parte tranne le Mani di Ferro, che si rifiutano pubblicamente di sedersi allo stesso tavolo dei confratelli della Guardia del Corvo. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 812.M41: Il Fato di Malan'tai. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 813.M41: L'Assedio di Vraks. Gli Scorpioni Rossi e i Cacciatori Rossi combattono per riconquistare il mondo arsenale Vraks. La guerra dura diciassette anni e termina con una vittoria: Demoni e rinnegati vengono respinti, ma Vraks è un pianeta morto, visto che l'intera popolazione è stata spazzata via dagli scontri. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 813.M41: Fuga da Cano'var. La 3a Compagnia delle Furie Bianche cade in un'imboscata sul mondo Cano'var, tesa dalle legioni dei Necron del Nemesor Zahndrekh e del Vargar Obyron. Più di cinquanta confratelli vengono uccisi e Kor'sarro Khan viene preso prigioniero. Khan si dimostra un ospite difficile, però, ed evade lasciandosi alle spalle una scia di rottami. Al suo ritorno su Chogoris, i nomi degli aguzzini necron vengono aggiunti alla Pergamena della Vendetta. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 815.M41: Un Nuovo Inizio. Gabriel Seth diventa Maestro Capitolare dei Supplizianti. La sua prima azione è ristabilire i rapporti tra il Capitolo e gli Angeli Sanguinari, un patto di fratellanza infranto da secoli di comportamenti sanguinari dei Supplizianti. (Codex: Blood Angels 7a Edizione)
  • 815.M41: La calata di Grog. Durante la guerra di Zmitraglia, il Grande Kapoguerra Grog attacca il mondo difeso dai Tau Atari Vo nel modo più diretto possibile: scaglia l'enorme meteora a forma di zanna che usa come base attraverso l'atmosfera e ne conficca la punta ardente nella capitale dei Tau. Diversi miliardi di Tau muoiono prima che Grog e la sua élite Zmtraglia escano dal nucleo protetto della meteora e diano subito inizio alla Guerra di Zmitraglia. (Assalto Planetario 5a Edizione)
  • 815.M41 La scomparsa della Flotta Explorator 913. La Flotta Explorator 913 penetra nel territorio controllato dal Mondo Tomba Gheden e viene distrutta da quella del Nemesor Azderon. A battaglia conclusa, il relitto alla deriva finisce sulla traiettoria dell'Arcamondo Alaitoc. Quando tre Compagnie di Ultramarine giungono in cerca della Flotta Explorator, Azderon si è ritirato da tempo, ma la presenza dei vascelli cercava di Alaitoc porta ad un conflitto tra Eldar e Space Marine. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 816.M41: Trenta Reggimenti degli Squadroni della Morte di Krieg arriva su Kalf, nel Settore Spinward, per ricevere ordini. Tra questi c'è il 616o Reggimento d'Assedio. (Only War, Regolamento base)
  • 822.M41: Un mondo a pezzi. Il mondo Phagus viene riclassificato Mondo Demoniaco quando baratri dotati di zanne spuntano dalle masse di terra e iniziano a nutrirsi delle roccaforti della popolazione indigena. Le Guardie Imperiali del mondo notturno Yulia vengono inviate a investigare. Non torna nessuno. (Assalto Planetario 5a Edizione)
  • 822.M41: La Campagna Sangue di Ferro. Un Artefice del Warp, Grathax, discende sul mondo Sangue di Ferro con un'armata di macchine demoniache che devastano tutto ciò che incontrano. Vengono ben presto affrontati da numerosi reggimenti di cingolati della Guardia Imperiale e più di cento corazzati degli Ultramarine guidati dal Fratello Sergente Chronus. Lo scontro dura tre giorni e vede l'impiego di artiglieria sufficiente a radere al suolo diverse città, prima che l'ultima macchina forgiata nel Warp venga distrutta. Più di mille rottami fumanti costellano il paesaggio, creando un cimitero di corazzati talmente vasto da essere visibile dall'orbita. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 824.M41: Il ritorno di Thaszar l'Invincibile. Il mondo ammantato di tenebra di Athonos è squassato da gravi tremori interni. La causa resta un mistero finché non emerge dal suolo una colossale Nave Tomba capitanata dal re pirata Thaszar l'Invincibile, rovesciando dallo scafo terra, rocce e macerie. Le difese del mondo si trovano comprensibilmente nello scompiglio più totale. Fortunatamente per gli abitanti, Thaszar non capisce che gli umani sono forme di vita intelligenti e non presta ai difensori in preda al panico più attenzione di quanta se ne dedichi a un nido di insetti. La capitale planetaria di Athonos viene rasa al suolo, ma il resto del pianeta resta quasi intonso; la Nave Tomba si dirige verso le stelle, al Mondo Tomba Zapannec, fermandosi solo per annichilire una stazione d'ascolto eldar protetta da oloscudi e nascosta nell'orbita bassa. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 829.M41: Viene formata la Squadra Tattica Fennion "Gli Immortali" della 2a Compagnia degli Ultramarine. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 829.M41: L'asservimento di Aryand. Il Signore Supremo Vîtokh organizza l'invasione del mondo formicaio Aryand. Dopo un lungo e cruento assedio, il governatore mondiale accetta le condizioni dell'attaccante e Aryand diviene un mondo schiavo al servizio della dinastia necron Altymhor. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 831.M41: La dissoluzione di Burr. Dopo una lunga spedizione archeologica sul misterioso pianeta Phall, il famoso explorator Benedict Draconis torna sui mondi binari di Burr. Il governatore planetario indice in suo onore un banchetto, che si rivela un errore fatale quando uno sciame di scarabei del comando mentale fuoriesce con uno schizzo di sangue dal cervello dell'explorator per divorare governatore ed ospiti. Da quel momento gli scarabei del comando mentale si moltiplicano ed infestano rapidamente gli ufficiali militari del sistema. Scattata la trappola e con gran parte delle difese dei mondi binari sotto il suo controllo, il Signore Supremo Janzikh di Phall lancia l'invasione. Burr Maggiore è il primo pianeta a cadere, a causa della sconsideratezza dei difensori, e presto il sistema giace sotto il dominio necron. I forni crematori ruggiscono giorno e notte. Quando il Capitano D'Estev giunge assieme alla Quinta Compagnia dei Signori del Fuoco, tutto ciò che può fare è distruggere Janzikh per rappresaglia. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 832.M41: Angeli della Morte. L'intera prima compagnia del Capitolo Angeli Oscuri, in rotta verso le zone di guerra infestate dagli Orki di Periliac Primus, effettua una deviazione imprevista a Minoria, un piccolo pianeta minerario privo di interesse ai confini del sistema Periliac. Risplendente nell'armatura color osso, l'Ala della Morte si teletrasporta in massa sul pianeta e uccide o cattura ognuno degli abitanti. Forse come risultato diretto del ritardare i rinforzi al pianeta assediato di Periliac Primus, l'intero sistema vacilla e cade sotto la schiacciante potenza della Waaagh! Zfondammazza. (Assalto Planetario 5a Edizione)
  • 833.M41: L'Epurazione di Lithon. Oltre cento miliardi di cittadini imperiali vengono uccisi o catturati dagli Eldar Oscuri nel Sistema Lithon. Ai Furibondi occorrono mesi per epurare gli xeno e giurano di vendicarsi di chi è riuscito a scappare nella Rete. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 841.M41: Il Capitolo resiste. La forza operativa della 1a Compagnia degli Ultramarine supera il cinquanta per cento per la prima volta dopo la Battaglia di Macragge. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 845.M41: Doppi Tradimenti. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 848.M41: La Purificazione delle Stelle Sacre. Le misteriose riflessioni del Bibliotecario Tigurius portano alla Purificazione delle Stelle Sacre. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 849.M41: Il Capitano Cato Sicarius viene nominato sommo vassallo di Ultramar. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 852.M41: Il Fato di Idharae. Il Capitolo Invasori lancia un assalto diretto all'Arcamondo Idharae. Gli Space Marine subiscono perdite terribili, ma riducono l'arcamondo ad un relitto desolato. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 855.M41: L'Estinzione della Luce Oscura. (Codex: Necrons 7a Edizione)
  • 855.M41: Assalto a Egressus Ater. La Waaagh! Zanzag invade il mondo formicaio Egressu Ater. Quando il Capitano Cato Sicarius e la 2a Compagnia degli Ultramarine giungono in orbita, gli Orki hanno già sopraffatto gran parte del pianeta usando devastanti nuove armi. Sicarius e i suoi fratelli guerrieri si schierano subito a difesa di Ghospora, la capitale sotto assedio di Egressus Ater. Le capsule di atterraggio degli Ultramarine giungono dopo un bombardamento orbitale ed in una breve e sanguinosa battaglia respingono gli Orki dalla mura di Ghospora prima di mettersi alle calcagna di Zanzag. Il Capitano Sicarius persegue una letale missione di ricerca e annientamento, demolendo diversi forti pelleverde lungo il fiume Acquanera, ma Zanzag continua a suffirgli. Quando il formicaio Sulphora viene attaccato da un'enorme orda di Orki, egli affida la caccia al Sergente Veterano Telion e ai suoi Esploratori. Telion ben presto scopre che gli Orki trasportano guerrieri e armi oltre il fiume Acquanera tramite rozzi sommergibili e li segue fino ad una cava naturale: la base operativa di Zanzag.  Sicarius aduna immediatamente tutte le forze disponibili e le imbarca su una cannoniera Thunderhawk per assaltare il covo di Zanzag. Gli Orki sono presi completamente di sorpresa dalla velocità e dalla violenza dell'attacco; i proiettili di requiem pesante e i missili Attacco Infernale si abbattono sulla formazione prima che possa realizzare di essere sotto assalto. Nel giro di pochi secondi la rampa frontale della Thunderhawk si apre e il Capitano Sicarius guida gli Space Marine al cuore della battaglia, avanzando a requiem spianati. Dozzine di Orki cadono, e i loro corpi si accumulano attorno alle stalagmiti sul pavimento della caverna prima di poter contrattaccare. Zanzag concentra il tiro delle zuperarmi dei suoi Ragazzi, ma i colpi si dimostrano inutili contro l'impenetrabile corazza dei Terminator che marciano sul fronte dell'assalto degli Ultramarine. Trascorre una cruenta ora prima che questi conquistino la caverna, ma gli Orki sono infine sconfitti nel momento in cui Sicarius mozza la testa del Gran Kapoguerra, mettendo fine alla minaccia della Waaagh! Zanzag con un fendente di spada potenziata. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 857.M41: Il blocco di Lazar. Assetati di vendetta per la distruzione arrecata alla loro Quarta Compagnia, i Teschi d'Argento bloccano il sistema Lazar senza giustificare la propria presenza. La loro missione è eliminare i Necron dal sistema, ma dopo aver obliterato il mondo tomba principale, le basi secondarie si ridestano. Dopo quattro anni, gli Astartes subiscono perdite ingenti e le loro forze si disperdono, costringendo infine il Capitolo a ritirarsi. Ad oggi nessuno sa con certezza cosa sia avvenuto. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 858.M41: Il Maestro Capitolare Kyublai Khan guida la potenza combinata dei Capitoli Furie Bianche e Cacciatori contro un'empia schiera di Space Marine del Caos rinnegati. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 859.M41: Il Viaggiatore è giunto. Anrakyr il Viaggiatore giunge nel sistema Lazar sotto assedio ed unisce immediatamente le proprie forze a quelle dei difensori contro l'assalto dei Teschi d'Argento. La vittoria necron giunge infine con la battaglia di Picco Orrido, quando gli Eterni di Pyrrhia di Anrakyr guidano un attacco sul vascello da battaglia abbattuto degli Space Marine, Martello d'Argento. Sebbene gli Adeptus Astartes si battano con valore contro i veterani di Pyrrhia, i loro sforzi si dimostrano vani quando Anrakyr prende il controllo delle batterie d'artiglieria della nave ancora funzionanti e ne rovescia la furia sui difensori. Caduto il Maestro Capitolare e con le forze nello scompiglio, i Teschi d'Argento sono costretti a levare l'assedio di Lazar, sforzandosi al massimo affinché la notizia della disfatta non si sparga. Svolto il proprio dovere, Anrakyr s'imbarca e scompare di nuovo nella galassia. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 861.M41: La caccia a Voldorius ha inizio. Durante la festa per il centenario dell'ascensione di Kyublai Khan al rango di Maestro Capitolare, Kor'sarro Khan viene incaricato di dare la caccia al Principe Demone Kernax Voldorius e di tornare con la testa del mostro, o di non tornare affatto. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 865.M41: La Purga di Modanna. Kor'sarro Khan e la 3a Compagnia delle Furie Bianche scacciano Kernax Voldorius dalla sua fortezza principale. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 865.M41: La Maledizione Entropica. (Codex Skitarii 7a Edizione)
  • 865.M41: Il Massacro di Heraclad. Gli Eldar Oscuri della Cabala della Lama Nera piombano sulla città di Heraclad per mietere un raccolto di sangue. Nella città evacuata trovano invece la 1a e 6a Compagnia della Guardia del Corvo in agguato. La Cabala è distrutta entro l'alba. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 867.M41: L'assalto di Hellabore. Il Capitano Cortez e la 4a Compagnia dei Magli Scarlatti affrontano gli Eldar dell'Arcamondo Iyanden sul pianeta Hellabore. Nonostante le gravi ferite subite, tra le quali una pugnalata che trafigge uno dei suoi due cuori, Cortez guida l'assalto finale che manda in rotta i nemici. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 868.M41: La Battaglia di Targus VIII. Il Capitano Ombra Shrike e la 3a Compagnia si trovano dietro le linee nemiche con il trasporto distrutto. Imperterriti, danno il via a una guerriglia che paralizza gli Orki. Il conflitto termina decenni prima del previsto. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 869.M41: La Battaglia di Grase Mesa. La Schiera Cavalcavento degli Eldar dell'Arcamondo Yme-Loc viene annichilita su Grase Misa quando le squadre di moto e Land Speeder delle Furie Bianche circondano gli alieni e lanciano una serie di attacchi devastanti sui fianchi. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 871.M41: La Liberazione di Quintus. Kor'sarro Khan rintraccia Kernax Voldorius sul pianeta Quintus. Le Furie Bianche non trovano solo una banda da guerra, ma un intero pianeta di traditori e rinnegati pronti ad affrontarle. Kor'sarro, però, non si dà per vinto. Atterrando sul pianeta, egli trova un inaspettato alleato nel Capitano Ombra Kayvaan Shrike e nella 3a Compagnia della Guardia del Corvo. Nonostante la rivalità millenaria fra i due Capitoli, i capitani mettono da parte le differenze e si uniscono per sconfiggere le forze di Voldorius; Shrike e Kor'sarro uccidono il Principe Demone nelle strade della capitale planetaria Mankarra. Una volta sconfitte le armate del Caos e ucciso Voldorius, Kor'sarro Khan dichiara conclusa la sua sedicesima Grande Caccia. Spiccata la testa di Voldorius come trofeo, egli lascia Quintus e torna da eroe alla fortezza monastero delle Furie Bianche. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 873.M41: La Spirale della Vedova. La faida tra le Dinastie Rytak e Kayra vede l'invio di Necrocecchini da ambo le parti con il compito di distruggere la corte avversaria. Il successo degli assassini è tale che entrambi i mondi restano privi di leader. (Codex: Necrons 7a Edizione)
  • 878.M41: L'assalto di M'kar: I pirati del Caos, guidati dal Principe Demone M'kar il Rinato, reclamano numerosi mondi disabitati ai confini di Ultramar. In una battaglia decisiva presso la Fenditura Halamar, il Capitano Sicarius distrugge la maggior parte della flotta corsara, ma M'kar fugge nel Warp. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 882.M41: Lo Scotennamento di Pugnonero. Le Furie Bianche si uniscono a due dei loro Capitoli Successori, i Signori della Tempesta e le Aquile Solari, contro la Waaagh! Pugnonero sul mondo agricolo Lycelle. La competizione tra i tre Capitoli è feroce, poiché ognuno cerca di superare le gesta dell'altro in nome di Jaghatai Khan. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 888.M41: La Battaglia del Sepolcro di Orar. Gli Eldar degli Arcamondi Alaitoc e Iyanden assaltano il pianeta Commrath per recuperare un manufatto custodito nel Sepolcro di Orar. Orar fu un grande eroe degli Ultramarine alla fine dell'Eresia di Horus e Marneus Calgar ha giurato che nemmeno un singolo alieno avrebbe mai violato la santità della sua tomba. Per la prima volta dalla Battaglia di Macragge, Calgar guida in guerra l'intero Capitolo. Gli Eldar discendono sul Sepolcro di Orar e lo trovano protetto dagli Ultramarine. I Guerrieri d'Aspetto e i Guardiani saettano verso i cancelli principali mentre i corazzati a-grav e le macchine di artiglieria ingaggiano i difensori. Al comando di Calgar, gli Ultramarine emergono dalla copertura e annientano gli invasori con salve disciplinate di requiem. Gli alieni ripiegano solo per scoprire che la linea di ritirata è bloccata dagli Space Marine Assaltatori e dai Land Speeder. I condottieri eldar escono dalla copertura e radunano la prima ondata intrappolata, per poi cadere sotto il fuoco di precisione dei cecchini. L'assalto iniziale degli xeno fallisce, ma per un intero giorno e un'intera notte continuano ad attaccare. Nonostante impieghino tutte le arti arcane a loro disposizione, non riescono a superare l'astuzia tattica di Marneus Calgar e dei suoi Ultramarine. Il giorno seguente un nuovo assalto si abbatte sulle gradinate, guidato da una colossale figura avvolta dalle fiamme: l'Avatar di Khaine. Il fuoco delle armi pesanti sembra solo far infuriare la creatura, e la linea da battaglia degli Ultramarine si distorce al suo passaggio. Calgar affronta di persona il dio ardente, che urla tutta la sua rabbia; il suo primo colpo manca per un pelo il Maestro Capitolare, il secondo invece ne dilania le piastre dell'armatura. Il terzo affonda nella spalla, mettendo in ginocchio lo Space Marine. Il quarto, però, incontra il palmo corazzato della mano sinistra di Calgar. Rialzandosi, egli colpisce con tutta la sua forza, disegnando un ampio arco con l'altro guanto e penetrando l'icore liquido del torso dell'Avatar. Con la caduta del loro dio della guerra, gli Eldar perdono impeto e si ritirano. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 888.M41: La Tempesta Sussurrante. Quando il pianeta Gythos viene sommerso da un'incursione demoniaca su vasta scala, i Necron giungono in soccorso. Le matrici di campo di annullamento placano le furiose tempeste warp e bandiscono i demoni, ma i cittadini hanno poco tempo per festeggiare prima che le legioni diano inizio ad una letale mietitura. (Codex: Necrons 7a Edizione)
  • 890.M41: L'ira di Quan Zhou. Una nave tomba dei Necron entra nell'orbita di Chogoris e dà inizio al bombardamento concentrato su un'area sgombra del pianeta. La nave da battaglia Orgoglio di Jaghatai penetra gli scudi del vascello mentre la fortezza monastero delle Furie Bianche spara con il laser da difesa, distruggendo la nave tomba con un unico colpo. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 890.M41: La Guerra Lamafosca. A seguito di un'infruttuosa missione di ricerca e distruzione contro la Guardia del Corvo, i Predicatori dell'Apostolo Oscuro Erelek tornano alla Fortezza della Dannazione e la trovano nelle mani degli Esploratori nemici. Soverchiati dal fuoco del bastione cercano di ritirarsi, ma le Stormraven calano bloccandone la fuga. I traditori, privi di riparo, vengono spazzati via dallo spietato fuoco incrociato. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 891.M41: La Guerra Perfetta. Sul mondo fangoso di Yurk, un'armata di Orki viene ingaggiata e distrutta dall'Arcamondo Iyanden senza perdite eldar. La precisione millimetrica dell'assalto arresta la Waaagh! Yurkoid e salva una colonia vergine dalla distruzione. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 891.M41: La lunga mezzanotte. La Ultimo Odio depreda il mondo alveare Persya durante un assedio lungo sei cicli, usando tecnologie arcane per portare l'oscurità totale ai principali formicai e inviando Madragore e Ur-Ghul al loro interno. Molti operai, sebbene resi folli dal terrore, vengono ugualmente trasportati a Commorragh. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 897.M41: Il massacro di Santuario 101. Le armate della dinastia Sautekh proseguono la loro inarrestabile avanzata nel settore Vidar. Imotekh il Signore delle Tempeste guida un attacco contro il convento-fortezza Santuario 101. Le Sorelle Guerriere all'interno vengono massacrate fino all'ultima. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 900.M41: L'avamposto altamente difeso dei Tau su Morix Primus viene eliminato da un veloce attacco della 4a Compagnia degli Ultramarine. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 901.M41: La Guerra di Badab. Lugft Huron, Maestro Capitolare degli Artigli Astrali, si rifiuta di consegnare il tributo di seme genetico all'Administratum e annuncia la sua secessione dall'Imperium, dichiarandosi Tiranno di Badab. Segue un decennio di guerra all'interno del sistema che coinvolge decine di Capitoli, prima che Badab cada e gli Artigli Astrali fuggano nel Maelstrom. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 901.M41: Il Regno delle Stelle di Ferro. (Codex: Necrons 7a Edizione)
  • 901.M41: Il Cappellano Elianu Trajan viene aggregato alla 2a Compagnia degli Ultramarine. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 910.M41: La tempesta cresce. Le campagne di Imotekh vengono repentinamente arrestate dalla strenua difesa del mondo forgia Hypnoth da parte dell'Imperium. Guardia Imperiale e rinforzi degli Space Marine si riversano nella zona di battaglia e, sebbene non riescano ad ottenere una vittoria duratura, bloccano l'assalto necron per diversi mesi. Incoraggiato dalle profezie dell'astromante Orikan il Divinatore, Imotekh rompe infine lo stallo lanciando una serie di offensive sui mondi deposito Hypnoth, Praedis-Zeta e Nyx. Le prime due scorrerie vanno esattamente secondo le previsioni: i pianeti vengono devastati e le loro scorte di vitale importanza distrutte o saccheggiate dalle forze dei Sautekh. Tuttavia, un'infestazione tiranide su Nyx scatena il caos fra i Necron e minaccia di affossare l'intera campagna. nonostante ciò, Imotekh raccoglie la sfida ed utilizza una strategia per rivolgere la furia dello sciame xeno contro i difensori imperiali rimasti. Scatenate entrambe le fazioni una contro l'altra, elimina gli ultimi superstiti. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 911.M41: La caduta di Hypnoth. I Criptek della dinastia Sautekh riescono ad infiltrare un meccanofago nei sistemi difensivi del mondo forgia Hypnoth, riducendone i bastioni pesantemente armati a gusci di ferrocemento. Nonostante la formidabile difesa degli Space Marine Supplizianti e Mani di Ferro, il pianeta cade nel giro di pochi giorni. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 912-926.M41: Il motore del Mondo. A causa di un violento colpo di stato, il riflessivo Lord del Mondo Tomba Borsis viene sostituito da una dirigenza più espansionistica. I motori da lungo tempo dormienti di Borsis vengono riattivati, segnando l'inizio di una campagna che riduce in rovina gran parte del settore Vidar. (Codex: Necron 5a Edizione) 
  • 919.M41: Il Principe Pirata Yriel e i suoi guerrieri atterrano sul mondo arretrato Yurk e uccidono l'Orko Kapoguerra che vi stava raccogliendo le forze assieme a tutta la sua casta regnante. Con le lame insanguinate, Yriel e i guerrieri dell'Arcamondo Iyanden scompaiono nel vuoto, senza subire una sola perdita. (Assalto Planetario 5a Edizione)
  • 921.M41: L'Imboscata a Roccanera. Marneus Calgar subisce un'imboscata da parte dei Signori della Notte mentre è diretto alla zona di guerra Roccanera. Il vascello danneggiato del Maestro Capitolare atterra su Barathred. A quel punto centinaia di Space Marine del Caos attaccano il pianeta, ma Calgar raduna la popolazione feudale e li sconfigge. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 4.787.921.M41: L'Inquisitore Hellar trasmette all'Inquisitore Swinlok tramite l'Astropate Primus Zuikka un breve resoconto riguardante Khârn il Traditore. (Codex: Space Marine del Caos 3a Edizione - 1998)
  • 4.789.921.M41: L'Inquisitore Hellar trasmette all'Inquisitore Durzus tramite l'Astropate Primus Zareba un breve resoconto riguardante Abaddon e alcuna sue Crociate Nere. (Codex: Space Marine del Caos 3a Edizione - 1998)
  • 925.M41: Il Motore del Mondo. Viene scoperto che il Motore del Mondo dei Necron è la causa della distruzione nel Settore Vidar. Il vascello viene distrutto ai confini del Sistema Doranno grazie soprattutto al nobile sacrificio del Capitolo Cavalieri Astrali. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 928.M41: La puntura dello scorpione. Karandras sfida a duello il suo predecessore, Arhra, Padre degli Scorpioni, nelle rovine dell'arcamondo perduto Zandros. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 929.M41: L'Insurrezione di Trenor. Tre dozzine di Esploratori, soto la direzione esperta del famoso Sergente Telion, sventano la ribellione su Trenor in meno di un giorno. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 929.M41: Il Sergente Veterano Vandar degli Ultramarine diventa il più giovane portatore di aureola di ferro, conferitagli per l'acume tattico durante le ribellioni di Tamari. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 930.M41: Massacro su Schrödinger VII. Le forze del Signore delle Tempeste discendono sulle piane ghiacciate di Schrödinger VII; esse spingono i difensori locali nei dedali delle miniere di crionite, ma non riescono ad impedire al coro di Astropati del pianeta di inviare un inno di aiuto. Il contrattacco ariva rapido in guisa di una forza d'assalto dei Templari Neri capitanati dal Maresciallo Helbrecht. Imotekh non si fa però cogliere di sorpresa così facilmente ed ha già disposto gli eserciti in una formidabile formazione difensiva. L'offensiva di Helbrecht, intesa come un devastante attacco alfa, viene smussata da una serie di imboscate pianificate impeccabilmente nelle zone di sbarco di Thunderhawk e capsule d'atterraggio. Mentre le caverne ghiacciate echeggiano del ruggito delle esplosioni, stuoli di Templari Neri e Necron vengono gettati nei fiumi di crionite fusa. Imotekh e Helbrecht si scontrano in duello su un ponte di ghiaccio appesantito dalle stalattiti. Nello scontro che segue il secondo infligge al primo una dozzina di colpi micidiali, ma ogni volta il Faraone si ripara in pochi secondi per colpire a sua volta. Helbrecht infine cade, mentre il sangue gli sgorga da una serie di ferite gravi. Invece di finire l'avversario, Imotekh cala la falce a mozzargli la mano destra, per "donare al Maresciallo un meritato ricordo della sconfitta". Helbrecht urla ancora di dolore e di rabbia quando il Necron lo spinge giù dal ponte, sul pavimento della caverna sottostante. I Templari Neri superstiti si radunano attorno al Maresciallo caduto e si ritirano combattendo, lasciando Schrödinger VII nelle mani del Signore delle Tempeste. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 934.M41: I massacri di Toran VI. I Magli Scarlatti sconfiggono la banda da guerra del Condottiero del Caos Sathash il Dorato. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 935.M41: La vendetta di M'kar. Un'orda demoniaca guidata dal Principe Demone M'kar il Rinato si impadronisce del forte stellare Indomito nell'orbita esterna di Calth. Al comando di Marneus Calgar, i Terminator della 1a Compagnia degli Ultramarine penetrano nella roccaforte. M'kar viene ucciso per mano di Lord Macragge, che fa a pezzi il Principe Demone. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 936.M41: La vendetta degli Eldar. L'Arcamondo Alaitoc lancia un devastante attacco al mondo capitolare degli Invasori. Soltanto tre compagnie si salvano e la loro fortezza monastero viene distrutta. Gli Invasori diventano da allora un Capitolo flotta. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 938.M41: L'Assalto di Ciecasperanza. Kayvaan Shrike guida l'attacco planetario di Ciecasperanza, salvando il 1223° Cadiano. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 939.M41: La Battaglia della Stella Nera. Nella cupa luce della stella Antilles, i Cacciatori Oscuri attaccano il forte dei rinnegati Punitori, mietendone oltre metà. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 940.M41: La liberazione di Timeaon. I Serpenti di Ferro subiscono un'imboscata degli esoscheletri tau durante l'assalto planetario su Timeaon. Vengono salvati da morte certa dalla Legione dei Dannati, che appare e sferra un devastante assalto sul fianco nemico. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 940-997.M41: La difesa di Orask. Gli Artigli Rossi difendono il mondo fortezza di Orask, ai confini delle Stelle Ghoul, dall'invasione di una scheggia della Flotta Alveare Pythos. Come riconoscimento per la combattuta vittoria, il Senatorium Ultima onora il Capitolo con la celebre reliquia conosciuta come la Corona Insanguinata di Hycani. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 941.M41: Il ruggito della bestia. Nel prevenire una Waaagh! che si sarebbe messa sulla strada dell'arcamondo Idharae, Eldrad Ulthran di Ulthwé favorisce l'ascesa dell'Orko Kapoguerra Ghazghkull Thraka, rovesciando nel processo una vasta porzione dell'Imperium. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 941.M41: Seconda Guerra di Armageddon. La Waaagh! Ghazghkull si abbatte su Armageddon. Gli Orki vengono sconfitti solo dall'estrema determinazione dei difensori e dalla potenza combinata di Angeli Sanguinari, Ultramarine e Salamandre, ma Ghazghkull fugge nello spazio. (Codex: Space Marine 6a Edizione; Assalto Planetario 5a Edizione)
  • 945-959.M41: L'Imperium riceve numerosi rapporti di raid e attacchi condotti da Ghazghkull Thraka in persona contro varie basi ed avamposti nel Settore Armageddon. (Codex: Armageddon 3a Edizione)
  • 949.M41: L'insurrezione di Arthos. Schierandosi tramite capsule d'atterraggio e Stormraven, gli Ultramarine mettono fine alla ribellione che infuria da quarant'anni su Arthos IV con una sola sanguinosa giornata di lotta. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 949.M41: La Cittadella d'Osso. Gli Space Marine del Capitolo Salamandre, dopo avere aiutato la Guardia Imperiale di Cadia a respingere lo Stregone del Caos Ahriman, seguono la flotta del Caos attraverso il Cancello Cadiano, nelle profondità dell'Occhio del Terrore. La sfortunata cerca li porta ad Ossea, un Mondo Demoniaco composto interamente di osso scolpito. La loro ultima trasmissione è l'annuncio dell'attacco alla mostruosamente grande fortezza d'osso al cuore del pianeta. (Assalto Planetario 5a Edizione)
  • 949-978.M41: Il Generale Kurov della Guardia Imperiale, un rispettato veterano della Crociata Bakkus, coordina una serie di Campagne Genocidio atte ad estirpare le infestazioni di Orki che stavano moltiplicandosi dopo l'invasione di Ghazghkull dalle giungle equatoriali tra Armageddon Primus e Secundus e sul pianeta ghiacciato di Chosin. (Codex: Armageddon 3a Edizione)
  • 955.M41: La follia degli eroi. Nonostante gli ordini lo vietino, gli Artigli di Bronzo lanciano un contrattacco nell'Occhio del Terrore. Le ultime trasmissioni riportano che il Capitolo sta ingaggiando una flotta dei Guerrieri di Ferro, ma non vi sono altre tracce. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 955.M41: Alleanza alla Rupe del Diavolo. Il re Silente si allea riluttante agli Angeli Sanguinari su Gehenna Prime per sconfiggere una flotta scheggia tiranide. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 956.M41: Le Fauci dell'Anima. Con buona parte del Capitolo via per un'emergenza, i Teschi d'Argento riescono a mala pena a resistere ad un attacco al loro mondo natale da parte di una banda da guerra nota come Fauci dell'Anima. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 962.M41: Una base militare imperiale su Buca III viene annientata dal lancio di missili da un asteroide. L'asteroide era entrato nel sistema dallo spazio profondo ed avendo superato tutti i sensori imperiali, senza venire scoperto, aveva poi lanciato i propri missili. (Codex: Armageddon 3a Edizione)
  • 963.M41: Un'alleanza inaspettata. Gli Ultramarine si scontrano con una flotta dei Tau per il controllo di Malbede. Quando il conflitto risveglia le tombe nascoste nel pianeta maledetto, i nemici uniscono le forze per sconfiggere i Necron. Al termine dello scontro Calgar ordina l'Exterminatus su Malbede, ma permette ai Tau di fuggire prima che il pianeta venga distrutto. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 967.M41: Pioggia nera su Vallenin. Liberata la popolazione del mondo agricolo Vallenin dalla schiavitù della Cabala dell'Astuzia Letale, la 3a Compagnia degli Ultramarine viene inseguita dai velivoli a-grav degli xeno, finché gli Hunter non mietono un sanguinoso raccolto. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 970.M41: Il disastro di Bellicas. Il Capitolo Spade dell'Imperatore, il secondo a portare tale nome, viene eliminato quando un mondo tomba dei Necron si ridesta sotto le caverne del pianeta capitolare Bellicas. Le forze isolate all'esterno vengono rapidamente sopraffatte, ma il fato di quelle all'interno è molto più sinistro. Sovvertendo i sistemi della struttura, un conclave di Criptek disattiva le difese e seppellisce gli Space Marine nella loro stessa cittadella. Per trarre svago daiprigionieri, i nuovi dominatori di Bellicas guidano a turno ondate di Necron Guerrieri nelle sale oscure, cercando di totalizzare più uccisioni dei rivali. Gl Space Marine si battono con determinazione senza mai cedere al terrore, ma dopo tre settimane Lord Trakesz vince la competizione decapitando il Capitano Arnoc Voreign. (Codex: Space Marine 6a Edizione; Codex: Necron 5a Edizione)
  • 972.M41: Il Mondo Agricolo Chigon 17 viene travolto da una massiccia forza di Orki sotto il comando di Ghazghkull. Nonostante la Forza di Difesa Planetaria sia ben equipaggiata con veicoli e carri armati, viene sconfitta dagli Orki in una lunga serie di operazioni di guerriglia che logora le difese imperiali fino a renderle inutili. (Codex: Armageddon 3a Edizione)
  • 973.M41: L'ascesa di Damnos. Per un capriccio del destino, la tomba necron su Damnos si rimette rapidamente in funzione, soverchiando gli insediamenti umani e respingendo un attacco della Seconda Compagnia degli Ultramarine. I Necron di Damnos procedono al risveglio dei Cancelli di Pietra e alla riconquista di uno spazio vitale nella Rete, scacciando gli Eldar che si erano impadroniti dei sentieri durante il Grande Sonno. Avendo ristabilito i propri portali della Rete, gruppi di incursione da Damnos si spargono nel Segmentum Ultimus massacrando tutto ciò che trovano. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 974.M41: L'Incidente su Damnos. Sotto il gelo artico della superficie di Damnos, si risveglia una tomba dei Necron. Prima della fine dell'anno le ampie città industriali del pianeta sono in rovina e la capitale planetaria Kellenport è sotto assedio. Al comando del Capitano Sicarius e del Capo Bibliotecario Tigurius, l'incrociatore degli Ultramarine Vendetta di Valin arriva durante l'assalto finale a Kellenport. Tuttavia il vascello viene costretto a ritirarsi poco dopo aver sganciato le capsule d'atterraggio della 2a Compagnia, a causa dell'intensità del fuoco gauss in arrivo dalla superficie. Gli Ultramarine colpiscono lo schieramento necron al cuore, eliminando i guerrieri-macchina dalle mura di Kellenport. Sicarius viene gravemente ferito da una falce durante la battaglia, ma quando la Squadra Comando si erge davanti al corpo inerme del Capitano, la colossale sagoma del Dreadnought Venerabile Agrippan si getta nella mischia e dilania il Signore Supremo dei Necron. Mentre gli xeno vengono respinti, le difese orbitali vengono annientate, consentendo al Vendetta di Valin di rientrare e prelevare Sicarius ferito. Le analisi orbitali dell'Incrociatore rivelano che molte falangi e macchine da guerra dei Necron si ammassano per una nuova offensiva contro la posizione degli Ultramarine. Tigurius e Agrippan sono costretti ad ammettere che Damnos è perduto e si preparano ad evacuare quanti più abitanti possibile. Gli Ultramarine effettuano una coraggiosa resistenza presso Kellenport, respingendo i Necron mentre ha luogo l'evacuazione. Tigurius è ovunque gli Ultramarine siano più in difficoltà, bloccando l'avanzata necron con la furia della mente ed evocando scudi psichici per ingannare le macchine. Le gesta di Agrippan sono altrettanto eroiche: per tre ore protegge da solo il cancello occidentale, obliterando tutti coloro che lo sfidano. Nel momento in cui i difensori di Kellenport vengono ricacciati verso il loro ultimo bastione di difesa, restano sul pianeta solo quaranta Space marine e venti Guardie Imperiali. Agrippan cade all'ultimo minuto, bloccato da dozzine di flussi gauss. Appena le Thunderhawk portano Tigurius e gli ultimi sopravvissuti in salvo, i reattori del Dreadnought Venerabile esplodono, obliterando lo spazioporto e tutti i Necron al suo interno. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 978.M41: Il Fratello Capitano Stern dei Cavalieri Grigi partecipa alla Purgazione di Xoedic Binary. (Cacciatori di Demoni 3a edizione)
  • 985.M41: La caduta della Conquistatrice. La Nave Tomba del Signore delle Tempeste Conquistatrice Inarrestabile viene attaccata da una flotta di Templari Neri mentre viaggia verso Davatas, il mondo nucleo dei Sautekh. L'artefice dell'assalto è il maresciallo Helbrecht,in cerca di vendetta contro il signore della guerra che lo aveva umiliato su Schrödinger VII. Una bordata della nave da battaglia Sigismund elimina gli scudi della Conquistatrice un istante prima che i missili d'abbordaggio dei Templari Neri colpiscano, riversando i vendicativi Space Marine sui ponti del vascello nemico in un attimo. L'orgoglio costringe Imotekh a combattere, ma le sue forze si scompaginano e la logica prende il sopravvento, dettando la ritirata. Il Signore delle Tempeste si teletrasporta su una nave della scorta e fugge. Helbrecht è infuriato nero per la fuga del nemico, ma si consola mettendo personalmente la nave ammiraglia nemica in rotta di collisione con una stella nelle vicinanze e facendo a pezzi le alte navi necron troppo lente per fuggire. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 986.M41: La Corazzata Strada Lucente e la sua intera scorta vengono distrutte da un attacco di pirati Orki guidati ancora una volta da Ghazghkull. L'Imperium risponde in forze, solo per scoprire che gli Orki sono scomparsi prima del loro arrivo. (Codex: Armageddon 3a Edizione)
  • 89.986.M41: Diario della spedizione Santos 9. "Campo base stabilito su pianeta deserto appena scoperto, designato Santos 9. Auguri orbitali indicano giacimenti di materiali preziosi." (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 120.986.M41: Diario della spedizione Santos 9. "Una squadra sonda scopre i resti distrutti di un inkrociatore azzazzino degli Orki abbandonato molti secoli prima dopo una battaglia distruttiva e prolungata. Non ci sono indicazioni di cosa accadde agli Orki arrivati sul vascello, ma rimaniamo in guardia." (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 123.986.M41: Diario della spedizione Santos 9."Droni di sorveglianza a bassa altitudine individuano due serie di strutture antiche a diverse centinaia di migliaia di miglia a nordest del campo bas. Una sembra una serie di enormi monoliti posti in cerchio. L'altra una serie di antichi edifici in stile piramidale." (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 129.986.M41: Diario della spedizione Santos 9."Campo temporaneo stabilito vicino alle strutture antiche. Squadre sonda iniziano l'esplorazione." (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 136.986.M41: Diario della spedizione Santos 9."Investigazioni iniziali indicano che le rovine sono straordinariamente antiche, antecedenti all'esistenza dell'Uomo di infiniti millenni. La squadra sonda alfa continuerà a investigare gli strani segni e geroglifici rinvenuti sui monoliti, mentre la squadra beta tenterà di entrare negli edifici." (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 140.986.M41: Diario della spedizione Santos 9."La squadra beta riporta il rinvenimento e l'apertura di un'entrata. Droni da ricognizione O.C.A. entrano nella struttura." (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 141.986.M41: Diario della spedizione Santos 9."Perduto contatto con la squadra sonda beta." (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 142.986.M41: Diario della spedizione Santos 9."Perduto contatto con la squadra sonda alfa. Spedizione in massima allerta." (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 143.986.M41: Diario della spedizione Santos 9."Trasmissioni disturbate ricevute dal campo temporaneo riportano l'attacco di creature mostruose e aliene. Contatto perduto poco dopo. Campo base sotto sorveglinza di ventiquattr'ore e invo di richiesta per estrazione immediata con urgenza primaria." (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 146.986.M41: Diario della spedizione Santos 9."Siamo sotto attacco. Spuntano tra di noi, uscendo dalla sabbia, mostruosa fusione di morte e metallo. Le nostre armi non li fermano. La maggior parte di noi è già morta. Che l'Imperatore ci salvi, ci stanno attaccando di nuovo..." (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 988.M41: Attacco alle Lune di Krendrax. Gli Eldar Oscuri atterrano alle 00.0. I Raider degli Eldar Oscuri attaccano numerose colonie minerarie. Il primo attacco avviene alle ore 00.15 e l'ultimo alle ore 00.41. Nessun colono sopravvive al saccheggio; tre le rovine vengono rinvenuti 149 corpi e più di 1500 coloni sono riportati scomparsi. Elementi della Forza di Difesa Lunare di Krendrax tentano di intercettare gli Eldar Oscuri prima che fuggano. La colonna è soggetta ad agguati alle ore 01.04, 01.16 e 01.32 che ne riducono la forza di più del 27%. Alle ore 01.43 la colonna viene attaccata da un vasto contingente di Eldar Oscuri e dopo aver perso un altro 47% della forza iniziale è obbligata a ritirarsi. Le perdite tra gli Eldar Oscuri sono minime. Alle ore 02.17 gli Eldar Oscuri si ritirano. Al sito vengono ritrovati i corpi orrendamente mutilati di 150 coloni e Soldati della Forza di Difesa catturati. Tra di essi vi è quello del comandante della colonna di soccorso, catturato durante la battaglia finale con gli Eldar Oscuri. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 989.M41: Il Disastro di Mondo di Rynn. La Waaagh! Snagrod infuria nel Settore Loki e culmina con un devastante assalto a Mondo di Rynn. Il Capitolo dei Magli Scarlatti viene decimato, ma è determinato a rinascere. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 989.M41: Helbrecht viene eletto Gran Maresciallo dei Templari Neri. (Codex: Armageddon 3a Edizione)
  • 990.M41: Vendetta fiammeggiante. I Signori del Fuoco sbarcano su Bellicas, arrestano la minaccia necron e mettono a fuoco il pianeta per vendicarsi della distruzione delle Spade dell'Imperatore. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 991.M41: Guerra del Braccio Sargassion. La banda da guerra del Caos chiamata Peste Celeste invade il Braccio Sargassion. Guardia del Corvo e Minotauri di Bronzo lanciano un contrattacco immediato per riconquistarlo. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 991.M41: Il Tempo della Fine. Il mistico eldar Kysaduras l'Anacoreta proclama l'inizio del Tempo della Fine. Dopo lunghe meditazioni a fianco di Eldrad Ulthran di Ulthwé, rivela ai sommi veggenti che l'unica speranza di sopravvivenza degli Eldar è riposta in Ynnead, dio dei morti. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 992-993.M41: La Seconda Guerra Tiranide. I Prefici e le Falci dell'Imperatore vengono virtualmente distrutti mentre affrontano la minaccia della Flotta Alveare Kraken. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 992.M41: Raid su Kastorel Novem. Guidata dal Capitano Korvydae, la Guardia del Corvo effettua attacchi chirurgici alla fabbrica orkesca della Waaagh! Garaghak. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 992.M41: La Caduta di Iyanden. L'arcamondo Iyanden è coinvolto in una lotta mortale contro la Flotta Alveare Kraken. Quando la nave-mondo è sull'orlo della distruzione, il Principe Yriel raduna i difensori e abbatte il mostruoso Tiranno dell'Alveare che guida l'invasione. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 993.M41: Viene recuperato il diario della spedizione Santos 9. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 993.M41: Il Kraken attacca. Gli Ultramarine sedano una ribellione sul mondo industriale Ichar IV, per poi trovarsi sul fronte di una difesa disperata contro la Flotta Alveare Kraken. Accompagnato dal Cappellano Cassius e dai Veterani della Prima Guerra Tiranide, Calgar lancia un coraggioso assalto che recide il controllo sinaptico degli alieni, trionfando soprattutto grazie alla furia con cui guida i fratelli nella mischia. In un ricorso storico, Marneus Calgar, dopo essere sfuggito alla morte per mano del Signore dello Sciame durante il duello su Macragge, affronta la reincarnazione della stessa bestia sui campi insanguinati Questa volta, però, l'eroe trionfa, uccidendo lo xeno a mani nude. Senza il Signore dello Sciame a contrastare la brillante strategia militare di Calgar, gli Ultramarine possono eliminare i restanti tiranidi. Tuttavia, la vittoria degli Space Marine giunge troppo tardi per salvare il pianeta, poiché i Tiranidi lo hanno già ridotto ad un ossario fumante di morte e distruzione. Come se non bastasse, la Mente dell'Alveare riassorbe nuovamente la coscienza del Signore dello Sciame e, imparando dalla sua sconfitta, la sua successiva reincarnazione sarà più astuta e pericolosa che mai...  (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 994.M41: Santos 9 viene messo in quarantena per mandato inquisitorio. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 994.M41: Spezzati ma indomiti. Ritenuti distrutti, gli Artigli di Bronzo riappaiono vicino a Cadia. Hanno subito molti danni, ma combattono ancora contro il Caos. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 995.M41: La Mente dell'Alveare ha fame. I tentacoli della Flotta Alveare Jormungandr iniziano ad abbattersi sui confini a nord-est dell'Imperium. I Capitoli Spettri della Morte e Figli Onorati guidano il contrattacco. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 995.M41: Un alleato inaspettato. L'Arcamondo di Iyanden cerca di sopravvivere dopo la vittoria ottenuta a carissimo prezzo contro la Flotta Alveare Kraken, ma deve ingaggiare la Waaagh! Pugnozkazzato per evitare di essere invaso nuovamente. I primi scontri danneggiano gravemente l'impero orkesco, ma i pelleverde contrattaccano in forze. All'Arcamondo non rimane altra scelta che destare ancora una volta i riveriti avi dal loro sonno d morte e collocare le loro pietre dello spirito in possenti Guerrieri Spettri, al fine di cotenere l'invasione. Quando tutto sembra perduto, la Cabala della Stirpe di Spettro e il Culto della Mano Scorticata erompono dal portale della Rete posto sul retro dell'Arcamondo. Combattendo accanto ai Guerrier d'Aspetto e i loro Guerrieri Spettri, gli Eldar Oscuri respingono gli Orki. Quando il Consiglio di Veggenti di Iyanden chiede loro spiegazioni dell'intervento, gli Eldar Oscuri rispondono che trovano molto divertente il fatto che Iyanden usi la necromanzia con rabbia e controvoglia. (Codex: Eldar Oscuri 5a Edizione)
  • 996.M41: L'Agguato di Lonal. La Flotta Alveare Leviathan invade Lonal e incontra la strenua resistenza dei Cacciatori Oscuri. A loro insaputa si schiera anche la Guardia del Corvo, usando i confratelli come esca per una complessa trappola in cui muoiono una dozzina di Tiranni dell'Alveare. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 509.997.M41: La Leviathan arginata. Elementi degli Ultramarine e dei Mortifactor, guidati dal Cappellano Cassius, resistono vittoriosamente contro un frammento della Flotta Alveare Leviathan su Tarsis Ultra. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 997.M41: Il lamento degli Angeli. Il Capitolo Angeli Fantasma viene distrutto mentre difende la propria fortezza monastero sul pianeta Liberthra dal massacro scatenato dalla Dinastia Maynakh dei Necron. Le Campane del Cordoglio risuonano nel Segmentum Tempestus per onorare la sua dipartita. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 998.M41: L'Inquisitore Lichtenstein viene dichiarato Traditore Scomunicato. (Cacciatori di Demoni 3a edizione)
  • 998.M41: Santità infranta. A caro prezzo, gli Eldar difendono la sacra Biblioteca Nera dallo Stregone del Caos Ahriman. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 998.M41: Attacchi degli Space Marine del Caos nel settore Acteron, sottosettore Pandraxx. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 003.998.M41: Sottosettore Pandraxx. Un convoglio di vascelli, incluse navi da carico, da trasporto e civili, viene attaccato da navi appartenenti agli Space Marine del Caos della Confraternita delle Tenebre. Tutte le navi del convoglio vengono distrutte. Non sono stati rinvenuti superstiti. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 195.998.M41: Sottosettore Pandraxx. La Cospirazione di Fulcrum. L'Inquisitrice Lowry dell'Ordo Hereticus riporta l'incontro di tre membri del Capitolo di Space Marine del Caos Signori del Terrore mentre investigava attività sediziose sul mondo formicaio di Fulcrum. I Rinnegati uccidono la maggior parte di una compagnia di soldati FDP, prima di essere subissati e uccisi. L'Inquisitrice Lowry subisce ferite gravi durante gli scontri. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 345-800.998.M41: Sottosettore Pandraxx. I Cultisti del Caos si sollevano in rivolta nel sistema Pandraxx. Le forze imperiali localizzate nel sistema riescono a contenere la rivolta, fino a che non vengono subissate quando una flotta i Space Marine del Caos lancia un attacco a sorpresa in supporto ai ribelli. All'arrivo dei soccorsi mesi più tardi, la flotta rinnegata è scomparsa, lasciando in rovina l'intero sistema di Pandraxx. Meno dell'1% della popolazione umana in vita tra le rovine e la devastazione. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 550.998.M41: Waaagh! Zannaferroza. Il Capitolo Genesis, assieme ai progenitori Ultramarine, affronta e sconfigge la possente Waaagh! Zannaferroza. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 567.998.M41: Sottosettore Pandraxx. Attacco alle Lune di Drathorian. Space Marine del Caos appartenenti alla Legione Nera attaccano e saccheggiano una raffineria spaziale usata per ricavare Promezio dai minerali estratti sulle Lune di Drathorian. La raffineria viene totalmente distrutta nell'attacco. Come i rinnegati della Legione Nera siano arrivati tanto lontano dall'Occhio del Terrore e lo scopo dell'attacco sono ancora soggetti a investigazioni dell'Inquisizione. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 2.707.998.M41: L'Inquisizione trasmette una comunicazione classificata come Secretis Primaris, il quale contiene alcune informazioni su Ahriman e l'ordine di impiegare qualunque mezzo per eliminarlo. (Codex: Space Marine del Caos 3a Edizione - 1998)
  • 721.998.M41: Il Magos Explorator Akanar Meirkit crea una rappresentazione del Settore Armageddon successivamente utilizzata durante la Terza Guerra di Armageddon. (Codex: Armageddon 3a Edizione)
  • 757.998.M41: Terza Guerra di Armageddon. Il Signore della Guerra Ghazghkull ritorna su Armageddon alla testa di una Waaagh! nuova e ancora più forte. Oltre venti Capitoli, tra cui Furie Bianche, Salamandre, Aquile del Fato, Signori della Tempesta ed Esorcisti, impegnano le proprie risorse nella zona di guerra assediata. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 913.998.M41: Sottosettore Pandraxx. La Battaglia della Stazione Trantarion. Gli Space Marine del Caos rinnegati appartenenti al Capitolo Angeli del Dolore che stanno attaccando la Stazione Trantarion vengono ingaggiati dalla quarta e dalla quinta compagnia degli Space Marine delle Scimitarre Rosse. I una battaglia che dura diversi giorni, i Rinnegati vengono sconfitti e obbligati a ritirarsi. Come ultimo gesto di sfida e vendetta, i Rinnegati scatenano un bombardamento di missili sismici e bombe virali, distruggendo la colonia e rendendo l'intero pianeta inabitabile per secoli. (Missioni Operative 5a Edizione)
  • 998.M41: Guerra nella Fenditura Gildar. I Teschi d'Argento distruggono una forza d'intervento dei Corsari Rossi; i rinnegati sopravvissuti sbarcano su diversi mondi del Sistema Gildar, ma i Teschi d'Argento non si lasciano ingannare ed epurano l'area nel giro di poche settimane. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 999.M41: La campagna di Carnac. Anrakyr il Viaggiatore pensa di essere giunto sul Mondo Tomba Carnac, ma trova il pianeta infestato da Eldar Esoditi. Capendo che la tomba è sepolta troppo in profondità (se fosse ancora presente) per risvegliarla prima che gli Esoditi richiedano aiuto, Anrakyr supplica i Lord e i Signori Supremi di altri mondi tomba di aiutarlo. I rinforzi arrivano rapidamente da Mandragora, Gidrim e Trakonn, ma il contingente più inaspettato di tutti è quello di Solemnace, comandato da Trazyn l'Infinito in persona. Tutto ciò, però, richiede tempo e quando il Falce della Notte schiera le proprie forze, le armate dell'Arcamondo Alaitoc sono già al fianco degli Esoditi. Gli Eldar, guidati dalle profezie del Veggente Eldorath Flagellodistelle e dalle strategia di Illic Lancianotturna, cercano di fermare l'invasione dei Necron con una serie di attacchi mordi e fuggi. L'obiettivo è menomare la struttura comando distruggendo Anrakyr e gli alleati più stretti, ma il Lord di Pyrrhia riesce a sovvertire le profezie del Veggente attraverso le analisi astromantiche di Orikan il Divinatore. nonostante queste ultime non siano precise quando quelle degli Eldar, sono sufficienti a ingarbugliare la matassa del fato e a celare alcuni dettagli al Veggente. In questo modo i Cercavia arrivano alla presunta locazione di Anrakyr, solo per trovare al suo posto squadre di Necrocecchini pronte a far scattare l'imboscata. Dopo svariate battaglie inconcludenti sulle verdeggianti pianure di Carnac, Anrakyr costringe gli Eldar a ingaggiarlo faccia a faccia marciando sul tempio del Mondo Spirituale. Mentre le instancabili legioni necron avanzano sulle mura, i Falce del Giudizio duellano nei cieli con i caccia degli Eldar, i Necrocecchini sono impegnati in un letale gioco di agguati e contrattacchi con i Cercavia di Alaitoc e gli Scorticati attaccano i fianchi, abbattendo i nemici che mostrano un momentaneo segno di debolezza. Le due fazioni sono allo stallo e la resistenza dei Necron controbilancia i precisi attacchi degli Eldar. Infine, i Necron si aggiudicano la vittoria nel momento in cui la tomba di Carnac inizia inaspettatamente a risvegliarsi a causa del tumulto soprastante. Quando i rinforzi robotici entrano nella campagna, gli Eldar non possono far altro che lasciare Carnac e il suo Mondo Spirituale all'avversario. Anrakyr è in giubilo in seguito alla campagna e accetta con piacere quando Trazyn richiede l'intero mondo Spirituale come bottino di guerra. Orikan, invece, non pretende nessun trofeo o pagamento, ma si limita a sperare che quando l'esaltazione della vittoria sarà passata, nessuno si chieda per quale fortuita coincidenza Carnac si sia risvegliato. (Codex: Necron 5a Edizione)
  • 999.M41: La Bioeliminazione. Usando il congegno chiamato Cuore di Fuoco, Biel-Tan e Iyanden si uniscono per incenerire Dûriel e decine di mondi degli Orki e dell'Imperium nel sistema Octarius. Le loro azioni negano alla Flotta Alveare Leviathan preziosa biomassa e provocano la distruzione di uno dei suoi tentacoli. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 999.M41: L'Ascesa della Fenice. I Principi Fenice si riuniscono per la prima volta dopo millenni. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 005.999.M41: Ritorno su Damnos. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 3.453.999.M41: Il Gruppo di Combattimento Trajan invia la sua ultima comunicazione tramite l'Astropate Primo Spartax, riferendo vari attacchi di predoni Orki che costituiranno le prime offensive della Terza Guera di Armageddon. (Codex: Armageddon 3a Edizione)
  • 672.999.M41: Il Sole Nero. Il Capitolo Esorcisti interviene per affrontare le incursioni demoniache presso la stella Sirie. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 674.999.M41: Ritorno ad Abheilüng. (Codex: Cult Mechanicus 7a Edizione)
  • 721.999.M41: Vengono stilate le forze dell'Imperium e degli Orki durante la Terza Guerra di Armageddon. (Codex: Armageddon 3a Edizione)
  • 854.999.M41: Ultramar sotto assedio. Ultramar subisce un rinnovato attacco delle forze del Caos. M'kar il Rinato, racchiuso ancora una volta in un corpo mortale, conduce il massacro su Talassar. Quintarn viene invaso dalle armate della Stirpe di Sangue, mentre Calth viene assediato dai Guerrieri di Ferro, e altri condottieri del Caos attaccano Espandor e Tarentus. Marneus Calgar richiama tutte le forze degli Ultramarine per difendere Ultramar, inviando Compagnie Operative rinforzate su ogni pianeta sotto minaccia. Egli si unisce alla 2a Compagnia su Talassar, deciso ad uccidere M'kar altre cento volte se necessario. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 870.999.M41: L'Occhio della Vendetta. In una dimostrazione esemplare delle proprie abilità, il Sergente Esploratore Telion muta le sorti della guerra su Quintarn. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 970.999.M41: Rinascita. Le Falci dell'Imperatore emergono dall'ombra della Flotta Alveare Kraken ed annunciano che il loro Capitolo rinascerà. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 980.999.M41: La minaccia del Maelstrom. Una vasta flotta di Space Marine del Caos guidata da Huron Cuorenero emerge dal Maelstrom e assedia i sistemi Chogoris, Kaelas e Sessec. Le voci affermano che le forze traditrici eguaglino quelle delle antiche Legioni, e molti Capitoli vengono inviati ad affrontarle. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 986.999.M41: Misure Disperate. I Tecno-Preti custodi in servizio nel Palazzo dell'Imperatore scoprono una falla nei meccanismi del Trono d'Oro. Vengono inviate immediatamente decine di spedizioni, inclusa una processione da guerra xanthita, che si avventura tramite il Portale Exhubris. Gli Xanthiti affrontano Troupes di Arlecchini ed orde demoniache prima di raggiungere la destinazione. Nei sepolcrali antri di Commorragh viene stretto un oscuro patto. (Codex: Cult Mechanicus 7a Edizione)
  • 995.999.M41: La 13a Crociata Nera. Diversi Capitoli degli Space Marine convergono sui settori attorno all'Occhio del Terrore in un disperato tentativo di respingere le empie forze di Abaddon il Distruttore. Alcuni affermano che il Tempo della Fine sia giunto, ma gli Astartes restano saldi di fronte al loro più grande nemico. (Codex: Space Marine 6a Edizione)
  • 999.M41: L'Ascesa del Caos. Abaddon il Distruttore lancia la più grande invasione dello spazio reale mai vista. Ulthwé aspetta da molto questo momento e guida la sua gente in guerra. Gli Eldar infliggono tremendi danni alle Legioni di Chaos Space Marines su dozzine di mondi, subendo perdite insostenibili dal contrattacco dei servi del Grande Nemico. Il conto dei morti è sempre più alto e non si intravede la fine. (Codex: Craftworlds 7a Edizione)
  • 999.M41: La Guerra di Damocles prosegue con la Campagna Prefectia e la Seconda Campagna di Agrellan. Il Maestro Capitolare Corvin Severax della Guardia del Corvo viene ucciso dalla Comandante Shadowsun e sostituito da Kayvaan Shrike, Il Sommo Etereo Aun'Va viene assassinato da un Culexus e Agrellan viene sottoposto a bombardamento. (War Zone Damocles: Kauyon; War Zone Damocles: Mont'ka)
  • 999.M41: Campagna di Diamor. (Black Crusade: Traitor's Hate; Black Crusade: Angel's Blade)
  • 999.M41: I Wulfen della 13a Grande Compagnia dei Lupi Siderali tornano nella galassia e il Capitolo li recupera. Grandi invasioni demoniache devastano il Settore Fenris e Logan Grimnar risulta disperso. (War Zone Fenris: Curse of the Wulfen)
  • 999.M41: Assedio del Sistema Fenris. (War Zone Fenris: Wrath of Magnus)
  • 999.M41: Formazione degli Ynnari e creazione dell'Yncarne, Avatar di Ynnead. L'Arcamondo Biel-Tan viene parzialmente distrutto. (Gathering Storm: Fracture of Biel-Tan)
  • 999.M41: Cadia viene distrutto in seguito ad un nuovo attacco della 13a Crociata Nera. I sopravvissuti incontrano gli Ynnari sulla luna Klaixus e si rifugiano nella Rete per raggiungere il Regno di Ultramar. (Gathering Storm: Fall of Cadia; Gathering Storm: Fracture of Biel-Tan)
  • 999.M41: Yvraine e Belisarius Cawl riescono a resuscitare Roboute Guilliman, il quale prende il comando della Campagna di Ultramar e poi raggiunge la Terra attraverso la Crociata Terrestre, riottenendo il rango di Lord Comandante dell'Imperium. (Gathering Storm: Rise of the Primarch)
  • 999.M41: L'Occhio del Terrore si espande e crea la Cicatrix Maledictum lungo tutto il diametro della galassia. L'Astronomican non riesce a penetrare nella parte nord-orientale della galassia, la quale prende il nome di Imperium Nihilus o Imperium Oscuro. (Warhammer 40.0000, Regolamento di 8a Edizione)
  • 999.M41: Roboute Guilliman rivela il progetto degli Space Marine Primaris dichiarando la Fondazione Ultima e la Crociata Indomitus. (Warhammer 40.0000, Regolamento di 8a Edizione)

M42

  • 105.M42: Il pianeta Espandor viene attaccato dai Marine della Peste. (Dark Imperium, Capitolo 5)
  • 111.M42: La Crociata Indomitus volge al suo termine con il Trionfo di Raukos. (Dark Imperium, Capitolo 4, 10)
  • 111.M42: Il pianeta Iax viene attaccato dalle forze demoniache di Nurgle guidate da Ku'Gath, Padre del Contagio. (Dark Imperium, Capitolo 16)
  • Ca. 111.M42: Per ordine di Guilliman, l'Inquisitrice Greyfax riesce ad ottenere l'Occhio della Notte. (Eye of Night)
  • Ca. 111.M42: Yvraine e il Visarca riescono ad infiltrarsi sul Pianeta della Peste e a sottrarre la Mano dell'Oscurità a Mortarion. (Hand of Darkness)